Venerdì, 22 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LA NEBBIA NON FERMA LA STREPITOSA BARDOLINO CHE ORMAI GIOCA AD OCCHI CHIUSI. RIOZZESE KO! Non perdono il vizio del gol neppure tra le nebbie milanesi le ragazze di Aqua Centro Pose Bardolino che nella prima giornata di ritorno del massimo campionato rifilano sei reti a dominilio alla Riozzese confrmandosi capoliste solitarie. Le gialloblù stentano ad ingranare la marcia giusta sul terreno pesante di Riozzo e l'avvio di gara appare equilibrato. Panico gira a lato al 5', mentre la risposta delle lombarde e nella conclusione di Piccinno parata senza difficoltà da una Brunozzi a lungo inoperosa. La partita si sblocca improvvisamente al 26': Patrizia Panico in agguato in area sfrutta l'errore difensivo delle rosa-nere e in mezza rovesciata gira in rete il pallone dell'uno a zero. La Riozzese cala vistosamente, come la visibilità in campo, ed il Bardolino ne approfitta andando al raddoppio: Vicchiarello scende sulla destra entra in area e si fa respingere la conclusione dal portiere, riprende la sfera e appoggia a Panico per la più facile delle reti.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
NEMMENO LA REGGIANA FERMA L'INARRESTABILE BARDOLINO CHE STRAVINCE PER 6 RETI A 0 Si è giocato oggi alle 14.30 il recupero della 7° giornata. L' impavida Bardolino travolge con sei reti la terza forza del campionato e sale da sola in vetta alla classifica. IN GOL GIRELLI E GABBIADINI NEL PRIMO TEMPO, DOPPIETTA DI BONI, STEFANELLI E TUTTINO NELLA RIPRESA Bardolino vs Milan 3 - 0. Valentina Boni segna dal corner

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Tre punti preziosi per il Torino, che sul campo del Gioiello Firenze chiude la partita in avvio ed in chiusura di primo tempo, con due acuti di Pamela Gueli e Ilaria Pasqui. Le fiorentine si presentano con due defezioni, capitan Patu infortunata e Baglieri che ritorna da un’influenza, mentre le granata schierano in porta sin dall’inizio la giovane Chiara Serafino, seconda presenza da titolare in questo campionato. La partita si mette subito bene per le ospiti, che al primo affondo, su lancio di Parodi, passano in vantaggio con Gueli, che resiste alla carica di un difensore insaccando con un lob alle spalle di Leoni. Raggiunto il subitaneo vantaggio, le granata giocano in scioltezza, gestendo la palla e tenendo alta la pressione sulle viola alla ricerca del raddoppio. Al 17’ ci prova Simona Sodini, che dal limite esplode il sinistro che si spegne a lato di poco. Al 19’ un’altra grossa disattenzione difensiva delle toscane permette a Tatiana Zorri di conquistare palla in una zona pericolosa, ma l’uscita tempestiva di Leoni salva il risultato. Al 28’ la prima conclusione del Firenze con Mauro, che smarcata da un anticipo sbagliato di Cristina Cassanelli, chiama Serafino ad una parata non difficile. Al 34’ ancora il Firenze su calcio d’angolo con la testa di Guagni, ma la palla finisce alta. Al 43’, su azione confusa dalla sinistra, una palla scodellata in mezzo trova Pasqui pronta al salto, ed il suo colpo di testa si infila imparabilmente alle spalle dell’incolpevole Leoni. In foto: Pamela Gueli (foto calciodonne.it)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
IL TAVAGNACCO RIPARTE DA TRENTO. VITTORIA IN EXTREMIS TARGATA ILARIA MAURO La Graphistudio batte il Trento al termine di una partita incerta e, per certi versi, incredibile decisada una magia di Ilaria Mauro ad una manciata di secondi dalla fine. Comincia bene il Tavagnacco che si presenta dalle parti di Cretti già al 1' con Mauro. L'attaccante scatta in posizione regolare e calcia di potenza, ma il portiere di casa si supera e mette in corner. Ancora Tavagnacco al 4': Bucovaz calcia dalla distanza senza trovare la porta. Le friulane premono e al 14' arriva il meritato vantaggio: Mauro s'invola sulla destra e mette dentro per Brumana che di testa insacca sotto la traversa: 0-1. Le ragazze di Bearzi gestiscono bene la palla e