Cuneo - Mozzanica

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

MOZZANICA

Cuneo - Mozzanica 1-3

Il Cuneo Calcio Femminile culla fino al 71' il sogno di fermare la corazzata Mozzanica delle nazionali Iannella, Mason e Stracchi, poi deve arrendersi con onore alla ex seconda della classe, in quanto in virtù del pareggio odierno del Brescia contro il San Zaccaria (2-2), la formazione bergamasca è balzata al comando solitario della serie A.
Proprio le tre azzurre nella mattinata erano state premiate al Lovera Palace Hotel, dal primo cittadino Federico Borgna e dagli Assessori allo Sport e alle Pari Opportunità, Valter Fantino e Gabriella Roseo, a dimostrazione di quanto l'amministrazione comunale cuneese sia vicina alla realtà del calcio femminile.
Una partita giocata a viso aperto dalle ragazze di Gian Luca Petruzzelli apparse meno timorose rispetto alla gara esterna contro la Pink Bari..
Out Papaleo, il tecnico biancorosso schiera Pesce, mentre recupera Belfanti, entrambe indisponibili nella deludente trasferta in terra pugliese.
Sull'altro fronte Nazzarena Grilli non risparmia Stracchi impiegata giovedì in Nazionale e presenta l'undici tipo delle ultime uscite.
Parte bene il Cuneo: Sodini si rende subito protagonista con un insidioso fendente, è altrettanto brava a Gritti a non farsi sorprendere.
Si mette in moto la coppia Mason-Giacinti, ma al 16' è Mauri ad impensierire Asteggiano strepitosa nel distendersi e deviare in angolo.
Un minuto più tardi è sempre il numero uno di casa a ripetersi nuovamente sulla centrocampista lombarda.
Le padrone di casa cercano di contenere gli attacchi delle avversarie, sempre pericolose e al 36' è ancora Asteggiano a superarsi sull'incornata di Scarpellini.
Nel finale di tempo si annotano le conclusioni di Mason e Sodini, facili prede di Asteggiano e Gritti e si va così all'intervallo sul risultato bloccato sullo 0-0.
Si riparte con i due undici iniziali, il Mozzanica spinge sull'acceleratore e va vicinissima al vantaggio prima con Mason e poi con Iannella, quest'ultima da pochi passi spara alto sopra la traversa.
Le biancorosse non riescono a prendere bene le misure e subiscono troppo l'iniziativa delle ospiti decisamente indiavolate.
Mauri ci prova dalla lunga distanza (55'), mentre cinque minuti più tardi è Mason ad imbeccare Giacinti, la numero nove non riesce a controllare, la sfera giunge a Stracchi che davanti alla porta grazia Asteggiano sparando oltre la traversa.
E' il preludio al gol: Mauri si invola sulla sinistra, il suo tiro-cross attraversa l'area, la difesa cuneese non intercetta e la palla giunge a Iannella che sigla l'1-0.
Poco prima del gol Petruzzelli aveva richiamato in panca Tudisco ed inserito Cobelli che lo ripagherà con il gol del momentaneo 1-1.
Giacinti lascia il posto a Cambiagli, il Mozzanica continua ad attaccare e al 68' è Mason a tentare il gesto acrobatico su un invitante cross di Scarpellini.
Le padrone di casa si riaffacciano dalle parte di Gritti e trovano il pareggio, al termine di una galoppata sulla fascia destra dell'ottima Librandi che mette in mezzo per l'accorrente Cobelli, lesta ad insaccare in rete (71').
Il gol carica Magnarini e compagne, Sodini fa trepidare i tifosi su punizione, Gritti è stratosferica e si salva in corner (73').
Dal susseguente angolo, le lombarde ripartono in contropiede, la difesa cuneese è troppo sbilanciata e Scarpellini colpisce (2-1).
La squadra di Grilli prosegue a macinare gioco e dopo essere andata vicina al doppio vantaggio con Mason (79'), brava Asteggiano a negare la gioia del gol all'azzurra, all'86' ci pensa Scarpellini con un tiro dalla lunga distanza a chiudere definitivamente i giochi (3-1).
Tre minuti prima era stata Librandi su una punizione di Sodini a cercare invano il pareggio con un colpo di testa terminato a lato.
Il 3-1 spezza le gambe alle biancorosse che nonostante la sconfitta escono a testa alta dal Fratelli Paschiero.
Sabato una sfida delicata ed importante per il cammino delle ragazze di Gian Luca Petruzzelli, impegnate in trasferta contro il San Zaccaria che è riuscita a fermare in quel di Brescia l'ex capolista (2-2).

Cuneo Calcio Femminile: ASTEGGIANO, BELFANTI, ROSSO, MAGNARINI, ARMITANO, FRANCO (88' MINOPOLI), LIBRANDI, ERRICO, PESCE (67' CERATO), SODINI, TUDISCO (60' COBELLI). A disposizione: Ozimo, Pittavino, Zucconelli, Giraudo. Allenatore: Gian Luca Petruzzelli

Mozzanica: GRITTI, RIBOLDI, TONANI, STRACCHI, SCHIAVI, LOCATELLI, IANNELLA, 8 MAURI (79' PIVA), GIACINTI (62' CAMBIAGHI), SCARPELLINI (89' RIZZON), MASON. A disposizione: Vignati, Dossi, Brambilla, Cervi. Allenatore: Nazzarena Grilli

 

Ufficio stampa Cuneo calcio femminile

 

Nelle fotografie: Iannella mason e Stracchi con il sindaco di Cuneo Borgna e l'assessore allo sport Fantino e sotto Michela Pesce in azione

MICHELA PESCE

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.