Giovedì, 20 Febbraio 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

RIVIERA - GRAPHISTUDIO, FUORI I SECONDI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


tavagnacco centrocampo0315


Domani (ore 15), allo stadio “Dei Pini” di Milano Marittima, va in scena la sfida “secca”: in palio la semifinale di Coppa Italia. Sabato, invece, si replica in campionato. Di Filippo: “Non possiamo sbagliare”
Archiviato il pari casalingo in campionato con il San Zaccaria, la Graphistudio cambia “chip”. Concentrando le proprie energie psicofisiche sulla Coppa Italia, habitat naturale della formazione gialloblu nelle ultime due edizioni, entrambe appannaggio del Tavagnacco. Domani pomeriggio (avvio alle 15), infatti, Brumanae compagne faranno visita al Riviera di Romagna per un quarto di finale senza appello: chi passa accede alla semifinale, dove è già approdata la Res Roma (nell’altra parte del tabellone, invece, si sfideranno Mozzanica e Brescia). “In palio c’è un obbiettivo importante: io, personalmente, in semifinale vorrei andarci – osserva Sara Di Filippo – spero che dello stesso avviso sia anche la mia squadra. Conterà molto l’approccio e la consapevolezza di non poter sbagliare. Pena l’eliminazione.”



Il Riviera aspetta soltanto i play – out, a voi manca un punto per sigillare il quarto posto: dei due “incroci” a stretto giro di posta con le romagnole, ilprimo è l’unico a contare davvero. “Credo proprio di si. La loro situazione è già delineata: attendono soltanto lo “spareggio” per rimanere in A. La Coppa Italia può essere uno stimolo maggiore: ma lo è pure per noi. Che, oltre a tutte le altre motivazioni,dobbiamo riscattare assolutamente la prestazione sottotono di sabato scorso…” In stagione regolare non è stato semplice prendere i tre punti. “Fu una gara equilibrata, risolta soltanto da un eurogol di Brumana, a pochi minuti dal termine. Dovremo sudarcela, saranno 90 minuti tutti da vivere.” Formazione: sempre assente Cecotti, con l’Under 17 azzurra in Portogallo, un dubbio riguarda la disponibilità di Sardu, colpita da attacco febbrile.
LE CONVOCATE. Portieri: Copetti e Blancuzzi Difensori: Pochero, Bissoli, Martinelli, Frizza, Peressotti. Centrocampisti: Tuttino, Parisi, Sardu, Camporese, Sara Veritti, Blarzino. Attaccanti: Zuliani, Brumana, Del Stabile, Lauriola.
IL CAMMINO. La Graphistudio è entrata in lizza negli ottavi di finale: lo scorso 6 gennaio ha superato, fuori casa (8 - 1) il Marcon. Eliminate New Team Ferrara (11 - 0) e Castelvecchio (4 - 0) nel primo turno, le romagnole hanno successivamentecancellato, negli ottavi, il Pordenone (6 – 0) e, nei quarti, in trasferta, il Firenze (3 - 1).
L’AVVERSARIO. Sostituito l’allenatore (Enrico Buonocore) prima di Pordenone, il Riviera non intende scegliere. “La Graphistudio può concentrarsi unicamente su questo impegno, mentre noi dobbiamo preparare al meglio la sfida salvezza contro il San Zaccaria – sostiene il neo mister Pierluigi Angeloni –prevedo comunque una partita intensa, dove potrà succedere di tutto. Perché, per noi, si tratterebbe di un successo storico. E se latrasferta di Cuneo ha lasciato qualche traccia a livello fisico e mentale, la vittoria ottenuta in Piemonte ci ha caricato di fiducia.”
ARBITRO. Dirigerà Raffaele Covili Faggioli di Bologna. Assistenti: Matteo Giacomoni e Ruben Bastoni di Cesena.
REGOLAMENTO. In caso di parità al termine dei 90’, si procederà immediatamente all’esecuzione dei calci di rigore.
SORTEGGIO. Le sedi delle semifinali (in programma il 16 maggio prossimo, sempre in gara unica) saranno sorteggiate mercoledi a Roma. La finale è invece in calendario per sabato 23 maggio

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Fondatore e Autore di calciodonne.it

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!