Sabato, 20 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A 2009-2010

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
NIENTE E' IMPOSSIBILE, CHIASIELLIS STRAPPA UN PUNTO ALLA TORRES "Niente è impossibile" recitava una pubblicità di una nota marca sportiva. Il Chiasiellis strappa un punto d'oro alla capolista Torres, candidata numero uno alla vittoria dello scudetto. Le ragazze di mister Nello Marano scendono in campo con la grinta e la determinazione che hanno nel DNA e riescono a dimostrarsi squadra tosta e pungente. Il duo Marano-Talotti schiera la formazione perfetta per insidiare la blasonata compagine isolana. Già dalle prime battute del match si capisce che nessuno ci sta a perdere, ma neanche si accontenta. Nel primo tempo le emozioni più forti le fa provare il Chiasiellis con la talentuosa Paroni che in un paio di occasioni si invola verso la porta e conclude, mettendo in risalto la classe del numero 1 avversario, che si rivelerà tra i migliori in campo. I continui capovolgimenti di fronte portano il Chiasiellis a giocare di rimessa ed alla mezz'ora capita a Sedonati la palla del possibile vantaggio, neutralizzata da un ottimo colpo di reni del portiere Cupido che intuisce e intercetta con le punte delle dita un pallonetto dal limite dell'area. La Torres risponde nel finale di primo tempo con un tiro dal limite del bomber Panico che si stampa sulla traversa e un inserimento in area con colpo di testa alto di Fuselli.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
NETTA VITTORIA DELLA ROMA SULL'ATALANTA Si conclude con una netta vittoria per 7 a 2 per la Roma l’incontro tra due delle formazioni più giovani del campionato. Ad Almenno San Salvatore alle giallorosse bastano 30 minuti per ipotecare la vittoria finale su un’Atalanta che non riesce a tenere testa alle scatenate capitoline. Mister Serafini, che scontava l’ultima giornata di squalifica, egregiamente sostituito dal suo fido secondo Selena Mazzantini, deve fare a meno oltre alla convalescente D’Antoni, a Serafino, operata venerdì alla spalla, a Gueli, colpita da attacco influenzale, e Eleonora Bussu, tenuta a riposo per problemi muscolari. La gara vede subito le bergamasche all’attacco, ma le folate delle nerazzurre non impensieriscono mai il portiere giallorosso Pittiglio. Dopo 5 minuti Masia e compagne prendono in mano la gara e prima sfiorano il gol con Barreca al 6° e poi passano in vantaggio all’8° con Iole Volpi: Bartoli serve in profondità Marchese che converge verso il centro vede arrivare dalle retrovie la centrocampista reatina che poi in diagonale batte Filippi per l’1 a 0.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LA REGGIANA RIPRENDE IL CAMMINO: A BRESCIA VINCE 0-3 Una Reggiana compatta e grintosa, ancora senza Costi (infortunata) ma con il recupero dopo la squalifica di una generosa Vicchiarello che ha svariato su tutto il fronte di centrocampo servendo importanti palloni alle compagne vince con autorità imponendosi in casa del Brescia per 0-3. Al Rigamonti il terreno è pesante ma la Reggiana supera anche questa difficoltà e impone il proprio gioco dall’inizio alla fine. PRIMO TEMPO La Reggiana parte subito forte, con buon possesso palla, e irretisce le padrone di casa che si limitano ad alcuni contropiede. Già al 10’ è Vicchiarello che lancia Sabatino che crea un paio di pericoli alla porta bresciana. Al 14’ Neboli interviene provvidenzialmente su Vukcevic. Poi dopo un altro buon periodo delle granata stabilmente nella metà campo delle padrone di casa, al 20’ Brescia pericolosa con Dapor sola davanti alla porta: Vicenzi dice no al suo colpo di testa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
