Lunedì, 16 Dicembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A news 2014-15

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia 4 2 veronaIl Brescia stravince il big match contro la capolista Verona e riapre il campionato portandosi ad una lunghezza di vantaggio proprio dalle scaligere e tenendo a debita distanza il Mozzanica. Le Leonesse hanno disputato una gara strepitosa: andate sotto nel primo tempo (pur giocando bene) con il gol di Bonetti, hanno ribaltato la gara nei primi 22 minuti della ripresa con le doppiette di Stefania Tarenzi e Cristiana Girelli. Una prova di carattere per le ragazze di Milena Bertolini che hanno meritato il successo e messo in campo una grinta davvero da grande squadra.

Out Barbara Bonansea, così Milena Bertolini opta per un 3-4-3 con il tridente offensivo formato da Girelli, Sabatino e Tarenzi. Sul fronte opposto invece mister Longega si affida al 4-2-3-1 con Melania Gabbiadini a supporto della punta Patrizia Panico.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

resroma 22firenzeLe giallorosse creano e sciupano; il Firenze dimostra di esser piu’ cinico e agguanta il pari nella ripresa.
Una Res Roma bella ma sprecona sciupa il doppio vantaggio maturato nel primo tempo, e non va oltre il due a due nel match interno contro il Firenze, valido per l’ottava giornata di ritorno del campionato nazionale di serie A di calcio femminile.
Mister Melillo deve ancora fare a meno di capitan Nagni, Coluccini, Marzi, Nainggolan e Biasotto, ma può contare sul rientro di Ceccarelli e Palombi, assenti sabato scorso a Tavagnacco; l’undici iniziale di mister Melillo vede Pipitone tra i pali, Villani, Colini e Morra in difesa, Gambarotta, Greggi, Ciccotti e Fracassi a centrocampo, con Simonetti alle spalle del tandem d’attacco Pirone-Pittaccio.
Il primo quarto d’ora è di studio con le due squadre che si fronteggiano a centrocampo; le prime occasioni da gol capitano alle ospiti, ma Pipitone nega la gioia del gol prima a Vigilucci, deviando in angolo, e a Guagni, la cui conclusione è tolta dall’incrocio dei pali dal braccio destro dell’estremo difensore romano.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riviera eusebio0315MILANO MARITTIMA – Mozzanica corsaro sul terreno della Riviera di Romagna nell’ottava di ritorno di serie A: 2-0 il finale in favore della formazione orobica, terza forza del campionato, al termine di una sfida equilibrata, in particolar modo nella prima frazione, dove la prima azione degna di nota si materializzava al 28’ con un traversone da sinistra di Giacinti e deviazione in tuffo di Silvia Vicenzi, mentre sull’altro versante le romagnole ci provavano con Luisa Pugnali che riceveva da Chiara Eusebio e, pressata, girava di sinistro, trovando la comoda parata di Gritti (42’). Nel finale di tempo un’occasionissima per parte: prima per le biancazzurre con una conclusione da dentro l’area di Giacinti che spediva a lato (44’) e due minuti dopo sull’altro versante per le giallo-rosso-blù con una bordata dai 25 metri di Chiara Eusebio che si spegneva sul fondo di un soffio (46’).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze vicchiarello

Pareggio viola in capitale: una zampata di Venturini ed una magia di Vicchiarello guidano al 2-2 il Firenze. E’ stato un A.C.F. equilibrato e dedito alla regia quello che, nel sereno pomeriggio romano, è sceso in campo vivacemente al “Raimondo Vianello”, contro le padroni di casa della Res Roma, estraendo dal cilindro una prova grigia in avvio e di reazione nella ripresa, di petto ad una formazione giallo-rossa aggressiva e propositiva tra le mura amiche.
Pronti, partenza, via e le ragazze di mister Fabio Melillo provano a permeare le retrovie avversarie ed a porre fuori causa Matsubayashi, sfruttando un tiro di Fracassi rivelatosi fievole ed innocuo per i guantoni nipponici.
Cercata di scaricare una sfuriata di Guagni sulla destra il Firenze azzarda un’artigliata lasciata partire da fuori da Vigilucci, prevedibile ed, al tempo stesso, tesa, da cui scaturisce però un corner.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

