Giovedì, 14 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LE RAGAZZE DI AQUA CENTRO POSE BARDOLINO VR RISOLVONO LA GARA CON L'ATALANTA NELLA RIPRESA E MANTENGONO I TRE PUNTI DI VANTAGGIO SULLA TORRES LE RETI GIALLOBLU' SIGLATE DA PATRIZIA PANICO (DOPPIETTA), GIRELLI E GABBIADINI. -COLLEGAMENTO SU TELEARENA ALLE ORE 20,00. Prosegue la corsa in vetta al massimo campionato per le ragazze di Aqua Centro Pose Bardolino che battono l'Atalanta per quattro reti a zero e mantengono inalterato il distacco di tre lunghezze sull'inseguitrice Torres. Spalti gremiti al Belvedere di Calmasino per il match con la squadra orobica, unica formazione che all'andata riuscì a sconfiggere la corazzata veronese. In apertura di gara il Bardolino fallisce un paio di ghiotte occasioni con Panico e Gabbiadini che non inquadrano la porta. Alla mezz'ora la numero uno atalantina Gritti si oppone con successo alla conclusione di Patrizia Panico sugli sviluppi di un calcio piazzato. Le gialloblù non riescono a sbloccare il risultato e l'Atalanta prova a pungere in contropiede trovando pronta Brunozzi. Si va così al riposo a reti inviolate con la notizia del due a zero siglato dalla Torres sul Torino. Patrizia Panico, Foto Liborio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Termina il parità la sfida di oggi tra Tavagnacco e Riozzese. Le Lomabrde, passate in vantaggio ad inizio ripresa, hanno resistito fino al 38’ del secondo tempo, quando il rigore di Camporese ha fissato il punteggio sull’1-1. Il meglio della prima frazione di gara sta tutto nei primi venti minuti, nei quali il Tavagnacco riesce a far girar palla e a rifornire con discreta continuità le due punte Battistin e Mauro. Trenta secondi e proprio Ilaria Mauro ha la palla dell vantaggio, ma il tiro del numero quattordici è fiacco e non crea problemi alla Gorno. All’ 8’ Camporese crossa nel mezzo e ancora Mauro mette sopra la traversa da buona posizione. Al 16’ è Sara Di Filippo a provarci da fuori area: Gorno si distende sulla destra e blocca il tiro. L’ultima occasione per le padrone di casa capita, a ridosso del 20’, sui piedi di Camporese che calcia al volo un perfetto spiovente dalla sinistra di Stabile. La palla, potente ma centrale, è bloccata in due tempi dal numero uno avversario. Da questo momento in poi la partita si spegne con il passare dei minuti e la Riozzese riesce a coprire tutti gli spazi in campo, con ordine e senza particolari affanni. La Graphistudio non trova sbocchi e la gara scivola via senza ulteriori emozioni.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LA FIAMMA AFFONDA IL TRENTO CON UN POKER D’ASSI Con una partenza fulminea, tre gol nel primo tempo ed uno nella ripresa la Fiamma liquida la pratica Trento. Mister Grilli deve ancora fare a meno di D’Andolfo e schiera nello scacchiere difensivo Franchin, autrice di buone prestazioni nelle ultime gare, mentre l’attacco è affidato a Ricco e Greco. Le padrone di casa, nonostante l’arrivo di Katia Serra, giocatrice d’esperienza e di qualità, si rivelano inconsistenti. La Fiamma parte subito fortissimo, non passa neppure un minuto e le biancorosse si portano in vantaggio. L’azione si sviluppa sulla sinistra e parte da Paliotti che scambia con Franchin la quale appoggia a Ricco, la sfera torna tra i piedi di Paliotti che serve Stracchi. La fantasista biancorossa posizionata in area lascia partire un tiro che sorprende Bon e si infila alle sue spalle. Al 18’ la Fiamma potrebbe già raddoppiare ma il gol di Ricco viene annullato per fuorigioco. Per l’attaccante è solo la prova generale per la segnatura che arriva alla mezz’ora su pallonetto, sfruttando il posizionamento del portiere avversario fuori dai pali. Il Trento prova a reagire con qualche ripartenza, ma Adegoke è lasciata troppo sola in attacco e la difesa biancorossa guidata dall’ottima Schiavi ha vita facile.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Come da pronostico. Il Bardolino Verona campione d’Italia supera un’Atalanta che ha tenuto egregiamente testa sino al raddoppio delle gardesane La supremazia della capolista à indiscutibile, le indubbie qualità delle gialloblù ne fanno senza dubbio la compagine più forte della nostra penisola. All’impianto di Calmasino (frazione di Bardolino), le nerazzurre hanno dovuto rinunciare al capitano Elisa Zizioli fermata dal giudice sportivo, mentre Naila Ramera è fortunatamente rientrata a disposizione. Le nerazzurre di mister Zonca lasciano comunque il Veneto a testa alta sapendo che il loro campionato comincia nel prossimo turno dove ad Almenno San Salvatore sono ospiti le friulane del Chiasiellis. In riva al Garda le atalantine tengono testa al Centro Pose Bardolino respingendo il continuo forcing di un attacco da brivido. L’Atalanta smorza l’offesa avversaria affidandosi a Mangili (anticipata da Brunozzi), Scarpellini (esecuzione debole) e Ramera arrivata leggermente in ritardo alla deviazione. Nella ripresa le campionesse d’Italia (e semifinaliste in coppa campioni: avversario il Francoforte) passano a condurre con Patrizia Panico su disattenzione difensiva, mentre il raddoppio firmato da Cristiana Girelli (incornata vincente) incanala definitivamente il match sui binari gialloblù. Le rete di Panico ..

