Venerdì, 19 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

REGGIANA - DINAMO RAVENNA 1-0

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


LA REGGIANA FA TRIS, BATTE (A FATICA) IL RAVENNA E PASSA La Reggiana entra a far parte delle 12 squadre che rimangono in lizza per la Coppa Italia dopo aver battuto di misura la Dinamo Ravenna (formazione di A2) al Mirabello per 1-0 con rete decisiva di Vicchiarello su punizione a due minuti dalla fine. Le padrone di casa, contro una formazione che si è dimostrata ben organizzata, hanno giocato per lunghi tratti sottoritmo e forse per questo non sono riuscite come in altre occasioni a dare la propria impronta al match. La squadra diretta da Milena Bertolini era sempre priva di Neboli, infortunio al dito del piede, ma in ripresa (si è allenata da sola prima della gara con corse e andature). Nel riscaldamento problema muscolare per Magrini, il tecnico Milena Bertolini è costretto a mandarla precauzionalmente in panchina Inizialmente a riposo anche Parejo per dare spazio a Prost. Dentro in attacco anche Sabatino e Vicchiarello. Difesa quindi con Colzi, Casile, Baldi e Del Prete, poi Barbieri, Nasuti e Costi a centrocampo; Vicchiarello, Sabatino e Prost in attacco. Il PRIMO TEMPO si è concluso sullo 0-0, con una Reggiana che ha manifestato predominanza territoriale ma ha giocato a ritmi troppo bassi. Le prime due occasioni importanti però sono capitate sui piedi delle ospiti. Al 10’ cross dalla sinistra e Cavallini di testa da centro area centra lo specchio ma è brava Vicenzi a smanacciare e salvare. Al 14’ brava Casile in difesa (intervento preciso in area) a togliere dai piedi della stessa Cavallini, partita in contropiede, una palla che poteva diventare pericolosa. L’occasione più clamorosa della frazione però arriva un minuto dopo a favore della Reggiana. Ben innescata, penetra dalla destra Colzi, supera un’avversaria sulla corsa e fa partire un cross dalla linea di fondo. Poco oltre il limite dell’area dalla parte opposta Costi colpisce bene e a botta sicura, palla destinata in rete ma un difensore salva praticamente sulla linea di porta. Si registrano anche: al 23’ un tiro di Barbieri alto, al 27’ la stessa Barbieri lancia Costi che tira a sua volta alto, poi Nasuti che crossa dal fondo per Casile, sortita in avanti, che però è ben controllata da un difensore in piena area piccola. Al 35’ sugli sviluppi di un angolo Sabatino prima di testa e poi in rovesciata manca lo specchio. Al 38’ Sabatino si lavora un buon pallone ma tira alto. Nel SECONDO TEMPO entra subito Spina per Del Prete e dopo una manciata di minuti anche Parejo per Prost. L’attaccante spagnolo comincia a svariare su tutto il fronte, il ritmo si alza e a tratti finalmente si vede una buona Reggiana. Al 6’ però è Cavallini che si trova da sola davanti a Vicenzi: pallonetto fuori misura. Al 9’ palo esterno di Parejo su punizione, al 19’ Sabatino si libera bene di un’avversaria, si gira alla grande ma il suo tiro da fuori area lambisce il palo. Al 23’ bell’azione corale ma Sabatino tira debolmente. Al 26’ la Reggiana sfiora il gol con un tiro cross di Parejo dalla sinistra che finisce di pochissimo a lato a portiere battuto. Il Ravenna è tutto chiuso a protezione della sua metà campo, ma si dimostra compatto quando c’è da salire per guadagnare dei metri. Al 34’ è Petralia che semina scompiglio nell’area reggiana prima di essere fermata. Al 36’ tiro di Spina: fuori. Al 37’ calibrato lancio lungo di Vicchiarello per Sabatino che però perde il tempo per la conclusione. Altro brivido al 40’: mezzo centrocampo si perde in recriminazioni, ne nasce un’occasione favorevole per il Ravenna, sventata dal provvidenziale ripiegamento di Costi. Al 43’ il gol: è firmato Evelyn Vicchiarello, su punizione fotocopia del primo gol rifilato al Torino. Dalla linea laterale sinistra dell’area di rigore fa partire una parabola che si insacca con un pizzico di complicità del portiere ospite che non riesce a trattenere il pallone. E’ il gol che evita l’onta dei supplementari e decreta il passaggio del turno. Non ha infatti esito la punizione per il Ravenna al 45’ parata da Vicenzi. Applausi convinti al Ravenna da parte dei propri sportivi sostenitori. Ora arriva la pausa per la Nazionale, impegnata in Armenia per le qualificazioni ai Mondiali. Si torna a giocare il 31 in trasferta col FiammaMonza per la seconda giornata della serie A. TABELLINO: REGGIANA-DINAMO RAVENNA 1-0 REGGIANA: Vicenzi, Colzi, Baldi, Casile, Nasuti (cap), Del Prete (1’ st Spina), Barbieri, Costi, Sabatino, Vicchiarello, Prost (5’ st Parejo). All. Milena Bertolini. A disposizione: Tasselli, Eccher, Magrini, Bonati, Brutti. CMC DINAMO RAVENNA: Bagnari, Castagna, Piolanti (cap), Ghirardelli, Moglie, Pancaldi, Franchi (20’ st Miccolis), Dulbecco C., Cavallini, Salvotti (32’ st Petralia), Abonetti. All. Jacopo Leandri. A disp. Raimondi, Marinelli, Miccolis, De Ronzo, Mariani. RETE: 43’ st Vicchiarello. Arbitro: Moraglia di Verona Angoli: 6-2 per la Reggiana Ammoniti: nessuno Carlo Carotenuto Addetto stampa Reggiana
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!