Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

HOME

REDAZIONE

SERVIZI

NOTIZIE

SOCIETA

CAMPIONATI

RISULTATI

FUN ZONE

RUBRICHE

GOLDEN GIRLS

brescia50 chieti como50 cuneo50 fiorentina50 jesina mozzanica50  res roma50 lusernasb sanzaccaria50   tavagnacco50  verona agsm50

uefa dcf

Il Torino esce dalla Coppa Italia, ma a testa alta. Con importanti defezioni trà le titolari (Pasqui,Gueli e Pisano), mister Padovan schiera la formazione migliore possibile a disposizione, portando in panchina anche tre primavera. Il risultato dell'andata (0-1) faceva ipotizzare ad un Torino, in quel di Monza, tutto cuore e grinta pronto a ribaltare i primi 90 minuti; pronti via e dopo appena 4 minuti su tiro della Sodini (potente, ma non imparabile) il portiere avversario si lasciava sfuggire la palla sulla quale si avventava la Bonansea che calciava in rete l'1-0. Boato dei molti sostenitori granata sugli spalti e qualificazione riaperta. Le monzesi subivano il colpo a livello psicologico, ma ogni volta che affondavano erano pericolosissime come al 11' quando Stracchi sottoporta calciava di pochissimo sopra la traversa o come al 15' con Greco che colpiva di testa, ma mandava la palla a fil di palo. L'unica timida sortita in attacco, le granata, la davano al 28' quando un tiro (senza troppe pretese) di Sodini terminava tra le braccia del portiere. Il FiammaMonza da quel momento in poi andava all'arrembaggio, ma la Caravilla si trasformava in "WanderWoman" dicendo di no anche a tiri destinati ormai a far gridare al pareggio dei tifosi locali. 31': punizione verso l'interno dell'area di Franchini, deviazione di testa di Paliotti e parata del nostro numero uno. 36' altro colpo di testa stavolta della Greco e splendida deviazione in angolo di Caravilla. Ma è sugli sviluppi del corner successivo che il nostro estremo difensore si supera quando la Ricco nell'area piccola calcia una bomba a botta sicura, ma ancora una volta Rita Caravilla dice di no e devia in angolo con un colpo di reni fantastico. Applausi a non finire in tribuna per il portire granata anche da parte dei tifosi monzesi. Il primo tempo si chiude con la Caravilla impegnata a respingere a terra con i piedi un insidioso tiro di Ricco. Il secondo tempo si apre con lo stesso copione del primo, e cioè le locali all'attacco in cerca del pareggio e con le nostre ragazze pronte a colpire in contropiede. Ma dopo pochi minuti si decide tutto: l'arbitro, decide di fischiare poco fuori dall'area di rigore una regolarissima spalla contro spalla di Bonansea ai danni della Paliotti. Si incarica di battere la punizione Greco; cross in area e in barriera Zorri alza il braccio in maniera scomposta toccando la palla. E' rigore (indiscutibile). Dagli undici metri và a calciare la D'Adda che batte la Caravilla indirizzando la palla sulla sinistra. Siamo al 7' del secondo tempo ed'è 1-1. Le granata subiscono il contraccolpo del pareggio e non riesono più a riorganizzare gioco e idee. Anzi, è ancora il Fiammamonza ha rendersi pericoloso con un colpo di testa della Greco al 31', ma ancora l'ottima Caravilla (indiscutibilmente la migliore in campo) dice di no deviando in angolo. I tre minuti di recupero concessi dall'arbitro sono di quelli da cardiopalma, dove le nostre ragazze hanno cercato la vittoria in tutti i modi e l'hanno sfiorata in due occasioni: al 47' la Sodini (oggi per nulla incisiva) su punizione calciava la palla all'incrocio dei pali, ma stavolta era brava la Marchitelli a deviare in cornere, ed al 48' la giovanissima Moretti ( entrata 5 minuti prima al posto di Bruno) metteva a fil di palo la palla con un bel colpo di testa. Finiva così l'avventura delle granata in coppa Italia. Con il presidente Salerno comunque soddisfatto della prestazione che scendeva negli spogliatoi per congraturarsi con mister Padovan, e con la consapevolezza che per qualificarsi nella coppa uefa femminile ora bisogna tifare a finché la coppa nazionale la alzino al cielo una trà le prime quattro classificate in campionato, tranne il Bardolino campione d'Italia che è già in Champions Woman e non libererebbe alcun posto in uefa. FIAMMAMONZA-TORINO C.F. 1-1 Fiammamonza: Marchitelli,Balconi,D'Adda,Rivolta (34' st. Dedè),Schiavi,Donghi,Franchini,Paliotti,Ricco (26' st. Vinci),Greco,Stracchi. A disp. Ferraro,Bertoni,D'andolfo,Amorim De sousa. ALL. Grilli N. Torino f.c.: Caravilla,Gangheri (20' st. Giuliano),Bosi,Parodi,Carissimi,cassanelli,Zorri,Tavalazzi,Bruno (40' st. Moretti),Sodini,Bonansea. A disp. Turano,Lettieri,Coluccio,Scivetti. ALL. Padovan G. Arbitro: Mainardi di Bergamo Marcatori: 4' pt. Bonansea (TO) 7' st. D'Adda rig. (FM) Spettatori 250 circa Ammoniti: SchiaVi,Donghi,Greco (FM) Bosi,Gangheri,Zorri,Carissimi (TO) Maurizio Condemi
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri articoli dell'Autore ...

0
0
0
s2smodern