Giovedì, 21 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie B 2007-2008

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A Chivasso, il calcio femminile giovanile raccoglie 500 euro a favore dell’Istituto di Candiolo per la ricerca e cura del cancro. La prima squadra vince ancora e riduce le distanze dalle dirette avversarie.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
ASI BEFFATA DA UN RIGORE AD ALESSANDRIA Un episodio condanna l’Asi alla sconfitta dopo la striscia di risultati positivi ottenuti dalla formazione di Ulla Bastrup nelle ultime quattro giornate. È infatti con un calcio di rigore (molto dubbio e viziato da una posizione in fuorigioco) che l’Alessandria riesce a strappare la vittoria alle monzesi. Il pareggio sarebbe stato probabilmente il risultato più giusto per quanto visto in campo, anche se l’Asi non può certo essere contenta per la prestazione odierna.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Anche nell'ultima e undicesima giornata d'andata, del girone E, di serie B Donne hanno vinto neve e maltempo. Solo due le gare disputate con l'Atletic Montaquila che vincendo sul campo dell'Acese, per 2 a 1, si riprende momentaneamente la leadership. L'altro match, invece, valido per la lotta salvezza è andato al Centro Ester Napoli che, sempre fuori casa e per 2 a 1, ha superato la Pink Sport Time Bari. Non si è giocato, dunque, su tutti gli altri campi e non è da escludere che il recupero di queste gare sia fissato per domenica 30 dicembre o in alternativa in un giorno infrasettimanale. Già fissato in precedenza l'altro recupero tra Campobasso e Real Marsico in programma per domenica prossima. La stessa data del 23 dicembre sembra difficile per recuperare le partite di ieri visto che vi rientrano le stesse Campobasso e R. Marsico già impegnate una di fronte all'altra.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Pink Sport Time soffre di una forma acuta di “mal di trasferta”; contro l’Argentanese finisce 6-1 ed è la seconda sconfitta consecutiva lontano da casa. In questa stagione la formazione rosa-blu ha ottenuto, sul campo, solo un punto lontano dalle mura amiche compiendo nette involuzioni rispetto ai buoni risultati ottenuti in casa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
ACESE SCONFITTA SU RIGORE, LA CARPISA PROSEGUE LA SUA CORSA Contro le avversarie più quotate le “tartarughine” dimostrano carattere e approfittano di due rigori per confermarsi in testa alla classifica Era la sfida più attesa. La gara contro l’Acese era il crocevia della prima parte del campionato per la Carpisa Napoli ed il risultato ha confermato le ambizioni di promozione della squadra del presidente Lello Carlino. Ieri a Napoli le catanesi hanno impegnato seriamente le azzurre, che sono riuscite a vincere, seppur con difficoltà, confermandosi in testa alla classifica. La gara è stata molto aperta, con numerosi capovolgimenti di fronte; la Carpisa ha comandato il gioco subendo gli attacchi di rimessa delle siciliane, che con i lanci lunghi hanno messo in difficoltà la squadra di casa. Nella ripresa però il calo fisico dell’Acese ha permesso alle azzurre di tornare al comando della gara, grazie anche a due calci di rigore, confermando quindi le loro ambizioni di promozione. L’unico neo è venuto dall’infortunio al ginocchio del portiere, Macchia, sostituita, come sempre alla grande , dalla Di Parma.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Nonostante il campo pesante e la pioggia battente dal primo minuto il Montale continua la sua corsa da capolista. L’inizio è scoppiettante da parte della squadra ospite con il nuovo acquisto Tedorova subito in evidenza, che prima segna al 5’ e poi crea l’assist per il doppio vantaggio di Saiu al 10’. Parte al 22’ la rincorsa del Montale, che grazie ad una reazione collettiva di notevole spessore, prima accorcia le distanze con Fabbri e poi pareggia al 26’ con un tiro da fuori di Finelli che sfrutta al meglio un’uscita del portiere Atzori. Ma alle ragazze di Oprandi il pareggio non basta e decise a far loro i tre punti mettono alla strette le sarde, che a loro volta si difendono accanitamente ma cadono nell’errore, quando all 80’ Guaime atterra Fabbri ed è calcio di rigore. Si occupa della trasformazione Finelli che conduce il Montale all’ennesima vittoria e va ad allungare la striscia positiva che dura dalla prima giornata confermandosi “Campione d’Inverno” con una giornata di anticipo. Prossimo impegno con la trasferta ad Aosta fanalino di coda.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
UN’ASI CINICA CON MAZZOLI FERMA IL FRANCIACORTA MONZA - Importantissima vittoria per l’Asi contro il Franciacorta che consente alle ragazze di Ulla Bastrup di scavalcare in classifica la formazione bresciana e di raggiungere quota 10 punti. L’Asi, in campo con l’ormai consolidato 4-5-1, recupera sulla destra a centrocampo Barelli, la scorsa settimana influenzata, e può contare in panchina sul supporto del nuovo acquisto Valentina Ronsivalle, centrocampista duttile e di esperienza proveniente dalla Fiammamonza. La partita inizia con un Franciacorta più spregiudicato e proiettato in attacco che mette in difficoltà la formazione grigioblù con un pressing altissimo. L’Asi sembra un po’ assopita e concede il campo alle avversarie, le quali si fanno raramente pericolose dalle parti di Giuliano, se non con qualche tiro dalla distanza che però non impensierisce l’estremo difensore di casa. Ci provano infatti prima Poinelli, poi Pelizzari ed infine anche Sandrini rispettivamente al 5’, al 15’ e al 17’, ma senza grossi risultati. La gara stenta a decollare e si gioca prevalentemente nella zona nevralgica del campo. Al 40’ Lazzaretti esce a valanga per anticipare Confalonieri lanciata verso la porta, il portiere delle ospiti sembra prendere la sfera con la mano fuori dalla sua area, ma l’arbitro lascia proseguire l’azione senza sanzionare il fallo all’estremo difensore. Nella ripresa la musica non cambia, almeno finché mister Bastrup non inserisce il neo-acquisto Ronsivalle che da’ vitalità al centrocampo. E al 10’ dopo un’azione sulla sinistra la palla arriva a Ronsivalle che, posizionata al limite dell’area potrebbe tirare, ma preferisce passare in orizzontale a Mazzoli che tutta sola davanti a Lazzaretti la spiazza con un tiro rasoterra. Il Franciacorta inizialmente accusa il colpo, poi però si riprende e ricomincia ad attaccare, fornendo il fianco al contropiede delle padrone di casa. L’Asi può così sfruttare la velocità della neo-entrata Piccininno che al 68’, su passaggio di tacco di Ronsivalle, colpisce il palo. La formazione di casa soffre fino alla fine cercando di contenere le avversarie e conquista con caparbietà tre punti fondamentali in chiave classifica.

Pagina 9 di 16

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!