Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Alessandria - Juventus

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


0Milone

Alessandria – Juventus 2 – 0

La Juventus Femminile si presenta ad Alessandria con le ossa rotte: la roboante vittoria con il Saluzzo del 6 Novembre è costata cara, priva del bomber Tordella, dell’esperto difensore classe ’88 Basta e di una Sottil ormai



lungodegente, con Capello non in ottime condizioni, si trova ad affrontare una ottima Alessandria che parte subito a testa bassa: al 5’ con una punizione di Zella calciata con la giusta traiettoria ma debolmente, non difficile l’intervento di Milone, Al 10’ azione d’attacco delle grigie Milone para con il volto e accusa la botta, dopo l’intervento dei sanitari bianconeri il gioco può riprendere. 23’ tiro al bersaglio in area Juventina, Milone smanaccia sui piedi dell’attenta Soragni che non ha difficoltà ad insaccare l’1 a 0. 29’ Soragni, sempre solissima sul fronte di attacco destro dell’Alessandria centra per Amandola che, a due passi da Milone insacca di testa il 2 a 0. Al 35’ si vede il primo timido tentativo della Juventus ad opera di Capello che non impensierisce Asteggiano. Al 38’ Soragni lanciata a rete viene atterrata da un difensore bianconero in piena area, il direttore di gara concede la massima punizione ammonendo l’avversario, sul dischetto va Bianco che calcia a sinistra dove Milone, in tuffo, para. La prima frazione si chiude sul punteggio di 2 a 0 per le grigie che dimostrano una totale supremazia di gioco.

Secondo tempo: Nella seconda metà della gara la Juventus prova ad alzare la testa ma, la prima conclusione è ancora alessandrina al 51’ con Milone che sventa il pericolo, al 56’ Mancuso prova da fuori area ma non trova la porta, un minuto dopo, al 57’ Amandola prova ancora ad impensierire Milone che però non si fa sorprendere. Al 59’ ancora Soragni colpisce la traversa a portiere battuto, al 65’ Amandola di testa a botta sicura ma ancora l’indomita Milone si fa trovare pronta, Al 77’ Tomei prova da fuori con un bel tiro all’angolino ma Asteggiano devia in angolo.
Complimenti all’Alessandria che dimostra di meritare il primato in classifica e auguri a mister Pecchini che dovrà lavorare molto per guadagnarsi la permanenza in serie B.

Alessandria: Asteggiano, Schiavi, Anselmo, Devecchi, Bianco (43’ st Capra), Marinoni, Accoliti (31’ st Zecchino), Zella, Soragni (39’ st Bergaglia), Amandola, Barbesino. A disp. Giribaldi, Dabusti, Garavelli, Minato. All,: Cantone

 

Juventus: Milone, Drammis, Chiavicatti, Nicastro, Cupoli, Tomei, Capello, Mancuso, Benatello (1’ st Devoto), Trapani, Mondino. A disp. Rusolo, Falcone, Longhin, Fasella, Sottil, Cardone. All.; Pecchini

 

M.T.

 

Nella fotografia: Elisabetta Milone

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.