Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Romagnano - Caprera

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


alt

Romagnano – Caprera 1-2

Parlare di occasione sprecata è probabilmente limitativo. Tutte le avversarie dirette per la salvezza perdono, ma perde anche il Romagnano che si fa superare in casa per 2-1 dal Caprera e dice addio alle residue speranze di salvezza. La matematica tiene ancora in gioco le granata, ma la sensazione è che inesperienza e imprecisione siano componenti difficilmente limabili per poter svoltare la stagione. Contro le sarde era l'ultima chiamata per invertire la tendenza, invece arriva l'ennesima sconfitta consecutiva che lascia il Romagnano all'ultimo posto. A questo punto diventa delicato lo scontro interno di domenica 1 aprile con il Tradate Abbiate. Ma arrivati a questo punto solo un miracolo può salvare la squadra di Fabio Morganti.

Dopo la lunga squalifica il tecnico sesiano torna in panchina e si affida al caro 4-2-fantasia con Notaristefano in porta (da settimana prossima tornerà Marabelli, al pari di Piana), Buccella, De Nicolò, Giannetti e Graziotto in difesa, Pella e Zaretti in mediana, Bevilacqua, Zignone, Soragni ed Orgiu in avanti.



L'avvio di gara (peraltro ben diretta da Torsello di Nichelino) è da incubo: dopo 6', su lancio di Puttinu, De Nicolò calcola male la traiettoria, Medici si invola verso Notaristefano e la fredda. A quel punto il Romagnano reagisce, ma si capisce fin da subito che non è giornata: Bevilacqua al 18' centra la traversa su punizione, al 26' Spissu devia sulla traversa un tiro di Zignone, al 35' è Orgiu a sprecare il pareggio.

Nel secondo tempo le padrone di casa partono con veemenza e trovano il pareggio al 49' con una conclusione da fuori area di Zaretti. La partita assume le sembianze della rimonta operata con l'Atletico Oristano, ma Soragni pecca di freddezza e per tre volte non riesce a battere Spissu. Alla seconda occasione di tutto il match, puntuale arriva il nuovo soprasso isolano: è il 22' quando Campese sfrutta in mischia in area locale. Il Romagnano ci proverà fino alla fine, ma il risultato non cambierà più.

Romagnano: Notaristefano, Buccella, Giannetti, Pella (75' Soncin), De Nicolò (82' Medina), Zignone, Soragni, Zaretti, Orgiu, Bevilacqua, Graziotto. A disposizione: Marabelli, Tuberga. All.: Morganti.

Caprera: Spissu, Catgiu, Zonza, Puttinu, Campesi, Medici (71' Diez), Cadeddu, Uras, Casu, Hofer, Marsico. A disposizione: Raspanti, Carta. All.: Melis.

Arbitro: Torsello di Nichelino.

Reti: 6' Medici, 49' Zaretti, 67' Campesi.

Note: espulsa all'80' Marsico per comportamento non regolamentare.

Ammonita Puttinu.

Marco Curti

Nella fotografia: Nadine Zaretti

 

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.