Domenica, 13 Giugno 2021
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A2 2010-2011

Hanno di che essere orgogliose le ragazze del Siena

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
dicamilloGIAN4057Hanno di che essere orgogliose le ragazze del Siena calcio femminile, dopo la prestazione sul campo del lanciatissimo Napoli. Contro la squadra partenopea, che non manca la vittoria da 9 partite le bianconere reggono 60 minuti creando peraltro due nitide occasioni da gol e si devono arrendere soltanto ad una punizione della fuoriclasse Fabiana Colasuonno, un passato glorioso anche nella massima serie.
Le bianconere cominciano bene, il divario in classifica non si nota tanto che è capitan Fambrini a creare le prime due grandi occasioni a tu per tu con Pignagnoli all'11' e al 16', ma il portiere partenopeo è bravissimo a coprire lo specchio in uscita, neutralizzando prima un pallonetto un po' pigro e poi un velenoso diagonale.

Leggi tutto: Hanno di che essere orgogliose le ragazze del Siena

CARPISA YAMAMAY NAPOLI, LA VETTA È PIÙ VICINA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
carpisa-yamamay-logo_thumb307_Nona vittoria consecutiva (2-0contro il Siena), la testa della classifica è virtualmente a 3 punti. Ancora una giornata favorevole per la Carpisa Yamamay Napoli, che sabato ha battuto in casa 2-0 il Siena, sul campo del Castello di Baia, conquistando la nona vittoria consecutiva del 2011. Una serie positiva da record che porta la squadra napoletana virtualmente a 3 punti dalla vetta della classifica. Il Pordenone, infatti, è stato battuto in casa dal Vicenza (0-1) ed è stato superato al primo posto dal Riviera di Romagna (che ha vinto 0-1 a Schio).

Leggi tutto: CARPISA YAMAMAY NAPOLI, LA VETTA È PIÙ VICINA

Alessandria - Cuneo S.Rocco

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Alessandria – Cuneo S.Rocco 2- 0

Continua il momento no del Cuneo femminile che, anche contro l'Alessandria, rimedia una sconfitta per   2 a 0.

Le ragazze del duo Cerato – Bertoloni, dopo un buon girone di andata, in queste ultime giornate di campionato sono inspiegabilmente crollate non dal punto di vista fisico, come sarebbe più logico aspettarsi a questo punto della stagione, ma a livello mentale.

La squadra ha perso fiducia e convinzione del proprio potenziale e, quando subisce il goal avversario, non riesce più a reagire e a giocare con la dovuta tranquillità.

Anche in questa quart'ultima giornata di campionato, le biancorosse hanno iniziato l'incontro con il piede giusto costruendo anche due palle goal che prima Allena e poi Curioso non sono riuscite a concretizzare; poi, è uscita fuori l'Alessandria che, con Montecucco in due occasioni, ha mancato il vantaggio, colpendo prima la traversa e poi su di una girata di testa che Asteggiano, come un felino, è riuscita a deviare in calcio d'angolo.

Poco prima della fine del tempo, per le cuneesi ci prova anche Luciano ma il suo destro si stampa sull'esterno della rete.

Nella ripresa, dopo pochi minuti, Allena si infortuna ed è costretta a lasciare il campo;

nella prima parte della ripresa non succede nulla ma, al 19', le cuneesi perdono palla in fase di attacco e sulla ripartenza avversaria l'esperta Di Stefano, da due passi, con una precisa conclusione porta in vantaggio le alessandrine.

La reazione cuneese è sterile e la manovra, a poco a poco, si spegne poi al 37' Buzzoni scivola in area di rigore e, su conclusione ravvicinata di una avversaria, la palla cozza contro il braccio sinistro della centrocampista cuneese. Il direttore di gara non ha dubbi e concede un calcio di rigore che, vista l'involontarietà, lascia l'amaro in bocca. Sul dischetto si presenta Rigolino che realizza alla sinistra di Asteggiano.

L'incontro non ha più nulla da dire e, dopo 3' minuti di recupero, il direttore di gara manda tutti sotto la doccia.

In campionato, prosegue la marcia delle prime della classe con il Como, che sconfigge la Fiammamonza per 5 a 0, il Milan che supera di misura un Tradate mai domo e la Sestrese Multedo che vince per 1 a 0 con l'Ataltanta.

La Juventus supera per 1 a 0 l'Entella mentre il derby sardo tra Oristano e Olbia termina in parità.

Il primo maggio, dopo la sosta pasquale, il Cuneo femminile ospiterà la Juventus, che dopo un girone di andata sottotono, si è riscattata conseguendo risultati prestigiosi.

