RES ROMA quinta nel Girone D!!

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Risultato tennistico della Res Roma! 6-0 all’Aquila !Lazio....Sezze....Livorno....STIAMO ARRIVANDO !!! Risultato tennistico della Res Roma! 6-0 all’Aquila ! RES ROMA: , Illustrazione, Pia, De Santis, Silvestri M, Limata, Cantisano, Manca (cap), Inchingolo, Amato, Mancini, Nagni. A disp.: Terranova, Silvestri C., Mostarda. Allenatore: Sig. Fabio Melillo AQUILA: Di Domenico, Ranati, Frizzi, Di Marco, Lattanti, De Angelis, Sette, Conversi, Tucceri, Capannolo, Ventresca. A disp.: Gioia, Perilli, Mancini, Ciuca. Allenatore: Sig. Mauro Castagna. Terna Arbitrale: Sig.ra Scalise Claudia coadiuvata dai sig. Albertini Alessandro e Fedeli Annamaria Marcatori: 26’ Mancini (Res), 32’, 54’ e 86’ Nagni (Res), 72’ e 91’ Cantisano (Res) Goleada della Res Roma alle abruzzesi dell’Aquila. Nagni (3 reti), Cantisano (2) e Mancini (1) rifilano ben 6 goal alle malcapitate ospiti, ultime del girone D della Serie B Nazionale Femminile, giunta ormai alla penultima giornata di andata. Il divario tra le due formazioni è apparso fin dalle prime battute di gioco e si è capito ben presto che l’attaccante Nagni sarebbe stata decisiva, infatti già nei primi 3’ alcuni lanci delle ragazze di casa non venivano sfruttati per poco dalla punta di diamante della Res Roma. Una dei rari tiri verso il portiere romano Barbara Illustrazione, avveniva al 4’, ma il n. 1 parava agevolmente. Al 5’ grande azione corale della Res Roma con Cantisano, Mancini e bel tiro di Vanessa Nagni che il portiere neutralizzava in corner. Le aquilane si vedevano nella metacarpo avversaria, all’11’, con una punizione che finiva non molto distante dalla porta di Illustrazione. Altra occasione per passare in vantaggio, capitava ad Amato che, imbeccata con una rovesciata di cap. Manca, cercava di sorprendere il n. 1 ospite con un pallonetto, ma il portiere riusciva a parare. 2’ dopo ancora Nagni al tiro, ma il pallone usciva di pochissimo. Al 15’ era Mancini a provarci con una punizione (parata) ottenuta per fallo su Nagni. L’ottimo arbitro donna, signora Scalise, concedeva una punizione ravvicinata alle aquilane. Il tiro terminava alto sulla traversa. Al 26’ ecco la prima ed importante rete delle romane. Bella azione impostata da Cantisano per Nagni che crossava dalla dx per Mancini, che appostata nelle vicinanze della porta avversaria, insaccava decisa. 1-0. La gara prendeva la piega giusta per le ragazze romane che seppure a sprazzi iniziavano a giocare decisamente bene in tutti i reparti. Mentre l’Aquila, spesso costretta nella propria metacampo, cercava di impostare qualche azione decente, ma soprattutto non riusciva ad arginare le incursioni delle varie Nagni, Mancini, Amato e Cantisano. 1’ dopo altra punizione per l’Aquila, non sfruttata, il tiro del n. 9 finisce alto. Mancini potrebbe realizzare il 2 goal con una deviazione su cross di Manca, ma il portiere para di istinto. Il goal è ancora in agguato e al 32’ Nagni viene premiata, perché insacca di dx (il suo piede non preferito) dopo una azione delle compagne sulla fascia sx. 2-0. Nemmeno 1’ dopo Mancini ha una grande occasione, ma nulla di fatto. Nell’Aquila si fa male la n. 5 (entra la n. 14). La Res Roma diverte ed alcune sue azioni sono veramente belle a vedersi. Al 37’ ecco Cantisano insieme a Nagni servire al centro Mancini che colpisce bene di testa (parato il suo tiro) . L’inizio del II tempo è come quello del I: Res Roma spumeggiante, anche se non con continuità, e Aquila che non può far altro che cercare di non farsi travolgere.. Ma dopo 2 punizioni consecutive parate dal n. 1 ospite, ad opera di Nagni e Manca, al 9’ le romane triplicano con il proprio attaccante più avanzato, che furbescamente non chiede la barriera e calcia immediatamente la punizione accordata dall’arbitro ed insacca il pallone del 3-0. All’ 11’ si infortuna, tra le fila di casa, Mancini che cede il posto a Lorenza Mostarda che pian pianino cerca di riprendere confidenza con il campo da gioco, dopo l’ operazione al ginocchio di pochi mesi fa. Al 24’ Amato, ricevuto un assist da Nagni, si produce in uno spunto in area sulla sx ma il portiere esce a valanga salvando. 1’ più tardi anche Mostarda va al tiro (parato). Elisa Cantisano realizza al 27’ la 4 rete per la sua formazione, dopo una bella azione filtrante con passaggio di Nagni. Mr. Melillo da l’opportunità a Terranova Sara di rilevare Pia al 28’. Al 30’ fallo su Amato, calcia la punizione il cap. Manca e per poco Cantisano non porta a 5 le reti. Tra le romane entra anche l’altra Silvestri (Claudia), alla sua 2 presenza in Serie B, che rileva Limata e nelle ospiti entra la n. 15 al posto della n. 9. Nagni non realizza una occasionissima al 40’, forse per troppa sicurezza (sola davanti al portiere !), ma non si perde di animo e 1’ dopo insacca la sua 3 personale rete. 5-0. La forte attaccante di casa suggella la sua grande gara (3 reti e 3 assist !) crossando ancora una volta dal fondo per Cantisano che non si fa pregare ed insacca il 6-0 finale e la sua personale doppietta. La difesa romana è stata impeccabile ed ha protetto il proprio n. 1 che ancora oggi ha dimostrato sicurezza ed attenzione. Il centrocampo e l’attacco sono stati i reparti che hanno “devastato” la retroguardia abruzzese e il risultato forse sarebbe stato ancor più vistoso se l’Aquila non avesse avuto un buon n. 1. Domenica prossima è in programma l’ultima gara di andata e poi se ne riparlerà addirittura il 20 gennaio. Le prime domeniche di gennaio saranno invece riservate alla Coppa Italia. Giuseppe Amato
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.