Menu
PANICO E GABBIADINI TRASCINANO L'ITALIA ALLA VITTORIA

PANICO E GABBIADINI TRASCINANO L'IT…

Con le reti della solita ...

CABRINI: “CON LA ROMANIA SARÀ DURA, MA VOGLIO I 3 PUNTI”

CABRINI: “CON LA ROMANIA SARÀ DURA,…

A poche ore dal match con...

UNA BUONA ITALIA, MA NON BASTA!

UNA BUONA ITALIA, MA NON BASTA!

Le azzurre di Cabrini non...

UNDER 17……Grazie…semplicemente…GRAZIE!!!!

UNDER 17……Grazie…semplicemente…GRAZ…

94’ minuto di gioco… la p...

FORZA AZZURRINE, PRENDIAMOCI IL TERZO POSTO MONDIALE!

FORZA AZZURRINE, PRENDIAMOCI IL TER…

Oggi si conclude l'esperi...

Prev Next
brescia32 chiasiellis32 como32 firenze32 inter32 mozzanica32 napoli32 grifo-perugia32 pordenone32 resroma32 riviera32 scalese32 tavagnacco32 torres32 valpo32 bardolino32

Parliamone

FIGLIE DI UN DIO MINORE...

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 486

rosso-calciodonneDover trattare certi argomenti non l'avrei mai pensato...ma avendo vissuto certe situazioni in prima persona (ero in tribuna a S.Fior per l'evento Permac Vittorio Veneto - Gordige...) penso sia necessario rendere di dominio pubblico queste note con lo scopo che le cose per il calcio femminile possano andare meglio o meno peggio possibile.
Il movimento va supportato anche con queste iniziative sperando che un briciolo di positività alla fine rimanga e soprattutto che qualcuno si vergogni e nei prossimi campi di calcio venga additato con un sorriso di compatimento (anche qualche cartello ben strutturato servirebbe alla bisogna...)
Troppo facile e troppo semplice ricorrere al solito "non è sport per donne,lasciate perdere,pallavolo o danza sono gli sport adatti a voi,appendete gli scarpini al chiodo"... ho troppa stima dell'intelligenza femminile per etichettare il tutto con un cambiate sport, voltate pagina!Ho vissuto e vivo con due figlie in casa. Una apprendista avvocato l'altra invece calciatrice del Gordige che sta allestendo gli esami di stato da geometra.... l loro impegno e la loro dedizione in quello che fanno è ammirevole e incondizionato.
La più grande è stata costretta a malincuore a mollare danza classica a causa della complicanza degli studi, la più piccola nonostante una moltitudine di operazioni a crociati e menischi regge con unghie e con denti le complessità temporale dei campionati che si articolano normalmente in 30 ed oltre gare ufficiali...

Leggi tutto: FIGLIE DI UN DIO MINORE...

TORRES, LA PUNTA DI UN ICEBERG MOLTO PROFONDO

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 3012

caso-torres14
Il fulmine a ciel sereno, scaricato sabato al Comunale di Usini dalle calciatrici della Torres con lo striscione “rispettateci”, esposto prima della partita contro il Riviera di Romagna per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà economiche che affliggono la società sarda, mi ha sorpreso e spiazzato, tanto che mi sono preso alcuni giorni di tempo per riflettere, prima di opinare la spiacevole sorpresa. Ho sempre evitato di pubblicizzare i problemi finanziari delle società, anche il famoso caso Lazio fu comunicato dalle dirette interessate e ho volutamente evitato di dare spazio alla protesta delle ragazze del Real Bardolino, perché ritengo che questo tipo di problematiche vadano discusse e risolte tra le parti, con le dovute cautele. Quando scendono sul campo della protesta le atlete di primo piano, allora il discorso cambia e diventa doveroso un approfondimento. Ma veniamo ai fatti:

Leggi tutto: TORRES, LA PUNTA DI UN ICEBERG MOLTO PROFONDO

CONFERENZA: PARI OPPORTUNITA’