QUINTO ACUTO DELLA GRAPHISTUDIO Tavagnacco in testa al campionato grazie alla doppietta di Brumana Graphistudio Tavagnacco ancora vincente, al termine di un incontro molto difficile e deciso, a 10’ dal termine, dal gol di Paola Brumana, che stende un Fiammamonza molto solido e determinato a sbloccare la propria classifica. Vittoria meritata per la formazione di casa, che resta al comando della classifica generale in compagnia del Bardolino Verona. Fiammamonza pericolosa al 3’ con la punzione bomba di Brumana che si perde di poco a lato. Cinque minuti dopo le gialloblu trovano il vantaggio: l’affondo sulla destra di Brumana pesca in area Camporese che si libera di un’avversaria e viene atterrata da Ferraro. Brumana trasforma il calcio di rigore piazzando la sfera alla destra dell’estremo difensore brianzolo. La palla del raddoppio capita sui piedi di Ilaria Mauro che, lanciata a rete, calcia debolmente tra le braccia di Ferraro. Il numero nove friulano si ripete al 21’ con una girata da centro area che sorvola la traversa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
BRUTTA SCONFITTA PER IL BRESCIA CHE PERDE IN CASA CONTRO LA REGGIANA In classifica la Reggiana sale a quota 9 mentre il Brescia resta a 3 punti. E' stata una partita tentuta in mano dalla Reggiana che però ha rischiato di andare sotto, clamoroso l'errore di Dapor, poi trovato il vantaggio ha chiuso la gara ad inizio ripresa rischiando poi di dilagare. Il Brescia, buone le prove di Zizioli e Karin Previtali, paga anche la giornata no di Cavagna, colpevole su due dei gol subiti, e una scarsa vena realizzativa che ha visto le rondinelle segnare fino ad oggi solo 3 reti per di più nella stessa gara in campionato. E sabato prossimo arriverà a Brescia il quotato Tavagnacco. Per la cronaca partenza di marca ospite con il Brescia che agisce prevalentemente in contropiede. Al 12' Sabatino colpisce di testa la parte alta della traversa. Al 20' schema studiato in allenamento del Brescia con Dapor che sola in area si fa ipnotizzare dall'uscita di Vincenzi e il suo pallonetto viene parato. Grossissima occasione, l'unica poi del Brescia sarà, per cambiare il corso del match.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
UN VENEZIA NERVOSO SFIORA IL COLPACCIO CONTRO LA LAZIO In 10 e in svantaggio le venete riescono a pareggiare e nel finale sfiorano il vantaggio. Già al 4’ Turra impegna il portiere con una punizione da 25 mt che devia in angolo, al13’ Bittante lanciata da Ranzolin prova in due occasioni ma prima il portiere poi un difensore sulla linea riesce a liberare, al 20’ Mason ci prova dal limite parata di Fazio, al 26’ Capolunghi prova un tiro da 30mt la palla va sopra la traversa, 35’ angolo di Carpino testa di Capovilla di poco sopra la traversa, 38’ l’azione che porta alla rete laziale con Coluccini in posizione di fuorigioco con un pallonetto, 45’ Ranzolin recupera pallone a centrocampo e lancia subito Mason che appena in area calcia a lato, 46’ ci prova anche Bittante il portiere para, l’arbitro fischia la fine e Laterza mentre le squadre rientrano in spogliatoio protesta per la rete laziale in fuorigioco e il direttore di gara mostra il cartellino rosso alla giocatrice. Il secondo tempo il Venezia inizia a testa bassa per recuperare lo svantaggio che raggiunge con Capovilla al 13’ abile a calciare in rete dopo un’azione confusa in area laziale, da qui una serie di azioni tambureggianti del Venezia che sfiora in più occasioni la rete della vittoria con Mason, Ranzolin, Carpino, Chinello e Capovilla..

