Sabato, 28 Novembre 2020
iten

La Torres in visita alla scuola media n.12 per mandare il bullismo #InFuorigioco

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La Società ASD FC Sassari Torres Femminile comunica a tutti gli interessati, tifosi, sponsor e giornalisti che la gara, prevista per le 14:30 allo Stadio “Vanni Sanna” contro l’Orobica Bergamo, ha subito una variazione di orario e location ed è stata anticipata alle ore 14:00 allo stadio “Walter Frau” di Ossi per la concomitanza con altre squadre sassaresi sul campo cittadino.



 

Si chiude il trittico terribile per la Torres Femminile che dopo avere incontrato le favorite alla vittoria finale Inter e Milan dovrà vedersela con l'Orobica: squadra bergamasca che non più tardi di tre anni fa sfidava la pluriscudettata Torres in serie A. Della squadra lombarda è rimasta la buona organizzazione e il ricco vivaio che consente ogni anno di fare esordire in prima squadra giocatrici fatte in casa.
Punte di diamante della squadra Merli (6 gol in stagione per lei) e l'ex Brescia Massussi autrici delle tre reti con le quali hanno avuto ragione in rimonta del Como nella partita chiusasi 3-1 disputata domenica scorsa a Bergamo.
La Torres vuole ripartire dai 75' nei quali ha contenuto e giocato alla pari contro il Milan e cerca la via del gol che manca dalla marcatura di Maria Grazia Ladu nella vittoriosa trasferta di Marcon. Si giocherà nell'impianto Walter Frau di Ossi alle ore 14.

La Società del Presidente Andrea Budroni, ci tiene anche a sottolineare che ha dato il via agli appuntamenti nelle scuole. In mattinata le rossoblù hanno fatto visita alla scuola media n.12 “Brigata Sassari” portando il messaggio “Io mando il bullismo #InFuorigioco” e raccontando, attraverso la voce delle atlete il recente passato e le ambizioni future.

Con orgoglio, inoltre, rende noto che il progetto “Iscol@ Calcio Femminile:
#conLaTorresNelCuore”, presentato nell’ambito del più ampio “Tutti a Iscol@ - Scuole aperte - Laboratori didattici extracurriculari” è stato accolto e messo a catalogo. Le scuole interessate potranno così sceglierlo per le attività dell’anno scolastico 2017/18 e regalare l’opportunità a bambini, ma soprattutto bambine di vivere il calcio femminile a 360°, dagli aspetti più prettamente sportivi a quelli più legati alla gestione societaria, economica, e a tutti gli aspetti comunicativi legati ad una squadra di calcio.

Saremo a vostra disposizione #conLaTorresNelCuore

1)Rispetto all'anno scorso il campionato di serie B è sicuramente diverso. Il livello è molto più alto, le squadre sono molto più competitive e sicuramente è molto più faticoso. Come inizio campionato forse non è dei migliori, il nostro obiettivo è arrivare tra le prime tre e stiamo lavorando per questo. L'approccio per me è stato positivo, sapevo che sarebbe stato un campionato duro e che ci sarebbe stato tanto da lavorare.

2) Il ritmo è abbastaza alto. Le squadre che stiamo affrontando sono organizzate e hanno più esperienza di noi. Il mio ruolo varia tra esterno offensivo destro e sinisto o punta centrale. Mi trovo bene in tutte e tre le posizioni, nella rosa ci sono nuovi elementi rispetto alla scorsa stagione e la squadra sta già prendendo forma.

3)Rispetto allo scorso anno sicuramente qualità, quantità e tattica sono molto più elevati. Le squadre sono molto più impostate, c'è più gioco, la palla viaggia velocemente. Già dall'anno scorso facevamo molta tattica, in gara si provavano gli schemi ma era tutto più facile perché le partite avevano dei ritmi molto bassi. Quest'anno invece è tutto il contrario, la tattica è uno dei punti fondamentali del gioco, essere organizzate sotto questo punto di vista è indispensabile.

4)In questo campionato mi aspetto di fare un salto di qualità. Lavoro tanto a casa, mi impegno per colmare le mie lacune e avendo un mister come Tore Arca da cui posso solo imparare mi aspetterà un anno di crescita. Spero di arrivare a giocare in serie A e magari anche in qualche squadra straniera.

5)Con la Nazionale voglio fare molto bene. So su che aspetti devo migliorare e a ogni raduno cerco di dimostrare che a casa mi do da fare. Il campionato di serie B mi aiuta a crescere sia calcisticamente che umanamente, giocando si cresce tanto.

6) Dalla nazionale in questa stagione mi aspetto una notevole crescita e arrivare a conquistare la fase finale degli europei. La squadra ha dimostrato sin ora essere molto unita, si è lavorato e si lavora tanto e in ogni partita ci mettiamo sempre anima e cuore.
Dalla Torres mi aspetto la conquista dei primi tre posti in classifica. Stiamo lavorando tanto e sappiamo che sarà un campionato tosto. Dobbiamo giocare da squadra e credere in noi stesse.



Luca Prota
Addetto Stampa
A.S.D. F.C. Sassari Torres Femminile

Author: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.