Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

HOME

REDAZIONE

NOTIZIE

SOCIETA

CAMPIONATI

RISULTATI

FUN ZONE

RUBRICHE

GOLDEN GIRLS

brescia50 chieti50 como50 cuneo50 fiorentina50 jesina mozzanica50  res roma50 lusernasb sanzaccaria50   tavagnacco50  verona agsm50

uefa dcf

0
0
0
s2smodern

coppa_italiaREGOLAMENTO COPPA ITALIA FEMMINILE
La Lega Nazionale Dilettanti – Divisione Calcio Femminile indice, per la Stagione Sportiva 2010/2011, la Coppa Italia di Calcio Femminile, riservata alle Società partecipanti ai Campionati Nazionali di Serie "A", Serie "A2" e Serie "B".


1.PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Alla competizione sono iscritte d'ufficio tutte le 70 Società componenti l'organico dei Campionati Nazionali di Serie "A" (14), "A2" (24) e Società di Serie "B" (32).
Per le gare di solo andata è stato stabilito che la società di categoria superiore, disputerà l'incontro fuori casa.
Con successivo C.U. verranno pubblicati i campi ufficiali di gara.

2.DATE DI SVOLGIMENTO DELLE GARE
PRIMA FASE(gara di andata e ritorno): DOMENICA 5 e 12 SETTEMBRE 2010
SECONDA FASE(gara di sola andata): DOMENICA 19 SETTEMBRE 2010
TERZA FASE(gara di sola andata): DOMENICA 3 OTTOBRE 2010
QUARTA FASE - Ottavi (solo andata): SAB.23 o DOM.24 OTTOBRE 2010
QUINTA FASE - Quarti(andata e ritorno): SAB.20 o DOM.21 NOVEMBRE 2010
SAB.27 o DOM. 28 NOVEMBRE 2010

FASE FINALE:
Semifinali(andata e ritorno) SAB.5 o DOM. 5 FEBBRAIO 2011
SABATO 23 APRILE 2011
Finale - data da stabilire(gara unica) entro il 29 MAGGIO 2011

3.PRIMA FASE
Le 56 società di Serie A2 e di Serie B, giocheranno la prima fase
mediante la disputata di una gara di andata e ritorno.
E' stata predisposta una griglia predeterminata seguendo il
criterio di viciniorietà.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCHERA' LA PRIMA GARA IN CASA.
Le 28 società vincenti passano alla seconda fase.

3.2. DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
Al termine della seconda gara, in caso di parità di reti
complessive, sarà attribuito valore doppio alle reti realizzate in
trasferta. In caso di ulteriore parità al termine dei tempi
regolamentari, la squadra vincente che accederà alla fase
successiva, sarà determinata mediante esecuzione dei tiri di
rigore secondo quanto previsto dal vigente Regolamento del Gioco
del Calcio.
4. SECONDA FASE
4.1 PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Partecipano le 28 società vincenti la prima fase.
Sarà disputata una gara di SOLA ANDATA.
E' stata predisposta una griglia predeterminata seguendo il
criterio di viciniorietà.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCA IN CASA.
Le 14 società vincenti passano alla terza fase.

 

4.3. DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, verranno
effettuati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno.
In caso di ulteriore parità, per determinare la squadra vincente
che accederà alla fase successiva, sarà determinata mediante
esecuzione dei tiri di rigore secondo quanto previsto dal vigente
Regolamento del Gioco del Calcio.
5. TERZA FASE
5.1 PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Partecipano le 14 squadre vincenti della seconda fase oltre le
società di Serie A che si sono classificate dal 5 al 10 posto e le
4 società promosse dalla Serie A2(stagione sportiva 2009-2010).
Sarà disputata una gara di SOLA ANDATA.
 
E' stata predisposta una griglia predeterminata seguendo il
criterio di viciniorietà.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCA IN CASA.
Le 12 società vincenti passano alla quarta fase.

 

5.3. DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, verranno
effettuati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno.
In caso di ulteriore parità, per determinare la squadra vincente
che accederà alla fase successiva, sarà determinata mediante
esecuzione dei tiri di rigore secondo quanto previsto dal vigente
Regolamento del Gioco del Calcio.
6. QUARTA FASE
6.1 PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Partecipano le 12 squadre vincenti la terza fase, più le Società:
A.S.D. TORRES CALCIO, ASD CF BARDOLINO VERONA, U.P.C. GRAPHISTUDIO
TAVAGNACCO E A.S.D. REGGIANA CALCIO FEMMINILE.
 
Sarà disputata una gara di SOLA ANDATA.
E' stata predisposta una griglia predeterminata seguendo il
criterio di viciniorietà.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCA IN CASA.
Le 10 società vincenti passano alla quarta fase - ottavi.

 

6.2 ACCOPPIAMENTI QUARTA FASE - OTTAVI
A VINCENTE 1 CALCIO TORRES
B VINCENTE 2 VINCENTE 3
C VINCENTE 4 BARDOLINO VERONA
D VINCENTE 6 GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO
E VINCENTE 7 VINCENTE 5
F VINCENTE 8 REGGIANA C.F.
G VINCENTE 9 VINCENTE 10
H VINCENTE 11 VINCENTE 12
6.3. DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, verranno
effettuati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno.
In caso di ulteriore parità, per determinare la squadra vincente
che accederà alla fase successiva, sarà determinata mediante
esecuzione dei tiri di rigore secondo quanto previsto dal vigente
Regolamento del Gioco del Calcio.
7. QUINTA FASE - QUARTI
7.1 PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Partecipano le 8 squadre vincenti la quarta fase.
Sarà disputata una gara di andata e ritorno.
E' stata predisposta una griglia predeterminata seguendo il
criterio di viciniorietà.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCHERA' LA PRIMA GARA IN CASA.
Le 4 società vincenti passano alla Fase Finale – semifinali.
 
