Lunedì, 26 Ottobre 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Città di Capena in Serie A!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Abbiamo aspettato di leggerlo ufficialmente sul comunicato della Divisione C5 perché infondo per noi è stata sicuramente una missione portata a termine, ma ancora di più un sogno raggiunto. Questa società nata per vincere, ma prima ancora per rappresentare una idea di progetto sportivo innovativo e un territorio, aveva scommesso sulle proprie capacità dirigenziali e tecniche lanciandosi in una idea di squadra fatta di sudore, poche parole e capacità.




Non era semplice, ma dalle serate stellate di inizio luglio fino ai giorni bui di una pandemia che ha separato i tanti sorrisi delle protagoniste in campo e le mani laboriose dei dirigenti fuori, si è arrivati all’obiettivo prefissato: la Serie A. Una conquista bella e importante perché rappresenteremo la seconda squadra della Città Metropolitana di Roma, tramite la storia, la peculiarità e la fame di un territorio come Capena.

E’ una notizia fantastica, perché seppure questa stagione è stata mozzata dal maledetto virus e ha privato Capitan Menichelli e compagne di lottare fino in fondo per la conquista di un altro trofeo come quello della Coppa Italia di categoria, quantomeno la leadership dimostrata in regular season sino a febbraio scorso non è stata del tutto vana.

Un premio strameritato quindi, che giunge dopo mesi di incertezza e di lontananza di una famiglia sportiva, quella biancorossa, molto unita e cementata. Un premio che vale un biglietto molto ambito come quello per volare nella massima serie 2020-2021. Perciò in alto i calici biancorossi: siamo in SERIE A!

Ufficio Stampa

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.