Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Olbia - Cuneo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Il Cuneo femminile, torna dalla Sardegna a mani vuote, dopo la sconfitta di misura contro l'Olbia. Al termine di un incontro combattuto, ma non bello, influenzato dal vento e dalla pioggia, la formazione sarda conquista tre punti preziosi. Per le ragazze biancorosse c'è il rammarico di non essere state capaci di finalizzare quanto costruito, specialmente nella prima frazione di gioco quando la pioggia meno intensa aveva consentito di giocare la palla.
Già dopo pochi minuti il Cuneo sfiora il goal con una punizione di Curioso, che Allena da due passi mette a lato; poco dopo su calcio d'angolo la palla buona capita sulla testa di Giordano ma l'esperto difensore lasciato solo a centro area indirizza la palla sopra la traversa.

La retroguardia sarda fatica a contenere gli attacchi e al 35' la Allena dopo una bella imbeccata della De Paoli si fa neutralizzare la conclusione da Mulas che si deve accartocciare a terra.

L'Olbia ci prova con una verticalizzazione di Deiana per la Manzoni che elude l'uscita di Asteggiano ma Naso in extremis riesce a mettere in angolo.



Al 41' con una punizione millimetrica Armitano imbecca Sechi sulla sinistra che saltata la marcatura calcia un rasoterra che attraversa tutta l'area di rigore, ma a rimorchio non arriva nessuno e la palla si perde sul fondo.

Allo scadere anche l'Olbia crea la sua palla goal con un bel fraseggio tra Casu e Manzoni ma la conclusione è alta.

Nella ripresa con l'intensificarsi della pioggia e del vento, il gioco diventa sempre più confuso da entrambe le parti e ci si affida a delle conclusioni personali prima con la Manzoni poi con Testa, ma entrambe le conclusioni terminano a lato.

L'incontro sembra destinato a concludersi a reti bianche, poi a dieci minuti dalla fine, l'episodio decisivo; Asteggiano esce dai pali per sventare una verticalizzazione avversaria intervenendo sui piedi di Campesi, e il sig. Fabbro non ha potuto far altro che punire l'intervento con la massima punizione.

Sul dischetto si presenta Cocco che con precisione insacca alla destra del portiere biancorosso. Il mister biancorosso, nel tentativo di raddrizzare le sorti dell'incontro, cambia modulo togliendo un difensore per una punta, ma gli ultimi assalti non producono effetti e il risultato non cambia più.

In campionato, il risultato a sorpresa della seconda giornata è rappresentato dalla sconfitta casalinga del Milan contro l'Alessandria; in classifica il Cuneo resta al palo in compagnia di Entella, Juventus, Oristano e Tradate.

Domenica prossima le cuneesi affronteranno in trasferta la capolista Atalanta, altra corazzata   della categoria mentre l'Olbia sbarcherà a Genova contro l'altra capolista Multedo.

 

Diego Naso  

Nella fotografia: Chiara Buzzoni

 

Olbia - Cuneo S.Rocco 1-0

Olbia: Mulas, Rinner, Balestri, Garau, Gutdet (13' st Marongio), Deiana, Ambrosio (25' st Cocco), Casu Samuela (28 pt. Catoin), Manzoni, Casu Sara, Campesi. A disposizione: Mannoni, Ruio, Folino. All. Proserpio Marchetti Elena

Cuneo: Asteggiano, Armitano, Vallauri (35' st Figone), Naso, Giordano, Buzzoni, Allena, Testa, De Paoli, Curioso, Sechi. A disposizione: Giraudo. All. Cerato/Bertoloni

Arbitro: sig. Fabbro (Roma 2) Assistenti: sig.ri Langui, Madeddu

Marcatori: 80' Cocco (R)

Ammoniti: Campesi (O), Buzzoni (C), Asteggiano (C)

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.