7.2 ACCOPPIAMENTI QUINTA FASE - QUARTI
1 VINCENTE A VINCENTE B
2 VINCENTE C VINCENTE D
3 VINCENTE E VINCENTE F
4 VINCENTE G VINCENTE H
7.3. DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
Al termine della seconda gara, in caso di parità di reti
complessive, sarà attribuito valore doppio alle reti realizzate in
trasferta. In caso di ulteriore parità al termine dei tempi
regolamentari, la squadra vincente che accederà alla fase
successiva, sarà determinata mediante esecuzione dei tiri di
rigore secondo quanto previsto dal vigente Regolamento del Gioco
del Calcio.
8. FASE FINALE
SEMIFINALI
8.1 PARTECIPAZIONE DELLE SQUADRE
Partecipano le 4 squadre vincenti la quinta fase.
Sarà disputata una gara di andata e ritorno.
E' stata predisposta una griglia predeterminata.
LA PRIMA SOCIETA' NOMINATA GIOCHERA' LA PRIMA GARA IN CASA.
Le 2 Società vincenti disputeranno la finale.
8.1.1 ACCOPPIAMENTI SEMIFINALI
A VINCENTE 1 VINCENTE 4
B VINCENTE 2 VINCENTE 3
8.1.2 DETERMINAZIONE DELLE SQUADRE VINCITRICI
Al termine della seconda gara, in caso di parità di reti
complessive, sarà attribuito valore doppio alle reti realizzate in
trasferta. In caso di ulteriore parità al termine dei tempi
regolamentari, la squadra vincente che accederà alla finale, sarà
determinata mediante esecuzione dei tiri di rigore secondo quanto
previsto dal vigente Regolamento del Gioco del Calcio.
     
8.2 FINALE
Vincente A – Vincente B
La prima società nominata si intenderà che giocherà in casa.
8.2.1 DETERMINAZIONE SQUADRA VINCITRICE -Gara unica-campo neutro
In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, verranno
effettuati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno.
In caso di ulteriore parità, per determinare la squadra vincente,
sarà determinata mediante esecuzione dei tiri di rigore secondo
quanto previsto dal vigente Regolamento del Gioco del Calcio.
9. NORME COMUNI
9.1 PARTECIPAZIONE CALCIATRICI
Le calciatrici partecipanti alla Coppa Italia 2010/2011 dovranno
essere regolarmente tesserate per le rispettive Società nella
stagione sportiva in corso.
9.2 SOSTITUZIONE CALCIATRICI
Le società partecipanti presenteranno prima di ogni gara, un
elenco di calciatrici tesserate nel numero massimo di 18 unità.
Nel corso delle gare di Coppa Italia è consentita la sostituzione
di tre calciatrici indipendentemente dal ruolo ricoperto.
9.3 DISCIPLINA SPORTIVA
La disciplina sportiva della competizione, è demandata agli Organi
Disciplinari della Lega Nazionale Dilettanti. Per quanto concerne
le formalità procedurali dinanzi agli Organi di Giustizia Sportiva
si farà seguito con apposito Comunicato Ufficiale.
Le tasse reclamo sono fissate in € 100,00 (cento/00) per i reclami
al Giudice Sportivo, € 200,00 (duecento/00) per i ricorsi innanzi
alla Corte di giustizia federale e € 350,00 (trecento/50) per i
reclami alla Corte di Giustizia Federale con procedura d'urgenza.
I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia
Sportiva competenti, che comportino la sanzione della squalifica
per una o più giornate nei confronti di calciatrici, devono essere
scontati solo ed esclusivamente nell'ambito delle gare
interessanti la manifestazione stessa.
Nell'ipotesi di squalifica a tempo determinato, la sanzione
inflitta dovrà essere scontata, per il periodo d'incidenza,


nell'ambito dell'attività ufficiale della Società con la quale
risulta tesserata la calciatrice.
9.4 RINUNCIA GARE
Nel caso in cui una Società rinunci, per qualsiasi motivo, alla
disputa di una gara, la stessa verrà esclusa dal proseguimento
della manifestazione ed a suo carico sarà applicata la sanzione
pecuniaria nella misura di Euro 2.500,00 (duemilaecinquecento/00).
Nella fase finale la rinuncia della gara comporterà la sanzione
di € 8.000,00 (ottomila/00) e l'esclusione dalla manifestazione.
9.5 APPLICAZIONI REGOLAMENTI FEDERALI
Per quanto non previsto dal presente Regolamento si fa espresso
richiamo agli articoli delle Norme Organizzative Interne della
F.I.G.C., del Codice di Giustizia Sportiva e del Regolamento della
Lega Nazionale Dilettanti.

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fondatore ed Editore di calciodonne.it
Altri articoli dell'Autore ...

0
0
0
s2smodern
Hai una richiesta?
Hai una richiesta?