  • Scritto da Mario Merati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 678

pariopportunita-velati-valentina
Mercoledì 29 gennaio presso la splendida sede del circolo della Stampa di Milano in Corso Venezia, si è tenuta una conferenza stampa sul tema "Pari opportunità e SPORT".
Relatori dell'interessante incontro il Dott.David Messina giornalista sportivo, la D.ssa Paola Nicolini psicologa dello sport e psicoterapeuta e la D.ssa Luisa Poluzzi, farmacista e Direttrice generale GSA. Fra i testimonial presenti appartenenti al mondo politico e sportivo c'era anche una giovane calciatrice dell'Inter Milano femminile Valentina Velati che è intervenuta nel dibattito con questa interessante relazione riguardante la sua attività sportiva e il Calcio femminile in particolare.
Penso che sia evidente che nel mondo del calcio non si possa parlare di pari opportunità tra uomo e donna.
Mentre i calciatori di serie A sono professionisti, le calciatrici di serie A sono da sempre considerate dilettanti.
Eppure il calcio femminile non è una realtà "appena nata", anzi. Le sue radici risalgono alla prima guerra mondiale in Inghilterra quando gli uomini erano impegnati al fronte e le donne li sostituivano nel lavoro in fabbricaa e durante le pause pranzo si dilettavano giocando a calcio. Leggi tutto: CONFERENZA: PARI OPPORTUNITA’

MOSCA 2013: UNO STAGE dove c’è tutto da IMPARARE!

  • Scritto da Mario Merati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 948

merati-mario-13-14Dal 2 al 5 Dicembre si è svolto a Mosca un importante STAGE sul Calcio femminile, organizzato dall'UEFA, al quale hanno partecipato alcune delegazioni inviate dalle loro Federazioni nazionali.
Erano presenti a Mosca alcuni rappresentanti della Lituania, Norvegia, Olanda, Italia e come nazione ospitante quelli della Russia. La delegazione Italiana era composta dal vice presidente della LND Antonio Cosentino, Rubenni Maria Grazia, Vanni Sartini, Katia Serra, Serena Mazzantini, Marianna Marini e Nazzarena Grilli.
Per illustrare ai tifosi del calcio femminile Italiano gli argomenti trattati, ho contattato un'allenatrice italiana che ha partecipato allo Stage: Nazzarena Grilli, attuale Mister della Bocconi Milano Calcio Femminile, ed in passato del Brescia e della Fiammamonza con la quale, nella stagione 2006-07, ha vinto uno scudetto ed una Supercoppa Italiana.
Dopo l'iniziale presentazione dello Stage da parte di alcuni Delegati UEFA e di un dirigente della Federazione russa, ogni delegazione presente ha illustrato un suo programma di lavoro, presentando le attività che stanno svolgendo sia dal punto di vista della preparazione tecnico-tattica in campo, sia dal punto di vista organizzativo. Ogni delegazione ha spiegato come si svolgono i loro campionati, le età delle ragazze che possono parteciparvi, a partire dalle categorie giovanili dall'Under 11 (con i maschi) all'Under 13 sino all'under 19. Alcuni dirigenti hanno poi illustrato tramite alcune slide come sono organizzate le loro LOCATION: Centri Sportivi, campi da gioco, palestre; come sono impiegati i tecnici e i preparatori atletici tutti professionisti ed infine come sono strutturati i corsi per i COACH. Leggi tutto: MOSCA 2013: UNO STAGE dove c’è tutto da IMPARARE!

Caro CONI, Carissimo Preside…carissimi professori…

  • Scritto da Mario Merati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 880

merati-mario-13-14I giovani, gli adolescenti, guardano al futuro con tante speranze, le energie intellettuali e fisiche sono impegnate al massimo allo scopo di ottenere giorno per giorno significativi miglioramenti. E' sorprendente vedere ed osservare la loro crescita, la loro tenacia per arrivare agli obiettivi che ognuno di loro si è posto, siano essi di natura scolastica che sportiva.
Il tempo dei giovani corre in modo accelerato, come fosse su un piano inclinato, corre sempre più veloce fra fantasia e realtà, gioie e delusioni, passioni, interessi, alla ricerca del meglio per se stessi e per dare delle soddisfazioni morali anche a chi sta loro vicino, a chi li ha cresciuti ed amati.
Tutta questa premessa, serve come base di discussione per affrontare un problema nato in questi giorni dopo la splendida prova offerta nella fase finale degli Europei in Inghilterra dalla nostra Nazionale femminile Under 17, che ha permesso alle ragazze azzurre di poter disputare il campionato Mondiale di calcio di categoria, che si svolgerà in Costa Rica fra i mesi di Marzo ed Aprile del prossimo anno. Leggi tutto: Caro CONI, Carissimo Preside…carissimi professori…

