Lunedì, 22 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A news 2014-15

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

resroma brescia0515
Partita decisiva oggi a Roma per le leonesse di casa Brescia chiamate all'ultima vittoria attendendo il risultato del Verona capolista impegnato a San Zaccaria. Le ragazze di Milena Bertolini combattono con tutta la grinta e la convinzione che le contraddistinguono, centimetro dopo centimetro, sotto il sole cocente. Ci si crede, si sente troppo quello scudetto sul petto per non pensare ad un'impresa. La Roma è una di quelle squadre toste, ben messe in campo. Al 12' Alborghetti spara alto da dentro l'area di rigore, poi è Sabatino ad arrivare su un bellissimo cross di D'Adda ma Pipitone è super sul colpo di testa di Pippo-gol. Ci prova anche Cernoia appena entrata in area di rigore con un tiro all'incrocio, ma ancora una volta è determinante l'intervento di Pipitone. L'ultima emozione del primo tempo la regala Simonetti con un bel tiro a spiovere dalla lunga distanza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria gaburro15
SAN ZACCARIA – Il San Zaccaria conclude il campionato con una sconfitta indolore nel match casalingo contro il Verona, che grazie a questo successo festeggia lo Scudetto. Le biancorosse, già sicure del play out salvezza da disputare sabato prossimo in casa del Riviera di Romagna, hanno comunque onorato alla grande la sfida, tenendo testa alla corazzata scaligera che solo nei minuti finale ha siglato il tris decisivo. Mister Lorenzini schiera dal primo minuto tra i pali Tampieri classe ’97 all’esordio assoluto in Serie A e tra le migliori in campo, tra le titolari ritornano Quadrelli, Santoro, Fratini e Gaburro. La capolista, spinta dall’entusiasmo dei tanti tifosi giunti in Romagna, parte ai mille all’ora e dopo nemmeno un minuto di gioco Bonetti dal limite scarica un sinistro micidiale imparabile per il portiere e sigla l’1 a 0. Il San Zaccaria risponde con una bella punizione di Galletti sventata in corner dal provvidenziale colpo di reni di Ohrstrom (7’).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riviera caccamo patty 25
MILANO MARITTIMA – Una doppietta di Patty Caccamo griffa il successo interno della Riviera di Romagna sul Graphistudio Pordenone nell’ultima giornata del campionato di serie A (2-1), importante iniezione di fiducia per le romagnole in vista dello spareggio salvezza di sabato prossimo contro il San Zaccaria: ritmi blandi nella prima frazione, con la prima emozione di marca ospite con una conclusione dal versante destro di Blarzino, respinta con i pugni da Sabrina Tasselli (22’), mentre sull’altro fronte le ravennati rispondevano con un sinistro dai 20 metri di Linda Tucceri Cimini che si spegneva sul fondo (26’); ancora ospiti pericolose poco dopo con Sardu che prima ci provava con un destro dal limite deviato in angolo da Sabrina Tasselli (28’) e un giro di lancette più tardi sparava un bolide dai 25 metri deviato in volo dal numero uno locale (29’).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

agsm verona foto Damiano Buffo


Bonetti, Gabbiadini e Panico firmano le reti che portano il tricolore numero cInque sulle maglie del Verona sei anni dopo l'ultima affermazione.
Ultima decisiva giornata del massimo campionato per le ragazze di Agsm Verona che, accompagnate da tanti sostenitori gialloblù, scendono in Romagna sul campo di un San Zaccaria di Ravenna già certo dei play-out.
Verona privo della squalificata Di Criscio e con Salvai e Maendly in panchina. San Zaccaria che invece non rischia le diffidate in vista dello spareggio salvezza.
L'Agsm Verona appare subito determinatissimo e passa alla prima opportunità con un'azione da manuale del gioco del calcio.
Azione manovrata dalla sinistra, Panico serve in area Tatiana Bonetti che stoppa e al volo mette dentro l'uno a zero tra il tripudio dei supporters gialloblù.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco gruppo0215

Sconfitte dal Riviera di Romagna, le gialloblu sono scavalcate dal Firenze. Ora la semifinale di Coppa Italia.
Niente quarto posto. La Graphistudio inciampa sull’ultimo ostacolo di Milano Marittima, dove martedi scorso aveva staccato il pass per le semifinali di Coppa Italia: battute dal Riviera di Romagna la formazione di Sara Di Filippo è scavalcata dal Firenze.
Passano solo 2’: Brumana ruba palla a Cassanelli, ma si fa rimontare dalla difesa. Al 19’ Zuliani, lanciata in area, è preceduta da Tasselli in angolo. Al 22’ splendida azione Camporese - Cecotti, ma il cross della giovane nazionale Under 17 termina lungo. Poco dopo una doppia conclusione di Blarzino prima e Sardu poi viene murata dalla difesa di casa. Prova a farsi vivo il Riviera, ma la conclusione di Eusebio pecca di precisione. Attorno alla mezzora è Sardu – time: prima su pallone lavorato brillantemente da Blarzino e poi dalla distanza, il dieci gialloblu impegna Tasselli.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