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Una brutta partita fin dall'inizio si conclude nel peggiore dei modi per la Reggiana Munarini Ad un minuto dalla fine infatti il Milan segna e si prende i tre punti. Le ragazze granata non riescono neanche oggi a fare risultato e pertanto in questo girone di ritorno rimane solo la partita contro la Riozzese quella portata a termine con un successo. Dicevamo di una brutta gara sia per le condizioni del terreno di gioco, sia per quanto visto in campo. Molti errori da entrambe le parti; la Reggiana Munarini cerca di impostare qualcosa ma oggi gli riesce meno del solito. Il Milan cerca piu' che altro di rompere le trame avversarie ma e' bravo a ripartire di rimessa. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. Il secondo riparte con lo stesso rirmo del primo. Il match non riesce a decollare e quando ormai ci si avvia al termine a reti bianche, risultato forse piu' giusto, ecco il gol di Cama. Pochi minuti al termine ancora per crederci ma e' ancora il Milan pero' che in termini di occasioni sfiora al novantesino il raddoppio. Sabato turno di riposo; si gioca pero' domenica in Coppa Italia dove la Reggiana Munarini sara' di scena a Jesi nella partita di andata degli ottavi di finale.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
FIRENZE AL TAPPETO, AGGANCIATO IL CHIASIELLIS La seconda vittoria consecutiva in campionato vale doppio per il Trento Immobiliare Dolomiti. Innanzitutto perchè è giunta contro una diretta concorrente per la salvezza, il Firenze e poi perchè consente alle trentine di mister Roberto Genta di agganciare il Chiasiellis al terz'ultimo posto in classifica. Un successo fondamentale nella corsa delle aquilotte verso la permanenza nella categoria, una vittoria che conferma la crescita costante delle trentine, giunte al secondo risultato positivo consecutivo dopo aver sconfitto quindici giorni fa al Briamasco il Chiasiellis. Assenti Marchesi e Rigatti, mister Genta ritrova D'Agostino, nuovamente a disposizione dopo l'infortunio al ginocchio. Al 28' aquilotte in vantaggio: Katia Serra raccoglie una respinta della difesa toscana e con una precisa conclusione al volo batte l'incolpevole Leoni. Il Trento Immobiliare Dolomiti controlla senza affanno il vantaggio, sfiorando il raddoppio al 35' con una conclusione di poco a lato di Adegoke. Nella ripresa la squadra di casa prova a rendersi pericolosa e ci riesce al 51' con Orlandi che non inquadra lo specchio della porta. Poco dopo Adegoke va vicinissima al raddoppio ma la sua conclusione volante termina sul fondo. Il Trento Dolomiti chiude la gara al 74': Meneghelli scappa via alla retroguardia di casa e batte Leoni scatenando le proteste viola per una presunta posizione di fuorigioco dell'attaccante trentina. Doppio vantaggio che Parisi e compagne controllano fino al triplice fischio finale. [in foto: Katia Serra