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Gialloblu dilaganti anche sul campo del Toro (1-6). Frena la Torres Il Bardolino Verona si impone in Piemonte con i gol di Girelli, Boni, Schiavi, Gabbiadini, Toselli ed un'autorete. Torres bloccata sul pareggio con il Chiasiellis. Ennesima goleada per le campionesse d’Italia del Bardolino Verona che nella quinta giornata del massimo campionato si impongono per sei reti ad una sul campo del Torino. In una giornata che non appariva in grado produrre novità per quanto concerne la vetta, è arrivata invece la sorpresa da Sassari dove la Torres è stata bloccata dal Chiasiellis sul pareggio. In testa a punteggio pieno assieme alle ragazze del Bardolino Verona rimane solamente il Tavagnacco che a fatica si è imposto sul Monza. Ennesima goleada per le campionesse d’Italia del Bardolino Verona che nella quinta giornata del massimo campionato si impongono per sei reti ad una sul campo del Torino. In una giornata che non appariva in grado produrre novità per quanto concerne la vetta, è arrivata invece la sorpresa da Sassari dove la Torres è stata bloccata dal Chiasiellis sul pareggio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Roma sconfitta in casa dalla Torres La Torres sembra essersi abbonata alla vittoria per “4 a 1”, infatti dopo aver vinto per tale punteggio sia l’andata che il ritorno degli ottavi di finale di Uefa Women’s Champions League contro la squadra austriaca del Neulengbach si ripete anche in campionato contro una Roma che non riesce nell'impresa disputando una gara a tratti di buon livello, ma con amnesie e che regala i 4 gol per gravi disattenzioni, anche sfortunate. Forse le giallorosse hanno subito un po’ di timore reverenziale, fatto sta che la Roma è parsa a tratti troppo leggera al cospetto di una squadra creata per vincere come quella sarda. Delusi soprattutto del risultato, apparso troppo pesante, e degli errori di inesperienza sia l’allenatrice in seconda Selena Mazzantini (ancora da sola in panchina), sia in tribuna mister Giampiero Serafini (che sta scontando ancora una squalifica) e il presidente dr. Andrea Servino.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il Chiasiellis sprecone non va oltre lo 0-0 Il Chiasiellis aveva gran voglia di prendersi i tre punti contro il Torino, ma un attacco sciupone nella prima frazione e delle dubbie decisioni arbitrali nel seconda, hanno impedito alle biancocelesti di andare oltre lo 0-0. La gara comincia subito con le padrone di casa che premono sull'acceleratore. Già all'8 Gama mette in mezzo un bel pallone per Zanetti, che però viene anticipata dal portiere granata Scaramuzzi. Tre minuti più tardi è ancora Zanetti ad allungare la palla al centro dell'area, senza che nessuna compagna colga il suggerimento. Al 12' il Torino si fa vedere nell'area biancoceleste, con un tiro sugli sviluppi di un calcio d'angolo che però finisce a lato. Al 17' è Bucovaz che, dopo una splendida azione corale del Chiasiellis, va al tiro che però finisce alto di un niente. Poco dopo è il turno di Paroni a farsi anticipare dal numero uno del Torino, con pallone che finisce in angolo. A questo punto il Torino si sveglia e per qualche minuto l'incontro si riequilibra, ma già al 25' Bucovaz serve splendidamente Sedonati: ad arrivare per prima sul pallone è però ancora Scaramuzzi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
TAVAGNACCO PERFETTO: ANCHE LA REGGIANA SI ARRENDE Al Mirabello decidono la doppietta di Mauro e il gol di Brumana Grande prova di forza del Tavagnacco che passa sul difficile campo di Reggio Emilia e consolida il primato in classifica generale. A decidere le sorti del match è stato l’atteggiamento in campo delle ragazze di Bearzi che hanno interpretato al meglio la gara e colpito sistematicamente con le proprie fuoriclasse. Tavagnacco pimpante sin dai primi minuti con Mauro assai ispirata e ben supportata da una squadra equilibrata in tutti i settori del campo. Al 7’ è proprio Mauro ad incunearsi dalla sinistra e a trovare la pronta respinta di Vincenzi in uscita. La Reggiana risponde con una conclusione dalla lunga di Barbieri che non inquadra lo specchio della porta. Al 15’ palla gol per le friulane: discesa di Mauro sulla sinistra e palla nel mezzo per l’accorrente Brumana che non inquadra la porta per questione di centimetri. Il movimento costante delle punte rende imprevedibili le ripartente del Tavagnacco che va ancora vicino al gol al minuto 18 con la solita Mauro che vede il potente sinistro respinto da Vincenzi. Le padrone di casa faticano a ripartire ma collezionano comunque un’ottima occasione al 25’ con il sinistro di Parejo che si perde d’un soffio sopra la traversa.

Pagina 15 di 18

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!