Giovedì, 04 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

LA MUSIELLO SALUZZO FA AFFIDAMENTO SU GIOCATRICI DI FIDUCIA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


0Riba Arnaudo Melifiori

 

La società Saluzzese si prepara ad affrontare il campionato di Serie B chiamando a rinforzo calciatrici conosciute che meritano di militare sulla scena nazionale.
Sono Consuelo Riba, Indira Arnaudo e Marina Melifiori. Riba, classe 1989, ha fatto la sua comparsa nel Musiello nella stagione 2013/14 dove si è meritata il posto da titolare militando con serietà e impegno nella difesa saluzzese; da allora è rimasta fidelizzata alla squadra esordendo in serie B la stagione successiva. Arnaudo, classe 1996, centrocampista, di proprietà del Musiello fin dai suoi esordi calcistici all’età di 14 anni, nelle ultime tre stagioni è scesa in campo sia con la formazione primavera che, per merito, in prima squadra, dove ha sempre dimostrato di poter dire la sua. Melifiori, attaccante classe 1987, è una vecchia conoscenza della squadra di Piera Delgrosso avendo vestito la maglia biancoverde fino ai suoi 25 anni per poi spostarsi alla Costigliolese e Tarantasca. Dopo due anni di stop decide di tornare in campo visto il bel progetto proposto.
La società è fiera di presentare queste calciatrici che, legate ai colori biancoverdi, non si sono tirate in dietro quando è stato chiesto loro l’impegno e la serietà da mettere in campo per disputare un campionato di serie B nazionale. Da parte della società va loro il miglior augurio per la prossima stagione.

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.