resroma brescia2615A fine gara la meritata festa per la conquista del settimo posto e della salvezza diretta
Sabato prossimo alle ore 15, presso il “Raimondo Vianello”, la Res Roma si congeda dal proprio pubblico e saluta la stagione 2014-2015 ospitando le campionesse d’Italia in carica del Brescia, nell’ultimo match di campionato.
Con la vittoria ottenuta sabato scorso sul campo dell’Orobica, le capitoline hanno messo la ciliegina sulla torta ad un campionato da ricordare, culminato con il raggiungimento dello storico settimo posto in classifica e con la conseguente permanenza diretta nella massima serie: 10 vittorie di cui 7 sette in casa, ed 8 pareggi rappresentano lo score delle giallorosse, che vantano anche una delle migliori difese del campionato, con soli 22 gol al passivo.
Tutt’altri numeri per il Brescia, seconda forza del torneo, ed ancora in lotta per il tricolore, visto il distacco di un solo punto dalla capolista Verona, che sarà impegnata sul campo del San Zaccaria: 63 punti in classifica, frutto di 20 vittorie e 3 pareggi, 90 reti realizzate e solo 21 subite per il team di Mister Milena Bertolini, che nel suo organico vanta un numero impressionante di nazionali e di giocatrici di altissimo livello.
Anche in quest’ultima gara di campionato la lista delle assenti tra le capitoline è molto folta, come lo è stata del resto per tutta la stagione. Non saranno del match la squalificata Pirone, le indisponibili Nagni e Greggi, e le infortunate Pittaccio, Palombi, Biasotto e Marzi. Probabile il rientro tra le titolari di Riana Nainggolan, assente da diversi mesi per via dell’infortunio patito mentre era con la nazionale belga.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco vittoria riviera
Dopo il successo in Coppa Italia, gialloblu di nuovo impegnate domani, a Milano Marittima (ore 15), nella trasferta che chiude il campionato. Un punto sarebbe sufficiente per ottenere il quarto posto, ma Di Filippo non si accontenta: “Vogliamo vincere. Anche per creare una mentalità.”
Scudetto e quarto posto. In attesa del play - out (tra Riviera di Romagna e San Zaccaria) che sentenzierà l’ultima retrocessa, sono due i verdetti di stagione regolare contenuti negli ultimi 90’ di campionato. Per Verona e Brescia è l’ultimo braccio di ferro a distanza mentre, la Graphistudio, ritorna sul luogo del delitto. E se martedi scorso, a Milano Marittima, le gialloblu hanno strappato l’accesso alle semifinali di Coppa Italia, stavolta lo scopo è quello di proteggere il piazzamento subito a ridosso del podio dagli assalti di Firenze e Torres.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona raga 14


Si disputano questo sabato con inizio alle ore 15,00 le gare della 26^ ed ultima giornata del Campionato Nazionale di serie A femminile. Una giornata che deciderà le sorti dello Scudetto 2014/2015.
Un solo punto divide in classifica la capolista Agsm Verona dal Brescia campione d'Italia in carica, con entrambe le compagini impegnate in trasferta per gli ultimi novanta infuocati minuti.
Le ragazze di Agsm Verona, dopo aver superato sabato scorso l'ostacolo Mozzanica di fronte ad oltre 1500 spettatori, sono attese sul campo del San Zaccaria, formazione di Ravenna già sicura di dover disputare il play-out salvezza.
Le bresciane sono invece attese nella capitale da una Res Roma matematicamente salva.
Veronesi dunque padrone del proprio destino. Per riportare in riva all'Adige lo scudetto dopo sei anni sarà necessario battere le romagnole che proprio al Brescia hanno giocato due brutti scherzi andando a pareggiare in Lombardia e battendo in casa le scudettate.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze centrocampo14

 

Firenze-Orobica giornata conclusiva di una Serie A giunta ormai a tagliare l’ultimo traguardo, turno chiudi fila di una stagione fiorentina eccezionale, che ha fatto volare il Viola tra le prime posizioni e sognare una città come Firenze nel massimo campionato nazionale.
Formazione bergamasca già retrocessa, fanalino di coda della classifica con soli otto punti conquistati. Reduce da un campionato da neo-promossa, conclusosi con l’abbandono, dopo appena una stagione, della categoria, la compagine alle disposizioni di mister Marianna Marini ha affrontato una penultima giornata di Serie A proibitiva e cupa nell’esito, sconfitta interna di misura contro la Res Roma, che ha lasciato l’amaro in bocca alle locali, data l’apprezzabile prestazione rosso-blu davanti alle capitoline.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riviera baldini14


CERVIA – Riviera di Romagna – Graphistudio Tavagnacco atto secondo: dopo la sfida dei quarti di finale di Coppa Italia disputata martedì pomeriggio allo Stadio “Dei Pini” di Milano Marittima e vinta ai calci di rigore dalla compagine friulana, le due formazioni si troveranno nuovamente di fronte sabato pomeriggio alle ore 15, sempre al “Germano Todoli” nell’ultima giornata di campionato di serie A: romagnole senza particolari assilli di classifica, in quanto già ‘condannate’ alla disputa della gara di play-out contro il San Zaccaria, in programma sabato 16 maggio sempre allo Stadio “Dei Pini” di Milano Marittima, ma che vorranno comunque ben figurare per prepararsi al meglio per lo scontro salvezza e friulane che invece vorranno vincere per centrare la quarta piazza assoluta in graduatoria.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!