Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

HOME

REDAZIONE

SERVIZI

NOTIZIE

SOCIETA

CAMPIONATI

RISULTATI

FUN ZONE

RUBRICHE

GOLDEN GIRLS

brescia50 chieti como50 cuneo50 fiorentina50 jesina mozzanica50  res roma50 lusernasb sanzaccaria50   tavagnacco50  verona agsm50

uefa dcf

Bea_De_StefanoAl termine della gara tra Mozzanica e Bardolino Verona del 5 febbraio, abbiamo incontrato due delle prottagoniste del match, che ha visto prevalere le orobiche per uno a zero sulle scaligere: il difensore Marianna Rota, classe '87 e l'esperta centrocampista del Bardolino Beatrice de Stefano.

Beatrice De Stefano, due minuti di blackout che hanno deciso una gara fino a quel momento equilibrata.

Si, è stata una partita equilibrata. Il Mozzanica è una buona squadra, aggressiva, che gioca bene, sono molto veloci in avanti. Però se Toselli nel primo tempo avesse sfruttato meglio quell'occasione.... però è andata così.

Sabato prossimo c'è il Chiasiellis. Una gara sfortunata all'andata, che vorrete sicuramente riscattare.

Certo. E' un'altra squadra ostica.  Però anche se abbiamo tante compagne fuori infortunate, dobbiamo mettercela tutta per portare a casa i tre punti.

Potresti fare un bilancio di questa prima parte di campionato, cose buone e meno buone di questo Bardolino?

Io penso che la squadra ci sia. Il problema è che abbiamo avuto troppi infortuni, anche di personaggi importanti come la Gabbiadini, la Cantoro, abbiamo quasi tutta la difesa fuori. Comunque secondo me, per la squadra che siamo dovremmo essere un po' più su in classifica, però è andata così. Non dobbiamo piangerci addosso e dobbiamo cercare di muovere la classifica.

 

Marianna_RotaMarianna Rota,  oggi avete trovato un Bardolino diverso da quello dell'andata, con molte assenze, ma più reattivo e quadrato. Però il Mozzanica alla fine ce l'ha fatta lo stesso.

Si, sicuramente erano molto meglio oggi rispetto alla squadra che avevamo trovato all'andata. Abbiamo faticato più del previsto rispetto a quella partita. Siamo riuscite comunque a portare via un uno a zero che secondo me è molto buono, vista anche la partita di mercoledì. E' stata una settimana un po' impegnativa per noi.

Cinque punti dal Brescia terzo. Dove puo arrivare il Mozzanica?

Noi non ci poniamo nessun obbiettivo se non quello di giocare ogni partita come deve essere giocata: al massimo, con concentrazione. Poi se arriverà qualcosa di buono, tanto meglio!

Sapresti dire perchè il Mozzanica riesce a fare un campionato così esaltante e per esempio altre squadre che vengono dalla A2 come voi hanno qualche difficoltà in più? Qual'è il segreto del Mozzanica secondo te?

Lavorare bene durante tutta la settimana, andare in campo partita per partita cercando di fare del nostro meglio. Sicuramente il gruppo è una cosa fondamentale, credo sia questa la differenza.

franzbaresi
Author: franzbaresiEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri articoli dell'Autore ...

0
0
0
s2smodern