si ripropongono in fase offensiva con costanza e lucidità. Costanza che viene premiata al 20' grazie a Elena Stabile che, dopo aver colto un palo clamoroso a portiere battuto, si riscatta prontamente trovando l'angolino alla destra di un'incolpevole Cretti che vale il raddoppio. Il doppio svantaggio desta le trentine dal torpore e la partita si fa più equilibrata. Rigatti e Parisi ci provano dalla distanza ma Buiatti si disimpegna senza grosse difficoltà. L'occasione davvero ghiotta per il Trento arriva al 33' con la stessa Rigatti che mette a lato da ottima posizione. La partita è piacevole, con continui cambi di fronte e la Graphistudio spinge ancora sul finale di primo tempo ma senza inquadrare lo specchio della porta. Le squadre vanno a riposo con le friulane avanti 2-0. Paola Brumana (Foto Pierpaolo Gianfreda)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
L’attaccante è la migliore nel giorno del suo 16esimo compleanno Non basta una buona prova alla Riozzese per fare risultato contro la capolista Torres, che si impone di misura con due reti in apertura dei due tempi inframezzate dal pareggio di Tonani. Franco Lanzani può contare sul recupero della figlia Monica a centrocampo, mentre non ce la fa ancora Milly De Vincenzo che siede in panchina. Discorso a parte per Carpino che non è tra le convocate per scelta tecnica. In casa Torres tutti a disposizione del tecnico Salvatore Arca per una partita che le sarde non possono fallire se vogliono restare agganciate al primo posto. Si parte con Bonetti che dopo 2' in posizione regolare calcia debolmente.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
RICCO ACCENDE LA FIAMMA E LE REGALA I TRE PUNTI In una partita tanto noiosa nel primo tempo e altrettanto accesa nella ripresa, la Fiamma con un guizzo di Agnese Ricco, brava a sfruttare l’indecisione del portiere avversario, conquista tre punti che le consentono di mantenere il passo e di archiviare la sconfitta con il Torino come un incidente di percorso. La squadra di mister Grilli, in campo con formazione tipo, è scesa al Sada contro un’Atalanta giovane e dai risultati altalenanti. Il primo tempo si svolge praticamente senza nessuna emozione, le due formazioni si studiano ed il gioco si svolge a prevalentemente a centrocampo dove la coppia Donghi-D’Adda, quest’ultima scesa in campo nonostante fosse reduce dall’influenza, se l’è dovuta vedere con le ex di turno Ceroni e Ramera. Solo due gli episodi, uno per parte, da segnalare nella prima frazione di gioco: al 19’ Mangili se ne va in velocità e lascia partire un tiro dalla destra sul quale Marchitelli risponde con una parata a mano aperta, mentre al 24’ Ricco, servita da un passaggio filtrante di Paliotti, viene fermata dall’arbitro per un fuorigioco molto dubbio. Nonostante l’apatia del primo tempo nella ripresa succede un po’ di tutto. Mister Grilli toglie la febbricitante D’Adda ed inserisce la giovane attaccante Vinci, spostando Greco a centrocampo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
IL GIOIELLO CEDE AL LANCIATISSIMO TORINO FIRENZE – Contro il Torino terzo in classifica allenato da un Giancarlo Padovan agitatissimo in panchina il Gioiello Firenze perde come da pronostico con una prestazione sicuramente non all’altezza della precedente uscita a Reggio Emilia. Rotondo (0-3) il risultato per le granata, che hanno colpito nei momenti più delicati del match. LA CRONACA Le viola sono partite ancora una volta senza Francesca Baglieri (influenza e lombosciatalgia in settimana) oltre che capitan Patu. Già nel primo tempo il Torino mette l’ipoteca al match. La partita comincia a ritmi altissimi, forse troppo per le viola, che si scoprono e alla prima occasione le granata penetrano la retroguardia gigliata. Parodi lancia dalla tre quarti a Manuela Gueli che fa fuori di slancio Benucci, controlla e piazza a botta sicura per l’1-0 per le ospiti. Il raddoppio sul finire del tempo, proprio quando la squadra fiorentina stava dando il