UEFA, CONTINUANO I PROGETTI PER IL CALCIO FEMMINILE

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 1088

uefa-progettiIl panorama del calcio femminile in Europa migliora giorno dopo giorno grazie all'enorme spinta delle federazioni e al programma di sviluppo UEFA (WFDP).
Il panorama del calcio femminile in Europa si evolve e prospera giorno dopo giorno. Grazie all'enorme spinta delle 54 federazioni affiliate e al programma UEFA per lo sviluppo del calcio femminile (WFDP), sempre più donne iniziano a divertirsi con lo sport più bello del mondo.
A dicembre 2010, in occasione del meeting a Praga, il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato l'ambizioso progetto WFDP e i relativi finanziamenti. Il Comitato ha riscontrato la prosperità del calcio femminile, sia per numero di tesserate che per partecipazione, e ha approvato il progetto di sviluppo fino al 2016 nell'ambito del programma di assistenza UEFA HatTrick.
Tre anni dopo, i risultati sono evidenti. Il programma WFDP favorisce la crescita del calcio femminile e cerca di avvicinare le federazioni per svilupparlo ulteriormente. Nel 2010/11 si è svolta una fase pilota e nel 2012 è iniziato il programma principale di quattro anni, con i finanziamenti UEFA che aiutano le federazioni a raggiungere obiettivi su misura per le loro esigenze.
L'impatto del programma WFDP si avverte ovunque. Fino a questo autunno sono già stati assegnati 8,15 milioni di euro per un periodo di due anni per finanziare progetti specifici nel calcio femminile. Sono stati inaugurati 118 progetti e tutte le federazioni hanno partecipato attivamente al programma. Sono stati coinvolti altri investitori, come i governi. Un personale più ampio e dedicato esclusivamente al calcio femminile lavora con le federazioni, organi regionali e club. Sempre più donne lavorano nei comitati calcistici e, soprattutto, sempre più federazioni hanno adottato progetti di sviluppo a lungo termine. Leggi tutto: UEFA, CONTINUANO I PROGETTI PER IL CALCIO FEMMINILE

NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 871

respect-biancamaria-delsantoSolo in Italia, ogni tre giorni una donna viene uccisa da un marito, un fidanzato, un amante o un ex per un totale di 128 vittime nel 2013. Ogni anno si registrano, purtroppo, milioni di stupri nel Mondo, 15 al giorno solo in Italia (1 su 10 vengono denunciati), troppo spesso giustificati o non condannati con pene certe, più severe e intolleranti, tanto che le vittime non si sentono tutelate per esporre le DOVUTE denunce. La violenza sulle donne è anche verbale, lo sport e il calcio femminile può e deve dire basta, sul nascere, alle violenze verbali sulle ragazze che sempre più spesso vengono offese, gratuitamente e per futili motivi, dalle tribune dei campi di calcio, merito anche del brutto esempio che ci perviene dal calcio maschile dove ogni discriminazione e violenza è permessa e giustificata sotto le false sembianze di sfottò, attribuendo la responsabilità oggettiva alle società solo per incassare qualche migliaia di euro. La giustizia ordinaria e sportiva devono intervenire duramente, rivedere le normative, e condannare, penalmente, i diretti responsabili, tifosi e/o dirigenti che siano, allontanandoli dallo sport e soprattutto dal calcio femminile. Leggi tutto: NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Cortani consegna le sue dimissioni al presidente Abete

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 880

Cortani, coerente con le promesse fatte ai presidenti di società, si dimette dalla Commissione Federale per lo sviluppo del Calcio Femminile. Riporto le sue irrevocabili dimissioni consegnate oggi al presidente Federale Dott. Abete e pubblicate sul sito della SS Lazio femminile. 