agsm verona foto Damiano Buffo
Brescia e Agsm Verona si affrontano al Club Azzurri di Mompiano nel nello scontro al vertice che potrebbe decidere una fetta importante del tricolore. Tutto esaurito nel piccolo impianto bresciano.
Le scaligere si presentano sul campo delle campionesse d'Italia in carica con quattro punti di vantaggio in classifica.
Mister Longega deve rinunciare in extremis al centrale difensivo Cecilia Salvai febbricitante, in campo la giovane Marconi.
Verona parte bene e la prima conclusione è proprio della squadra gialloblù con Fuselli che tuttavia non impensierisce Marchitelli.
Brividi poco dopo nell'area veronese per un pallone che attraversa tutta la porta davanti a Ohrstrom, ma nessuno interviene. Ci prova di testa Rosucci ma la sua incornata termina altissima. Più pericolosa l'incornata dell'ex Karlsson con sfera a lato.
Veronesi in vantaggio al 28': Sipos di testa mette in mezzo, Bonetti stoppa e di destro infila il pallone sul secondo palo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dopo il successo dell’andata, le gialloblu superano la Torres anche in Sardegna. Non era mai successo, in 14 stagioni di serie A. Decide, nella ripresa, un rigore di Parisi. Infortuni a Zuliani (due punti di sutura al capo) e Del Stabile

torres tavagnacco0315Prima o poi doveva succedere. E’ capitato alla quattordicesima stagione di serie A. La Graphistudio sbanca finalmente Sassari, spezzando la striscia di dieci risultati utili consecutivi della Torres (ancora imbattuta nel 2015), inanella la terza vittoria di fila e, complice il pareggio del Firenze a Roma, aggancia le isolane al quarto posto. Che, se il campionato terminasse oggi (in virtù del saldo ampiamente favorevole alle friulane negli scontri diretti), sarebbe “roba” delle gialloblu di Sara Di Filippo. Partono fortissimo la padrone di casa, che mandano in apprensione la difesa friulana con incursioni della vivace Domenichetti (subito brava Copetti) e Marchese, ma è Zuliani, dopo 6 minuti, a sprecare un’occasionissima su invito di Brumana: il sinistro della buiese si spegne a lato. Al 19’, invece, termina prematuramente la partita di Del Stabile: la caviglia della giovane attaccante fa nuovamente crack. Al suo posto Sardu.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco brumana14Domani a Sassari (ore 13) sfida alla Torres, che precede le gialloblu in classifica di tre punti. Di Filippo: “Gara aperta a tutti i risultati.” Zuliani e Frizza disponibili. 
Nella giornata che potrebbe anche indirizzare la lotta scudetto, la Graphistudio ha comunque in agenda un proprio obbiettivo: di sicuro meno pretenzioso, ma non certo meno importante. Domani a Sassari (con due ore d’anticipo rispetto al resto del cartellone, per agevolare il rientro in sede già in serata), infatti, le gialloblu -reduci da due successi consecutivi - proveranno a realizzare un colpaccio non ancora riuscito nella storia agganciando, in contemporanea, la Torres a quota 40.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria raga centrocampo

S. ZACCARIA - Archiviata la trionfale vittoria contro il Brescia, domani nel corso della 21esima giornata di campionato di Serie A, il San Zaccaria è atteso da un’importante sfida salvezza nella tana del Cuneo (fischio d’inizio ore 15, dirige Prior di Ivrea). Le romagnole del tecnico Lorenzini salgono in terra piemontese col morale alto ed il chiaro intento di strappare un risultato positivo e riscattare la sconfitta patita nel match d’andata: le due compagini sono separate da due soli punti in classifica in piena bagarre playout e le biancorosse, salite al nono posto a quota 20 in graduatoria, vogliono allungare e dare seguito ai pesanti successi ottenuti ai danni di Pordenone e Cuneo, che hanno portato in dote sei punti fondamentali per alimentare la conquista del playout. Sul fronte formazione il San Zaccaria rispetto a sabato scorso può contare sul rientro del difensore Filippozzi, ma perde il portiere Bonaventura causa febbre: convocata Tampieri. Assente anche la centrocampista Pondini per impegni scolastici, per il resto tutte disponibili.

 

Ivan Zannoni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze viola gol1415Città eterna sfondo di una ventunesima giornata dal valore unico: un turno di campionato da giocarsi tra due piazze incarnanti il fascino di Firenze e Roma, tra due squadre rispecchianti la passione per i rispettivi colori, tra due formazioni che, ogni sabato, scendano in campo per onorare il blasone della propria maglia.
Legione di mister Fabio Melillo in ottava posizione, quota ventisette punti. Dopo un avvio brillante e, conseguentemente, vissuto un periodo opaco al termine del girone d’andata la rosa giallo-rossa è tornata ad esprimersi al meglio delle proprie attitudini, guidata da una Pirone incontenibile nell’andare a segno e nel trascinare il proprio undici, sia nell’ultimo successo interno contro il Mozzanica sia nella ventesima giornata contro il Tavagnacco.
Supportata dal caldo sentimento nutrito dal pubblico di casa e mossa dalla volontà di riprendersi quanto perso ad Udine la Res Roma si schiererà in campo vogliosa di ben figurare ed affamata di punti, per cercare così di abbandonare la sempre incerta zona Play Out.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!