Alessandria: Pagliassotto, Delodi, Lardo, Guglielmetti (45' st. Garavelli), Rigolino, Mensi, Di Stefano, Lupi (46' st. Rossi), Sosso (30' st Barbesino), Montecucco, Ragno. A disposizione: Draghi. All. Fossati

Cuneo: Asteggiano, Armitano, Vallauri, Naso, Giordano, Buzzoni, Allena (5' st Sechi), Testa, Luciano, Curioso, Cobelli (30' st De Paoli). A disposizione: Dutto, Figone, Marchisio, Goletto. All. Cerato / Bertoloni

Marcatori: 19' st Di Stefano - 37' st Rigolino

Ammoniti: Giordano, Buzzoni (Cn)

 

 

Diego Naso  

 

Nella fotografia: Chiara Buzzoni

la Carpisa Yamamay Napoli domani contro Siena

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

PIRONE22_thumb_medium250_171Dopo una settimana di pausa la Carpisa Yamamay Napoli torna in campo. La squadra napoletana giocherà domani alle 15 al campo del Castello di Baia contro il Siena nella gara valida per l'ottava giornata del campionato di serie A2 di calcio femminile.

Leggi tutto: la Carpisa Yamamay Napoli domani contro Siena

Imolese sconfitta dalla capolista Pordenone

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
BAHARVAND3_thumb_other150_99La partita con la capolista Graphistudio Pordenone non era per l'Imolese femminile certamente quella in cui fare punti. E così è stato. Dopo un primo tempo in equilibrio le ospiti sono venute fuori nella ripresa mentre le rossoblù sono sparite. Alla fine il passivo di tre reti ci può stare proprio perché le ragazze guidate da mister Ademaro Mosconi sono mancate in quanto a grinta e mordente lasciando buon gioco alle friulane.

Leggi tutto: Imolese sconfitta dalla capolista Pordenone

Volo cancellato…l’ENODORO Marsala non riesce a raggiungere Siena

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Errera-in-azione_thumb307_A mettere i bastoni tra le ruote all'Enodoro Marsala ci si mette anche il tempo, infatti, una fitta nebbia ha bloccato oggi a terra l'aereo che avrebbe dovuto portare la squadra del presidente Accardi a Siena per disputare la gara valevole per la settima giornata di ritorno. La società lilibetana produrrà domani mattina in DCF la documentazione della GEAP di Palermo sulla cancellazione del volo, sarà il Giudice Sportivo a decidere se recuperare o meno la partita. In casa azzurra si è tranquilli poichè si è certi di una decisione in favore del recupero dell'incontro essendo questo un caso chiaro di "causa di forza maggiore".

Leggi tutto: Volo cancellato…l’ENODORO Marsala non riesce a raggiungere Siena

Cuneo - Oristano

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Cuneo San Rocco - All Service System Oristano 0 - 2

Al termine di novanta minuti da dimenticare, il Cuneo femminile esce sconfitto anche contro l'Oristano per 2 a 0.

Il primo caldo ha messo in ginocchio le ragazze del duo Cerato – Bertoloni che come domenica scorsa, contro la Sestrese Multedo, sono parse rinunciatarie e prive di idee.

L'Oristano è sceso in campo determinato, consapevole dell'importanza del match, la cui vittoria avrebbe permesso loro di mantenere a debita distanza la zona calda della classifica.

Giocando con questo spirito, la formazione sarda ha dato il massimo, riuscendo al termine del match, a conquistare i tre punti.

Dopo il fischio d'inizio le due formazioni si sono fronteggiate, per almeno quindici minuti, senza creare grossi problemi ai portieri e la prima conclusione, spetta ad Agus con un debole colpo di testa, che viene neutralizzato senza difficoltà da Asteggiano.

Poco dopo su una palla inattiva di Armitano, Cobelli di testa non riesce a spizzicare la palla che finisce tra le braccia di Gorno; al 24' su di un fuorigioco non ravvisato dall'assistente di gara la difesa cuneese si ferma e Pinna scheggia il palo alla sinistra di Asteggiano.

Allo scadere del tempo, una verticalizzazione per Casula porta la giocatrice a tu per tu con Asteggiano, ma l'estremo difensore biancorosso riesce a sventare il pericolo; poco dopo su angolo di Curioso, Luciano prova la deviazione in acrobazia, ma la conclusione è "sporca" e Gorno neutralizza.

Nella ripresa l'Oristano prova la via del goal ancora con Casula, che sull'uscita di Asteggiano, calcia a lato.

Al 33' l'episodio che sblocca il risultato, Fiori viene atterrata appena entrata in area di rigore da Cobelli, e il direttore di gara concede il penalty.