cortani-elisabetta-calciodonne1Gentilissimo Presidente Dott. Giancarlo Abete.
e.p.c Gentilissimo Presidente Rag. Carlo Tavecchio.
Facendo seguito al colloquio da Lei gentilmente concessomi il giorno 29 ottobre c.a., ribadendo tutte le perplessità le amarezze che le ho esposto in relazione agli ultimi avvenimenti che mi hanno "toccata" personalmente ma che debbono e possono essere inquadrati in un'ottica generale riguardante il movimento calcio femminile, Le comunico le dimissioni irrevocabili dalla Commissione Federale per lo sviluppo calcio femminile da Lei conferitomi.
Desidero inoltre, senza voler fare sterile e inutile precisazione, chiarire che gli ultimissimi avvenimenti, nonché decisioni riguardanti il futuro del calcio femminile, non mi spingono a continuare ad operare in questo contesto nel quale non mi riconosco e dal quale, ultimamente, ho ricevuto solo disillusioni.
Ribadisco, il mio grazie per quanto da Lei fatto e di avermi permesso di collaborare con la FIGC.
A chiusura di questa mia, Le comunico che ho preso la "sofferta" decisione di non chiedere "grazia" a titolo personale; Mi permetto invece di allegarle un'istanza pervenutami da parte di due giovanissime atlete: Veda se riesce a regalare, almeno a loro un SOGNO. Leggi tutto: Cortani consegna le sue dimissioni al presidente Abete

SCHIAFFO ALLA DEMOCRAZIA

  • Scritto da Walter Pettinati
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 771

democrazia-calciodonneLunedì 28 ottobre, il presidente della LND Rag. Tavecchio ha convocato in riunione i presidenti delle società di calcio femminile per comunicare la nomina del Coordinatore del Dipartimento e ratificare le indicazioni espresse dai presidenti di società per l'elezione dei 6 Componenti del Consiglio del Dipartimento Calcio Femminile (C.U.33 del 18 ottobre). Con lo stesso comunicato, il presidente Tavecchio annuncia che i 6 componenti del Consiglio del Dipartimento dovranno essere rigidamente espressione delle rispettive aree territoriali di appartenenza delle Società, del Campionato disputato (Serie A e B), e ciascuna di esse dovrà esprimere 1 Consigliere per la Serie A e 1 Consigliere per la Serie B. E fino a qui ... tutto a posto!
A sollecitare l'indignazione dei tanti presidenti, che hanno disertato la riunione (si dice che erano presenti solo 16 società), forse è stato l'annuncio del presidente Tavecchio durante la consacrazione del Dipartimento, quando dichiarò che avrebbe scelto lui il Coordinatore del Dipartimento, andando contro ogni principio di Democrazia che, ricordo a tutti, conferisce le nomine in base alla maggioranza dei voti. Leggi tutto: SCHIAFFO ALLA DEMOCRAZIA

SPENTA la TV per “l’altra metà del calcio”

  • Scritto da Admin
  • Categoria: Parliamone...
  • Visite: 913

merati-mario-13-14Siamo alle solite, giovedì gioca la Nazionale Italiana femminile e si SPENGONO le luci RAI su questo importante incontro internazionale che vedrà le ragazze azzurre di Cabrini alle prese con la quotatissima SPAGNA.
Le Istituzioni sportive, non hanno intenzione di investire nel Calcio femminile e se ci fosse qualcuno che pensa il contrario lo dimostri con i fatti e non con le solite spiegazioni astratte e di convenienza politico-aziendale. Non ci sono i soldi, ma solo per il Calcio femminile, per il Calcio maschile SI', ad ogni livello, la serie A..., bè...certo, la  serie B, sino alle  squadre  semi Professioniste....Già l'anno scorso la Rai ha trasmesso SOLO 8 partite (del girone di ritorno.. e quasi tutte in differita..) del campionato italiano, più la Finale di Supercoppa e di Coppa Italia, quest'anno la medesima cosa!!! Fortunatamente c'è un canale 815 BLU TV di Sky che trasmette altre 10 incontri per tutta la durata del torneo, altrimenti il BUIO sarebbe QUASI completo. Sospesa, spero solo per il momento, anche l'interessante trasmissione  su RAI SPORT 1 del mercoledì mattina con Katia Serra e Luca Pisinica, che con filmati e interviste faceva il punto sul campionato. Leggi tutto: SPENTA la TV per “l’altra metà del calcio”

ALBO D'ORO

SERIE A

SERIE B

NOTIZIE
SQUADRE: A-B-C-D
CALENDARIO
A-B-C-D
RISULTATI
CLASSIFICA
A-B-C-D

COMUNICATI

MONDO CD

CALCIODONNE.EU
risultati e classifiche live
CALCIODONNE.TV
video e Tv
GOLDENGIRLS.IT
awards del calcio femminile

LINKS UTILI