Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Romagnano - Alessandria

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


ROMAGNANO – ALESSANDRIA 0-2

Tutto come prima. Con 90' in meno al termine della stagione rimane invariata la situazione sul fondo della classifica di A2 e il Romagnano tira un sospiro di sollievo all'ennesima goleada subita dall'Atletico Oristano e al pesante 0-2 del Real Meda a Caprera. Domenica il derby sardo sarà ancora più indicativo per le granata impegnate a Franciacorta con l'obbligo di portare a casa almeno un punto. Diventa tuttavia difficile poter spiegare lo 0-2 con l'Alessandria, squadra scafata non a caso quinta in graduatoria. Le ragazze di Fossati restano alla finestra per quasi un tempo, salvo poi piazzare il gol del vantaggio che di fatto risulta un macigno impossibile da spostare per le padrone di casa. La prestazione di Giannetti e compagne suscita scalpore se si pensa alle condizioni di tre settimane fa, ma l'aver messo sotto per larghi tratti l'avversaria non può che essere un buon segnale. Se il Romagnano retrocederà non potrà imputarsi nulla, almeno per il finale di stagione. Dopo i tanti gol segnati nelle precedenti gare, i problemi di concretizzazione sono nuovamente emersi nel momento topico, anche se delle tre partite in calendario quella con l'Alessandria era indubbiamente quella più ostica. Morganti, squalificato e rilevato in panchina dal ds Emanuelli e dal vice Buccella, sceglie lo schieramento che bene ha fatto ultimamente: Zignone svaria in fase offensiva, assistita dalle ficcanti progressioni di Graziotto e Soragni, mentre in difesa si rivede De Nicolò. Per 40' la classifica sembra girata al contrario: il Romagnano è padrone del campo dimostrando autorità degna da prime posizioni, mentre le ospiti attendono senza creare pericoli. Soragni, Graziotto e Zignone vanno vicinissime al gol in tre occasioni: le prime due esaltano Pagliassotto, mentre la borgosesiana calcia fuori di poco. Al 37' però l'Alessandria passa: corner di Montecucco, Russo colpisce di testa, Marabelli ci arriva, ma la sua deviazione incoccia contro la schiena di Bevilacqua appostata sul palo e termina in rete. Nel secondo tempo, compensibilmente, il ritmo delle locali cala. Più volte, anche se in maniera confusa, il Romagnano prova a creare grattacapi a Pagliassotto, ma non è giornata e lo dimostra la rocambolesca rete dello 0-2 che chiude il match: al 75' Antignozzi calcia dai 30 metri, la palla centra la traversa con Marabelli protesa in tuffo e sulla ribattuta la più lesta è Barbieri. Mister Morganti, dalla tribuna, commenta: "Abbiamo giocato alla pari anche in questa occasione contro una formazione forte. Dieci potenziali palle gol non sfruttate sono troppe, ma il gioco è ormai soddisfacente. Peccato per il secondo tempo un po' più sofferto e per il 2-0 in cui non siamo stati molto reattivi. La squadra comunque non mollerà fino all'ultimo secondo di questo campionato".

Romagnano: Marabelli, Buccella, Giannetti, Pella, De Nicolò, Soncin (70' Zampieron), Soragni, Zaretti, (80' Tuberga), Zignone, Bevilacqua (70' Piana), Graziotto. All.: Morganti.

Alessandria: Pagliassotto, Delodi, Lardo, Mensi, Russo, Lavarone, Di Stefano, Lupi, Antignozzi, Montecucco (60' Parlagreco) (80' Cazzato), Barbieri. A disposizione: Draghi, Pisano, Moscia. All: Fossati.



Arbitro: Spolaore di Torino.

Reti: 37' Russo, 75' Barbieri.

Note: ammonita Soncin.

Marco Curti

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.