Dal dischetto si presenta la stessa Fiori che calcia sul palo di destra della porta difesa da Asteggiano, che intuisce la traiettoria, senza però riuscire nella deviazione.

Il goal non scuote dal torpore il Cuneo che anzi al 40' subisce il raddoppio su una spettacolare conclusione di Pinna che si insacca alla destra di Asteggiano.

Il triplice fischio arriva come una liberazione, ora occorre voltare pagina, compattare il gruppo in vista dell'incontro di domenica prossima ad Alessandria per riscattare le ultime deludenti prestazioni.

In campionato, il Milan supera la Sestrese Multedo per 2 a 0 , l'Alessandria piega con il medesimo risultato la Fiamamonza, mentre l'Olbia supera la Juventus per 1 a 0. Il Tradate infligge una doppietta all'Entella, mentre l'incontro tra la capolista Como e Atalanta non è stato giocato.

In Classifica il Milan raggiunge il Como, seguono Sestrese Multedo, Atalanta e Alessandria.

In coda Cuneo e Oristano con 18 punti, precedono Fiammamonza e Olbia a 17, chiude l' Entella a 13.

Cuneo: Asteggiano, Armitano (8' st. Sechi), Vallauri, Naso, Giordano, Buzzoni, Allena (35' st. Giorgis), Figone, Luciano, Curioso (20' st. De Paoli), Cobelli. A disposizione: Giraudo. All. Cerato, Bertoloni

Oristano: Gorno, Carta (42' st. Concas), Pieri, Dessi, Razzoli, Carai, Lai, Arzedi, Casula (10' St. Fiori), Agus, Pinna. A disposizione: Loi, Marangeli, Porco, Sotgiu. All. Pintauro

Arbitro: sig. Canardi (Genova)

Marcatori: 33' st. Fiori (rigore), 40' Pinna            

Ammoniti: Luciano (Cn), Buzzoni (Cn)

 

 

Diego Naso

 

Nella fotografia: Ilaria Curioso

Rinviata la gara contro il Vicenza

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
carpisa-yamamay-logo_thumb307_Rinviata la gara contro il Vicenza, il difensore impegnato nelle qualificazioni europee U17. La squadra Primavera in campo per gli ottavi di finale del campionato. 
Domani il difensore della Carpisa Yamamay Napoli, Paola Di Marino, sarà impegnata con la maglia della nazionale under 17 in Repubblica Ceca per la prima delle tre gare della seconda fase di qualificazione ai campionati europei di categoria.

Leggi tutto: Rinviata la gara contro il Vicenza

L'Imolese perde il derby contro il Riviera

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Laura-Dubbioso-02L'Imolese femminile, militante in serie A2, perde 2-0 il derby casalingo col Riviera di Romagna. In classifica le rossoblù restano ferme a quota 16 punti ma dietro solo Bari guadagna tre punti. L'ultimo posto occupato da Marsala è sempre a nove punti di distacco. Venendo alla cronaca, al 20' le ospiti passano in vantaggio con Alessandra Ghirardelli, in netta posizione di fuorigioco. Poi la squadra guidata da mister Ademaro Mosconi crea qualche occasione senza impensierire più di tanto il portiere avversario Bagnari. Nella ripresa, al 69', Elisa Magnanti raddoppia e per Imola c'è solo una traversa colpita da Simona Cimatti a tempo scaduto.

Leggi tutto: L'Imolese perde il derby contro il Riviera

Brutta battuta d'arresto per il Siena

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
siena_all_thumb_medium150_95Brutta battuta d'arresto per il Siena calcio femminile, che a Pordenone viene battuto 3-0 dalla capolista Graphistudio. Una partita dove le bianconere non hanno fatto mancare l'impegno, ma hanno pagato care alcune disattenzioni nei momenti cruciali. Le locali, che devono difendere i due punti di vantaggio, partono forte e passano al vantaggio al 9' con De Grassi, che su un calcio di punizione dalla destra può colpire di testa indisturbata da pochi passi. Il gol manda un po' in bambola ma Mazzola salva su Paoletti al 23'. Quindi le senesi si svegliano e si rendono pericolose prima con Migliorini che al 31' calcia di poco a lato, poi con Giulia Di Camillo che al 43' viene lasciata completamente libera di deviare una punizione della stessa fantasista toscana, ma il colpo di testa è fuori misura. Il nono minuto è maledetto anche nella ripresa: Mazzola rinvia corto proprio sui piedi di Paoletti, che calcia da 30 metri.

Leggi tutto: Brutta battuta d'arresto per il Siena

Pagina 3 di 45

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.