Giovedì, 04 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

FIRENZE-RIVIERA DI ROMAGNA 1-3

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Firenze Riviera ci1415

KO gigliato in Coppa, contro il Riviera si infrange il record d’imbattibilità viola. Dopo due turni preliminari giocati da protagonista l’A.C.F. ha dovuto salutare la competizione tricolore, estromesso per 1-3 in una gara camaleontica dal Riviera di Romagna, dopo essere passato in vantaggio ad inizio ripresa, essere rimasto in dieci ed essere stato rimontato di tre reti dal 62’ al 91’.
Primo tempo entrato nel vivo solo al 12’: Rodella, riacquisita sfera su allontanamento della retroguardia ospite, punta l’area giallo-rosso-blu, carica il tiro ed esplode un mancino in diagonale, terminato largamente al lato del primo palo difeso da Tasselli.
Vissuto un lasso di stallo nell’iniziative collettive, caratterizzato da lanci lunghi a cercare le rispettive punte, Caccamo e Vicchiarello, i due schieramenti non si scompongono, studiandosi a vicenda, tutto questo fino al 24’: Parrini illumina la corsa di Rodella sulla corsia preferenziale dell’esterno basso, la stessa, arrivata in area, manda a vuoto una centrale avversaria e calcia di destro, trovando la respinta della numero uno ospite. Sulla ribattuta si avventa però lestamente Vigilucci, ma pure tale finalizzazione non infrange una difesa reattiva nel rendere inviolabile la propria porta.
Subita l’iniziativa fiorentina la compagine di mister Enrico Buonocore spaventa a sua volta il Firenze, con una soluzione al veleno di Canini ed uno slalom chirurgico di Caccamo, prontamente sventato da Matsubayashi.
Al 36’ è Guagni a discendere dalla fascia destra, seminando il panico tra le fila arretrate guidate da Magrini, ed a mettere in mezzo un traversone basso per l’inserimento di Capitan Orlandi. Purtroppo il prelibato assist, della numero due gigliata, è intercettato a metà strada da Erman e la manovra offensiva si dissolve in un rilancio lungo ad allontanare il pericolo locale.
Sul rovesciamento di fronte opposto, passati solo due minuti dall’iniziativa toscana, è sempre il terzino destro di mister Sauro Fattori a prendersi la scena, murando una Canini in procinto di impattare il pallone, a pochi metri dalla porta, e siglare il momentaneo 0-1.
In chiusura della prima sezione è per l’ennesima volta Guagni a dimostrarsi inarrestabile, culminando la propria discesa con una rasoiata bassa che fa la barba al palo.
Ripresa immediatamente ricca di emozioni, dalla marcatura fiorentina all’espulsione di Venturini. Il momentaneo 1-0 porta la firma della gioventù: Vigilucci, addomesticata una verticalizzazione di Tortelli, si fa trovare a tu per tu davanti a Tasselli e, vistala avanzare, segna indisturbata, appoggiando in rete un delicato pallonetto alle spalle della giocatrice ex Verona.
Registrata l’uscita di Venturini dal campo, rosso estratto dal direttore di gara per atterramento da ultimo uomo su Caccamo, l’A.C.F. subisce il gol del pareggio, autrice una numero nove romagnola ispirata nel realizzare l’1-1, con un piattone ad effetto sul secondo palo, imprendibile all’incrocio.
Sottopressione le viola abbassano il baricentro e, dalla distanza, ci prova anche Tucceri Cimini, ma la stoccata non impensierisce Matsubayashi, pur uscendo di poco fuori.
Al 73’ l’1-2 giallo-rosso-blu: Baldini si invola centralmente tra le maglie difensive e, con la numero uno in uscita bassa, non sbaglia nell’esecuzione.
Negli ultimi scampoli di gara sono Vigilucci e Razzolini a tentare lo scatto centrometristico negli ultimi metri d’attacco, supportate dal lavoro di rifinitura di una subentrata Del Prete, però è sempre Caccamo a trovare la via della marcatura, siglando il definitivo 1-3, in fuga solitaria, e firmando la propria personale doppietta della giornata.
Al termine della gara si è limitato a commentare il tecnico fiorentino Sauro Fattori:
“Si è rivelata una partita in cui la prestazione gigliata è stata di livello, con diverse occasioni registrate a nostro favore, tutto questo fino a quando non siamo rimaste in dieci, per il rosso assegnato a Venturini.
Da lì in avanti la partita è mutata: il Riviera è stato bravo ad approfittare degli spazzi, che si sono venuti a creare, e noi abbiamo sofferto il loro sapersi muovere tra le linee.
E’ stato comunque un buon test per chi ha trovato meno spazio in stagione.
Adesso pensiamo a mettere la testa apposto, a ricaricare le batterie, perché sabato c’è un altro incontro chiave per la nostra stagione.”

FIRENZE-RIVIERA DI ROMAGNA 1-3



Ottavi di Finale di Coppa Italia
FORMAZIONE FIRENZE: Matsubayashi, Guagni, Rodella, Binazzi, Venturini, Tortelli (73’ Del Prete), Parrini (65’ Benucci), Orlandi, Vigilucci (85’ Razzolini), Vicchiarello, Adami. A disposizione del tecnico S. Fattori: Valgimigli, Esperti, Domi, Borghesi.

FORMAZIONE RIVIERA DI ROMAGNA: Tasselli, Erman, Tucceri, Petrovic, Cassanelli, Magrini, Canini ((69’ Mastrovincenzo) 82’ Ugolini), Eusebio, Caccamo, Pastore, Baldini. A disposizione del tecnico E. Buonocore: Vicenzi, Pugnali.
AMMONITE: 54’ Parrini (Firenze), 55’ Erman (Riviera di Romagna), 64’ Benucci (Firenze).
ESPULSE: 51’ Venturini (Firenze).

MARCATRICI: 49’ Vigilucci (Firenze), 62’ e 91’ Caccamo (Riviera di Romagna), 72’ Baldini (Riviera di Romagna).

ARBITRO: Spataru Costini Sez. di Siena.

Ufficio Stampa: Mattia Martini.

 

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.