Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Il Cuneo primavera crolla nel finale

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 


L'ACP CUNEO FEMMINILE PRIMAVERA CROLLA NEI MINUTI FINALI CONTRO IL MILAN

In casa del Milan, dopo un primo tempo da applausi terminato in parità, la primavera dell'Acp Cuneo Femminile getta alle ortiche una buona prestazione subendo 4 reti su corner nei quindici minuti finali.

 

Un vero peccato visto il gioco espresso dalle biancorosse che hanno risposto colpo su colpo alle blasonate avversarie senza mai andare in affanno fino ai fatali dieci minuti conclusivi.



L'inizio è subito a favore delle ospiti che arrivano al tiro con Pittavino ma Di Giulio para senza troppi affanni.

La difesa del Cuneo respinge gli attacchi avversari fino al 10' quando, sugli sviluppi di un corner, si disunisce sulla ribattuta permettendo al Milan di andare in vantaggio.

La reazione non si fa attendere e al 13' un tiro di Minopoli, superlativa la sua prova, impegna severamente il portiere rossonero.

Il Cuneo continua a spingere, per nulla intimorito dall'avversario, costruendo al 16' una pregevole azione grazie ad una combinazione Sordello-Giraudo che libera in piena area De Paoli per il pareggio a porta sguarnita.

Nemmeno il tempo di esultare che al 17' il Milan torna in vantaggio con un bellissimo inserimento di Dell'Agostina su cui la difesa cuneese si fa trovare impreparata.

Ancora una volta il Cuneo reagisce con una manovra fluida e precisa. Ci provano Picco, a lato di poco, Minopoli, parato, e De Paoli, azione personale con tiro di poco alto.

Il Milan arretra lasciando campo alle avversarie che con Pittavino mancano clamorosamente il pareggio al 31' a tu per tu col portiere.

Il Cuneo insiste e viene premiato al 43' quando Giraudo sorprende l'estremo difensore rossonero con una conclusione potente e precisa che fissa il risultato del primo tempo sul 2-2.

Nella seconda frazione, la cuneese Sordello è costretta al forfait per una botta rimediata in occasione del secondo gol rossonero. Il Milan ne approfitta avanzando il proprio baricentro e riportandosi in vantaggio 50' grazie ad un'azione in velocità.

Il Cuneo appare frastornato e fatica a contenere l'impeto delle attaccanti avversarie, Fattori e Bertelli su tutte.

La pressione rossonera viene alleggerita dalle ottime quanto sfortunate conclusioni di De Paoli al 55' e di Giraudo al 58' che impegnano l'estremo difensore rossonero.

Al 75' il Milan è anche fortunato, quando Barolo devia nella propria porta una ribattuta di una sua compagna sugli sviluppi di un calcio d'angolo portando il risultato sul 4-2.

Il Cuneo ha la forza di reagire, con De Paoli che esalta le doti acrobatiche del portiere Di Giulio e con Giraudo che al 78' si inventa un gol "alla Del Piero" con palla a girare dal limite che si insacca nell'angolino alto alla destra del portiere.

Sembra ci sia ancora spazio per recuperare ma dall'85' al 90' tre reti in mischia su altrettanti corner decretano la resa cuneese.

Grande amarezza dunque in casa biancorossa per una sconfitta dal punteggio eccessivamente penalizzante.

Ora le ragazze cuneesi sono attese sabato 30 ottobre in casa del Como, formazione che la scorsa stagione ha raggiunto la finale del campionato primavera.

ACP CUNEO FEMMINILE: DUTTO, BERTONE, DESSI'( dal 50' BERARDO), MAURO, BAROLO (dal 76' MOSQUERA), GIRAUDO, SORDELLO(dal 46' GIAGNETICH), PICCO, MINOPOLI, DE PAOLI, PITTAVINO.

AC MILAN FEMMINILE: DI GIULIO Cecilia, DI GIULIO Carlotta, GUZZONE, BERTUCCI (dal 33' ROSSI), PALOPOLI, BATTISTINI, BERTELLI, RIGAMONTI, DELL'AGOSTINA, FATTORI, MANZINI (dal 55' MARTORANA). A disposizione: ALGIERI.

 

Z.S.

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.