Giovedì, 04 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

COPPA ITALIA: RES ROMA - PINK BARI 1-0

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


res simonettigol
Un gol di Simonetti regala la qualificazione alla Res Roma che batte 1 a 0 la Pink Bari e vola ai quarti di finale di Coppa Italia, dove incontrerà l'Acese.
Le giallorosse scendono in campo in formazione largamente rimaneggiata: alle assenti di lungo corso Nagni, Coluccini e Marzi, si aggiungono Pirone, in tribuna per un problema alla caviglia, Morra, Fracassi e Nainggolan, in panchina ma non utilizzabili.

Mister Melillo regala la gioia del debutto dal primo minuto alla quattordicenne Giada Greggi, e schiera Biasotto e Nicosia in attacco accanto a Pittaccio. La prima parte della gara è soporifera, con le due squadre che si affrontano a centrocampo senza mai rendersi pericolose. Il primo brivido giunge solo al venticinquesimo: Simonetti lancia Pittaccio che tutta sola dinanzi a Di Bari spreca malamente.  Alla mezz'ora la Pink perde per infortunio Novellino, che sbatte il ginocchio sulla recinzione dopo uno scontro con Biasotto ed è costretta ad uscire dal campo in barella. Al trentacinquesimo è Simonetti a sprecare un'occasione d'oro a pochi passi da Di Bari. La Pink si rende pericolosa nel finale del primo tempo: sugli sviluppi di un angolo Ciccotti salva sulla linea un possibile autogol di Villani, mentre pochi minuti dopo tocca a Pipitone parare una conclusione di Olivieri. Prima del duplice fischio la Res Roma recrimina un calcio di rigore per un fallo di mano di Akherraze che anticipa Pittaccio toccando la palla con il braccio destro.

La ripresa inizia con la Pink Bari subito pericolosa: korner di Ceci e colpo di testa di Spelic che termina di poco a lato. Da questo momento in poi è solo la Res Roma a creare azioni da rete: al decimo è ancora Pittaccio a rendersi pericolosa ma la giovane giallorossa non supera l'estremo difensore barese; al quarto d'ora Simonetti ci prova dalla distanza; dal ventesimo minuto sale in cattedra la neo entrata Palombi: la giovane under 19 prima mette i brividi a Di Bari con un tiro al volo dal limite, e poi spreca a pochi passi dall'estremo difensore barese con un diagonale deviato in angolo. A nove minuti dalla fine il gol vittoria: scambio Simonetti-Pittaccio-Simonetti e diagonale vincente della principessa giallorossa che mette a segno il gol che vale vittoria e qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia.



Questo il commento di mister Mellilo: «Abbiamo disputato una grande gara, tenendo conto delle tante assenze, della nostra età media odierna che era di soli 21 anni, e dei meriti della Pink Bari, che ha dimostrato di esser cresciuta e di esser diventata piu competitiva rispetto ad inizio stagione. Abbiamo disputato un primo tempo discreto e una grande ripresa, in cui abbiamo creato tante palle-gol. Ora concentriamoci sul campionato dove sabato saremo impegnati nella trasferta a Cuneo».

COPPA ITALIA
Res Roma - Pink Bari 1-0
Marcatrice: 81' Simonetti       
Res Roma:  Pipitone, Colini (81' Ceccarelli), Cunsolo, Greggi, Villani, Gambarotta, Biasotto (84' Fracassi), Simonetti, Nicosia (52' Palombi), Ciccotti, Pittaccio.
A disp.: Caporro, Morra, Spagnoli, Nainggolan. All.: F.Melillo

Pink Bari: Di Bari, De Palo, Novellino (32' Pinto), Anaclerio, Trotta, Spelic, Akherraze, Courtney (39' Maffei), Clelland (71'Rogazione), Olivieri, Ceci.
A disp.: Laforgia, Strisciuglio, Paolillo, Libutti. All.: I.Cardone
Arbitro: M.Centi di Viterbo
Ammonizioni: 23' Spelic (B) - 39' Palombi (R)

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Fondatore e Autore di calciodonne.it

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.