Mercoledì, 05 Agosto 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

L'HISPELLUM batte il Villacidro

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


hispellum_thumb_medium250_160Sul campo sportivo "A CECCHINI" di Foligno, L'HISPELLUM Calciofemminile per il Campionato Nazionale di serie B, batte le forti ragazze Sarde del Villacidro e  si riporta in zona play-off ad una giornata dal termine. L'incontro è stato molto combattuto ed entrambi le squadre si sono affrontate a viso aperto, consapevoli che un pareggio non sarebbe servito a nessuna delle due compagini. Infatti mentre il Villacidro si giocava l'accesso diretto in serie A2, l' Hispellum quello dell'accesso agli spareggi per la promozione sempre in A2.

Come detto le Umbre Hanno avuto ragione merito di un incontro disputato con concentrazione ed agonismo, ed alle scelte tecniche del mister Del Buontromboni che  questa volta non ha sbagliato nulla. La formazione dell'Hispellum che scendeva in campo era altamente offensiva con la Benda e La Santucci in campo sin dal primo minuto insieme. Le Umbre partivano subito forte e guadagnavano una punizione dai trenta metri che la Donati Chiara trasformava con un perfetto tiro sotto la traversa. Le Sarde reagivano immediatamente ed al 5' sfioravano il pareggio con un gran tiro da lontano che la Donati deviava contro la traversa con difficoltà. La partita diventava scoppiettante con il Villacidro che premeva e le Umbre che colpivano di rimessa ed al 10' era la Benda a mettere di poco a lato. Al 14' era ancora la Donati su punizione ad impegnare la Mereu. Le sarde hanno l'occasione per pareggiare al 19' quando la Simbula colpisce bene di testa ma spedisce sul palo. Passano altri quattro minuti ed il villacidro raggiunge il pareggio con la Mattana che riceve palla e batte la Donati con un perfetto diagonale. Le Umbre reagiscono prontamente ed al 36' una perfetta combinazione Lupatelli - Benda viene anticipata dalla Mereu prima della conclusione, ma al 37' ancora una combinazione Donati - Santucci fa si che quest'ultima si presenti da sola davanti al portiere che gli ribatte il primo tiro ma nulla può sulla ribattuta. Al 40'  l'Hispellum va ancora in goal ma viene annullato per Fuori gioco della BEnda servita dalla Santucci che pecca di altruismo lasciando la rete alla compagna in fuori gioco. All'inizio del secondo tempo le umbre chiudono la partita con la rete della BIanconi di testa servità dalla Donati Chiara. L'incontro va avanti con le Sarde che cecano di attaccare e le Umbre che in contropiede avrebbero l'occasione di arrotondare il risultato con la Santucci. Al 70' le Sarde accorciano le distanze con la Mattana che è pronta a ribadire inrete un tiro che colpisce la traversa . Le SArde tentano l'ultimo assalto ma il caldo e la fatica si comincia a fare sentire e le Umbre controllano senza grandi rischi.

ASD.HISPELLUM CALCIOFEMMINILE   3       ASD. VILLACIDRO VILLGOMME    2

ASD. HISPELLUM: Donati Daniela, Lattanzio, Brilli, Giulianini, Bussotti,  Lupatelli, Gentili, Bianconi (59' Pezzotti), Benda (86' Donati Dalila), Donati Chiara, Santucci.
A DISPOSIZIONE: Metelli, Fabbri, Pollice, Zelli, Pastori.
ALLENATORE: Del Buontromboni A.



ASD. VILLACIDRO VILLGOMME: Mereu, Vacca (65' De Santis), Serra, Matarazzo, Simbula (56' Guaime), Atzori, Cocco, Orrù, Panzali, Saiu, Mattana.
A DISPOSIZIONE: Saba, Melis, Patteri, Murgia.
ALLENATORE: Cardia Elisabetta.

MARCATRICI: 1' Donati Chiara (H), 23' Mattana (V), 37' Santucci (H), 47' Bianconi (H), 70' Mattana (V).
ARBITRO: Roscini E. di Foligno

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Fondatore e Autore di calciodonne.it

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.