Giovedì, 13 Agosto 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

ATALANTA - TAVAGNACCO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


ATALANTA - TAVAGNACCO, RIMANDATA! Questo il discutibile verdetto del direttore di gara in merito alla partita che sabato pomeriggio avrebbe visto scontrarsi il forte Tavagnacco contro l’Atalanta Femminile. Il campo comunale di via Lemen si presentava in condizioni dubbie quando, attorno alle 14 e 30, le ragazze si stavano preparando per la gara. Dalle linee di demarcazione era stata rimossa la poca neve caduta durante la giornata di venerdì e in vero quella rimanente non superava il centimetro di altezza. Neve freschissima, per altro, che sicuramente non essendo ghiacciata, non avrebbe messo a rischio l’incolumità delle ragazze in caso di gioco. Ma la decisione del direttore di gara è stata tassativa: non si gioca. Un verdetto molto discutibile, che non sembra tuttavia dispiacere così tanto la formazione ospite. Pare infatti che proprio le file del Tavagnacco abbiano, se non sollecitato, appoggiato in pieno il responso. Forse che un terreno di gioco non pericoloso, ma decisamente scivoloso, avrebbe potuto compromettere una formazione che fa della velocità di giocatrici quali Brumana la sua forza? Non lo possiamo sapere. Fatto sta che in tempi poco precedenti il rinvio e non sospetti, si vociferava sul malcontento della formazione udinese, poco propensa in caso di disputa della gara, ad accettare un risultato che “siamo certi venga sicuramente condizionato da un terreno di gioco del genere”. Pazienza, la partita non si è giocata e verrà recuperata. È il 17 febbraio la data ufficiosa ma non ufficiale che probabilmente vedrà sfidarsi le due compagini. Nell’attesa, l’allenatore dell’Atalanta Femminile, Michele Zonca, si dichiara molto dispiaciuto dell’accaduto: “La gara non doveva essere rinviata. La decisione dell’arbitro è sicuramente discutibile. Sono sicuro che il verdetto è stato senza dubbio sollecitato dal Tavagnacco, che ha preferito rimandare la partita. Ci dispiace molto. Le ragazze si erano preparate bene durante la settimana ed erano pronte, anche psicologicamente, ad affrontare la seconda in classifica. Tutto rimandato. Pazienza. Durante la settimana continueremo col lavoro. Sabato prossimo ci aspetta un incontro davvero tosto: la trasferta di Sassari contro la Torres, prima classificata. Vedremo di non abbassare la guardia”. Sulla stessa linea di pensiero, il presidente Michele Maraglino, che la prende con filosofia e scherza: “Sarà forse che il Tavagnacco ci teme così tanto? La gara non doveva essere rimandata. Le condizioni per disputarla c’erano tutte. Accettiamo la decisione dell’arbitro e prepariamoci al prossimo appuntamento”. Alessandra Donadoni
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.