Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

HOME

REDAZIONE

SERVIZI

NOTIZIE

SOCIETA

CAMPIONATI

RISULTATI

FUN ZONE

RUBRICHE

GOLDEN GIRLS

Ricerca personalizzata
brescia50 chieti como50 cuneo50 fiorentina50 jesina mozzanica50  res roma50 lusernasb sanzaccaria50   tavagnacco50  verona agsm50

uefa dcf

Domenica andrà in scena l'ultimo atto di una stagione che per la Grifo Calcio Femminile è stata piuttosto altalenante. Un inizio positivo, condito da risultati confortanti e un proseguo segnato da troppe battute d'arresto, che hanno finito per minare ogni prospettiva di successo finale. La dirigenza e il tecnico Scapicchi hanno ricondotto questo calo alla mancanza di determinazione di un gruppo di ragazze vogliose di vincere ma non ancora mentalmente preparate.
Tuttavia il futuro pare inviare segnali confortanti, visto che il tecnico perugino ha a disposizione una delle rose più giovani e promettenti della categoria. Tra le baby biancorosse quest'anno si è particolarmente distinta Luisa Pugnali, classe 1994 ed in grado di ricoprire tutti i ruoli dell'attacco: dalla prima alla seconda punta, fino all'attaccante esterno ruolo che predilige.  Un autentico talento, che si è avvicinata al calcio quasi per forza, visto che essendo l'unica femmina di famiglia veniva spesso coinvolta in partite contro fratelli e cugini. Di lei si sono accorti anche a livello nazionale, tanto da convocarla in più di una circostanza nella rappresentativa azzurra di categoria Under 17. "Sono tre anni che sono alla Grifo – ammette la stessa Pugnali – e mi trovo molto bene. Cosa è successo quest'anno? Difficile dare una spiegazione. Siamo partite bene e poi ci siamo perse per strada. Credo che questo gruppo ha le potenzialità per riuscire ad emergere sin dal prossimo anno. Con Scapicchi ci troviamo davvero bene e i suoi insegnamenti porteranno presto dei frutti. Dove preferisco giocare? Pur di scendere in campo sono disposta a ricoprire ogni posizione. Comunque credo c di riuscire ad esprimermi meglio quando gioco da attaccante esterno". Del resto la velocità è una delle sue armi migliori e tra le principali prerogative di chi deve attaccare gli spazi o andare sul fondo e mettere il cross.

Ufficio stampa
Grifo Perugia 
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Editore
Fondatore ed Editore di calciodonne.it
Altri articoli dell'Autore ...

0
0
0
s2smodern