Il calcio femminile a Chivasso raccoglie 500 euro per la Fondazione sulla ricerca del cancro.

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
A Chivasso, il calcio femminile giovanile raccoglie 500 euro a favore dell’Istituto di Candiolo per la ricerca e cura del cancro. La prima squadra vince ancora e riduce le distanze dalle dirette avversarie. Si è conclusa con successo la prima edizione del Torneo “Primavera in Rosa” che il Real Canavese Chivasso ha organizzato in collaborazione con il Comune di Chivasso. La due giorni di incontri ha raccolto 500 euro dalla vendita dei biglietti che la società ha interamente devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca e Cura del Cancro-Istituto di Candiolo, sempre presente all’inziativa con la sua delegata territoriale, Maria Teresa Baccelli. L’amichevole contro i politici del Comune di Chivasso (giocata sabato pomeriggio) si è conclusa in un clima di estrema simpatia e fair play. Il primo cittadino, Bruno Matola, poi si è distinto per alcune parate poco convincenti, ma alla fine la formazione messa in campo dal mister Giorgio Tappero, nonché assessore allo sport, ha meritato ampiamente la vittoria. Punteggio a parte (8 a 4 per l’amministrazione comunale), l’incontro ha riscosso successo tanto da aver già programmato la rivincita in primavera in occasione di un triangolare a cui sarà invitata anche una squadra di giornalisti locali. “Questa volta però arriveremo anche con le ragazze della prima squadra!!”, commenta simpaticamente il direttore generale Tobia Giordano. “Nonostante il periodo molto vicino al Natale ed il freddo pungente, si è trattato di una bella manifestazione sotto diversi punti di vista: per il fatto di essere riusciti a promuovere “una giusta causa” come la ricerca e cura per il cancro e perché in questi due giorni si sono disputate partite di calcio nel nome del fair play, della correttezza sul campo e della sportività, senza nulla togliere ad una sana competizione agonistica. E’ questo modello di calcio pulito che il Real Canavese Chivasso intende promuovere sin dal settore giovanile. Sono soddisfatto anche della prestazione della prima squadra che in trasferta a Reggio Emilia ha battuto il Giovolley. La formazione è partita in emergenza per l’assenza di tre titolari. Ciò nonostante le ragazze a disposizione del mister Barbi hanno dimostrato carattere e sono riuscite a portare a casa questi importanti punti prima della pausa natalizia”. Il Real Canavese Chivasso va in vacanza con un umore migliore! Le ragazze del mister Barbi sono riuscite a strappare tre importantissimi punti alla squadra di casa, riducendo così le distanze con le prime in classifica. Partite subito bene e portatesi sul 2 a 0 alla fine del primo tempo, le ragazze del Real Canavese Chivasso hanno smesso di giocare nel secondo tempo dopo la rete del Giovolley che di fatto ha riaperto la partita. Nonostante i diversi tentativi della squadra di casa di sfondare la linea difesa, il Real ha resistito e si è conquistata la vittoria. Uno sguardo particolare alla giovane giocatrice del Real, Sara Visconti, che continua a segnare reti decisive. Sua la doppietta di oggi! FCD Femm. Real Canavese Chivas: Calavita, Bianco, Daniele, Casella, Piano, Trivè (Massarelli al 21’ st), Curcio, Cirrincione, Mazzarella (Feraudo al 29’ st), Melillo, Visconti. Allenatore: Franco Barbi. Galileo Giovolley: Marchetti, Brindani, Pedersoli, Pottesu, Squarcia, Sacce, Cristaldi, Ficarelli, Cavagni, Arrigoni, Menta. Allenatore: Ilenia Nicoli. Panchina: Marini, Venturelli. Ammonizioni: Cavagni (G) al 16’ pt, Curcio (R) al 27’ st e Piano (R) al 31’ st. Marcature: Visconti (R) al 25’ pt ed al 30’ pt, Cavagni (G) al 1’ st. Arbitro: Scarpi di Reggio Emilia.
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.