meglio, pressando e mettendo alle corde le granata: al 44’ una palla a spiovere in area capitava sulla testa di Pasqui che senza staccare prendeva in controtempo il portiere Leoni, che non aveva nemmeno modo di tentare la parata: 0-2. Barreca (foto calciodonne.it)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Fiamma si accende davanti a un’Atalanta punita con il minimo scarto. Decide una rete di Agnese Ricco messa a segno al 18’ della seconda frazione, un gol maturato su una corta respinta del portiere nerazzurro. Sino a quel momento le nerazzurre avevano tenuto il campo senza concedere nulla alle biancorosse di casa. Il vantaggio delle brianzole ha scombussolato tutti gli schemi, a quel punto infatti si sono viste due squadre lunghe con le brianzole più volte vicine al raddoppio nonostante la loro inferiorità numera derivata dell’espulsione di Daniela Stracchi. Le bergamasche esordiscono bene disputando una prima frazione di gioco di buon livello, la ripresa ha visto in campo solo la Fiammamonza, comunque la neoentrata Alessandra Caio e Riboldi hanno sfiorato il pareggio. Fortunatamente le contemporanee sconfitte di Trento, Milan e Firenze mantengono del tutto invariata la situazione sul fondo di una classifica che vede le nerazzurre posizionate al terzultimo posto davanti a Firenze e Trento, mentre le rossonere distano solo un punto. Sicuramente a livello di gioco espresso l’Atalanta ha fatto un passo in avanti rispetto le inopinate battute d’arresto con Trento e Riozzese, al tirar delle somme comunque il raccolto lascia a desiderare. Mister Zonca (foto calciodonne.it)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Reggiana Femminile termina alla grande il girone di andata, imponendosi per 2-0 sul difficile campo del Chiasiellis, portando la sua classifica a 20 punti. Quindi un girone di andata pieno di soddisfazioni per la squadra emilana che corona un ottimo lavoro svolto da giocatrici, allenatore e società . Ma veniamo brevemente all'incontro che possiamo definire dalle due facce. Infatti ad un opaco primo tempo la squadra di Mister Bertolini propone un ottima ripresa che giustamente viene coronata dai due gol del bomber Daniela Sabatino. La Reggiana in questa seconda frazione di gioco lascia negli spogliatoi il modulo 4-4-1-1 iniziale per ripresentarsi sul terreno di gioco con un piu' offensivo 4-3-1-2. I risultati si vedono subito; il baricentro della squadra si alza e le giocatrici granata prendono in mano le redini del dell'incontro. Belle trame vengono proposte con azioni di prima ben congeniate, due delle quali portano appunto alle due marcature che come detto vengono finalizzate in rete da Sabatino. Il Chiasiellis si rende pericoloso di rimessa ma e' comunque sempre la Reggiana a mantenere un buon possesso palla e ad andare ancora, con alcune azioni, vicina alla terza segnatura. Sabatino (foto calciodonne.it)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Insaziabili gialloblù! Milan ko. LE GIALLOBLU' SENZA PANICO ACCIACCATA E NONOSTANTE GLI INFORTUNI DI BONI E MAGRINI BATTONO IL MILAN PER 3 A 0. IN GOL BONI DIRETTAMENTE DA CALCIO D'ANGOLO, MENCACCINI E TUTTINO. Immortalate dalle telecamere di RAI International le ragazze di Aqua Centro Pose Bardolino si dimostrano più forti di qualsiasi avversità e si impongono sul Milan con un secco tre a zero. Con l'acciaccata Patrizia Panico in panchina mister Longega lancia in avanti la giovane Girelli autrice di una prova superlativa. Il diavolo rossonero, da due anni imbattuto contro le gialloblù, ha una buona opportunità in apertura di gara con la sfera calciata da Cammarata che si infrange sulla traversa. Sarà questa l'unica vera conclusione milanista dell'intero incontro. Le veronesi passano in vantaggio al 7' grazie a Valentina Boni che direttamente da calcio d'angolo estrae dal cilindro l'ennesima magia infilando la sfera alle spalle dell'attonita Cupido foto Liborio

Pagina 10 di 20

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!