Venerdì, 10 Luglio 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Coppa Italia Serie C: contributi e promozione in B

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


coppa italia c17
In palio la promozione in serie B e un premio di 3.500 € alle squadre vincitrici della fase regionale.
Erano anni che non vedevo organizzare qualcosa di così stupendo e utile, questo volta bisogna congratularsi con il Dipartimento Calcio Femminile e con la Lega Nazionale Dilettanti per l'iniziativa concretizzata con l'organizzazione della Coppa Italia di Serie C.
Il torneo si è sviluppato inizialmente con i gironi regionali. La prima classificata di ogni Regione si qualificherà per la Finale Nazionale, prevista a metà di Giugno, forse a Roma (non è ancora deciso).

Le sorprese sono tante e importanti: ogni vincitrice della fase Regionale conquista, oltre che al titolo di Campione Regionale di Coppa Italia Calcio Femminile e alle 25 medaglie da assegnare alle calciatrici, dirigenti e tecnici della squadra, il contributo.. udite... udite di ben 3.500 € in conto spese di iscrizione al campionato 2017/2018.

E dopo, tutte le migliori... alla fase Nazionale con l'accentramento in un luogo da definire per confrontarsi per la vittoria.... che vale la promozione al campionato di serie B.
Qualora la vincente nazionale abbia già acquisto la promozione con la vittoria del campionato regionale, sarà la finalista sconfitta ad avere la possibilità di accedere al campionato di serie B.

Non è una formula stupenda???

Un bel ritorno al passato per dare i meriti alle più forti!



Walter Pettinati

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Fondatore e Autore di calciodonne.it

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.