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Riozzese piega dimisura il Chiasiellis e la distanzia di 6 punti La Riozzese compie un passo forse decisivo nella lotta per la salvezza superando le friulane del Chiasiellis in quello che era un vero e proprio spareggio per la permanenza in Serie A. Ci ha pensato Elisa Perini a realizzare la rete che ha consentito alle rosanero di centrare la prima vittoria del 2008 in campionato, dopo il successo sul Brescia in Coppa Italia della scorsa settimana. Alla vigilia dell’incontro il tecnico Franco Lanzani senza mezzi termini aveva definito la gara con il Chiasiellis la più importante della stagione e la risposta della squadra non è mancata. Primo tempo di grande intensità, chiuso in vantaggio, cui ha fatto seguito una ripresa molto accorta per evitare il ritorno delle avversarie.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A sei giornate dalla fine dei campionati è ancora tutto da decidere. La Fiammamonza ritrova fiducia e ferma la capolista Bardolino che non va oltre il pareggio dopo 7 vittorie consecutive. la Torres va a vincere con una doppietta della Conti sul difficile campo dell'Atalanta e accorcia le distanze. Lotta a due per la vittoria del tricolore? non credo! il Torino in serie positiva attende impaziente il big match di sabato prossimo in casa della sarde e il ritorno contro le gardesane. Una doppia vittoria delle granate riaprirebbe la loro candidatura al traguardo finale a cui puntano da anni. Bardolino impegnato in Coppa Campioni potrebbe risentire di un calo di concentrazione. Tavagnacco non riesce a trovare la continuità per puntare più in alto ma la squadra fiulana ha dimostrato di avere grandi numeri così come la Reggiana del presidente Vignotto. Contro di loro difficile indovinare il risultato. Lotta incerta in zona retrocessione. Salgono le quotazioni di salvezza per il Trento dopo la bella vittoria a Firenze. Le viola quest'anno non riescono ad esprimere le loro potenzialità. La squadra si è rinforzata con elementi di valore ma sembra abbia perso la grinta che riusciva a trasmettere Mister Ciolli. Qualche atleta fuori ruolo potrebbe contribuire a rendere la squadra irriconoscibile. Sabato scontro salvezza in casa del Chiasellis che ha dimostrato di essere squadra ostica per tutti. In attesa che la sentenza sul caso Milan/Dudine/Riozzese venga definita (non si capisce perchè bisogna aspettare tutto questo tempo) Riozzese, Atalanta e Milan vivono in acque più tranquille. Un campionato che si lotta giornata dopo giornata. In rialzo, allo scadere del 12 anno, la Divisione. Sabato non solo è andata in diretta la web radio cronaca della Torres ma anche la Fiammamonza. (azz...) Entro altri 12 anni si dovrebbero sentire tutte (la serie A). Innovativa l'iniziativa delle differite video della partite che sembra si estenda alla serie A2. (cos e lat mun) Dice il saggio (che non sono io): se i regolamenti per tutti uguali non attuerai, sanzioni e deferimenti otterrai..

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
DOPO SETTE VITTORIE CONSECUTIVE PRIMO PAREGGIO A RETI INVIOLATE PER LA CORAZZATA GIALLOBLU' CHE IMPATTA SUL CAMPO DEL MONZA Se mai fosse stato chiuso, questo campionato è decisamente riaperto! Le ragazze di Aqua Centro Pose Bardolino non vanno oltre il pareggio a reti inviolate sull'insidioso campo del Monza e, complice la vittoria della Torres a Bergamo, riducono a tre le lunghezze di vantaggio sulle sarde. Pochi minuti prima del fischio d'inizio l'azzurra Tuttino dà forfait per un problema muscolare e mister Longega è costretto a rivoluzionare il centrocampo inserendo la giovane Toselli in fascia con Vicchiarello spostata in mediana. Le gialloblù partono in attacco e si rendono pericolose con Cristiana Girelli che dal limite calcia la sfera di un soffio a lato. Tutti si aspettano di vedere all'opera la solita corazzata veronese, ed invece con il passare dei minuti si assiste ad un'involuzione del Bardolino che fatica ad inquadrare la porta brianzola. Si deve perciò attendere fino al 42° per annotare un'azione degna di nota con Gabbiadini che a due passi dalla porta con Marchitelli fuori causa non riesce ad imprimere forza alla sfera prima dell'intervento risolutivo dell'attenta Balconi. In avvio di ripresa le gialloblù appaiono scese in campo con il piglio giusto, ma gli attacchi di Panico e compagne si rivelano un fuoco di paglia che il Monza controlla senza troppo affanno. Ampio reportage fotografico di Liborio nella sezione "foto" di www.cfbardolino.it

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Parodi e Pasqui affondano il Milan Dopo la sosta per la Nazionale, il Torino riprende nel migliore dei modi in campionato infliggendo al Milan un 2-0 maturato tutto nel secondo tempo. Prima frazione di gioco opaca per entrambe le formazioni, caratterizzata da uno sterile possesso palla delle granata abili nell’interdizione a metà campo ma meno in fase di costruzione. Il Milan non riesce ad imporre il proprio gioco, e si affida ai lanci per le incursioni, senza fortuna, di Croce e Cammarata, mentre a centrocampo le intemperanze di Quitadamo, oggi in difficoltà contro Pisano e Gangheri, non hanno dato apertura al gioco rossonero. Nella ripresa si è visto un cambiamento sostanziale di gioco: granata più determinate con giocate finalmente palla a terra, mentre nelle fila rossonere la vivacità di Morelli, subentrata sulla sinistra a Ferretti, è lasciata troppo sola. Al 4’ è già gol: dopo una bella girata di Sodini, potente ma centrale, ed un tiro della stessa bionda sarda finito sulla traversa e poi spedito in angolo, dalla mischia successiva è Parodi la più lesta a intervenire sul pallone battendo l’incolpevole Cupido. Pochi minuti ed è il raddoppio: Sodini lancia perfettamente Pasqui che, sola davanti a Cupido, la trafigge con un pallonetto millimetrico. Photo Mauro Procopio

Pagina 5 di 20

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!