Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Tanta voglia di vincere

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


04Curcio

Battaglia si prevedeva e battaglia è stata. Contro l'unica squadra che le ha inflitto una sconfitta in questa stagione, su un campo reso pesante dalla pioggia caduta nelle ultime ore, le biancoblu abbandonano il fioretto e impugnano lo spadone soprattutto dopo essersi trovate sotto dopo un quarto d'ora. L'inizio sembra promettente per le padrone di casa. Su un angolo nessuno approfitta dell'uscita a vuoto del portiere ospite. Subito dopo Barbieri calcia dal limite: il pallone passa sotto al portiere proteso in tuffo ma termina la sua traiettoria contro la base del palo. Un minuto ancora e tocca a Moretti mettere a lato.
Prova a farsi vedere la Molassana sfruttando la velocità di Coppolino e la forza fisica di Tortarolo. Al 16' proprio Coppolino entra in area da sinistra e sul contatto di Falbo va a terra. Rigore che Tortarolo in corsa con Erika Moretti per la testa della classifica cannonieri trasforma.
Subito D'Ancona manda alto il pallone sfuggito al portiere. Ancora un brivido sempre da sinistra su cui è brava Massarelli a salvare i angolo.
Vengono messe da parte le giocate di fino e si bada al sodo a cominciare dai centrali di centrocampo Trapani e Massarelli che sradicano i palloni alle avversarie nella fascia centrale che è la zona messa peggio. Sulle fasce Mazzucchetti e D'Ancona a destra, Stefania Favole e Moretti dall'altra parte recuperano palloni e spingono senza soluzione di continuità e Spanu e Barbieri portano il pressing molto alto. Dietro Falbo e Bosi prendono le misure agli avanti impegnati più a difendere che ad offendere.
Al 23' prova Bosi su punizione, il portiere vola a deviare in angolo. Un minuto dopo Mazzucchetti ha il pallone al limite e scarica sotto la traversa. Nell'ultimo quarto d'ora contiamo sei occasioni da rete.
Al 34' Moretti centra dalla fascia di competenza, D'Ancona conclude alto così come la conclusioni di Trapani una a lato e la seconda centrale per il portiere dopo avere rubato palla di forza a trequarti. Portiere ancora protagonista su D'Ancona. Tutto questo nel giro di cinque minuti.
Tiriamo il fiato per qualche minuto prima dell'occasione più clamorosa: Barbieri si gira e calcia in mischia, sul pallone interviene Bosi ma il pallone sfila sul fondo. Allo scadere altra deviazione del portiere su Moretti: l'arbitro fischia la fine del tempo senza fare calciare l'angolo.
Tante occasioni, grandissimo impegno da parte di tutte ma il risultato non si sblocca.
La ripresa inizia allo stesso modo con due opportunità non sfruttate dalla coppia gol Barbieri - Moretti. Al 5' Moretti salta come quasi sempre l'avversaria (la seconda, la prima è riuscita a prendere solo l'ammonizione dopo che per tre volte aveva cercato di prendere brandelli della maglia quando la nostra la saltava in velocità cioè praticamente sempre) e mette un pallone che basta spingere: Barbieri è una brava ragazza e non spreca. 2 - 1. Sospiro di sollievo anche perché tenere questo ritmo su questo campo non è facile. Ma le nostre sono come gli squali quando sentono il sangue e insistono per chiudere l'incontro. Ci prova Stefania Favole di testa parata del portiere e Moretti che fa la barba al palo. D'Ancona viene anticipata dal portiere.
Al 21' Olivieri viene raggiunta in sospetto fuorigioco ma sbilanciata conclude a lato.
Due minuti dopo essere entrata in campo, Annalisa Favole raccoglie una respinta della difesa e infila il pallone a fil di palo. Entra anche Bruno e anche lei prova la conclusione non fortunata. Poi mette un pallone in mezzo dove Barbieri prova la mezza rovesciata per quello che sarebbe un goal meraviglioso. Il portiere non si fa sorprendere. In pieno recupero dopo la più giovane trova la rete anche la "diversamente giovane" Curcio che sorprende il portiere con una conclusione dal limite. Si conclude con un tuffo generale nel fango sotto la tribuna a cui cercano di sfuggire, invano, il tecnico Zorri e il d.s. Piano.
Quattro gare al termine e ancora 4 punti di vantaggio sull'Alba. Ora due trasferte insidiose contro squadre impegnate nella lotta per la salvezza. Si inizia domenica ad Agliana e, dopo la sosta pasquale, a Caprera. Ultimo impegno casalingo il 19 aprile con l'Alessandria.

 



LUSERNA: Campanino, Massarelli, Bosi, Favole Stefania, Falbo, Mazzucchetti, D'Ancona (dal 37 st Bruno), Trapani (dal 29 st Curcio), Barbieri, Spanu (dal 25 st Favole Annalisa ), Moretti. All. Zorri. 12 Serafino, 13 Boggio, 15 Ippolito, 16 Sosso.

 

MOLASSANA BOERO: Carpi, Monti, Pozzo, Manconi, Putti (dal 24 st Fernandez), Belloni, De Blasi(dal 20 st Calcagno), De Agostini, Coppolino, Tortarolo (dal 36 st Cadeddu ), Olivieri. All. Berlinghieri. 12 Gadaleta, 16 Repetto.

 

ARBITRO : Francesco Croce di Novara.
RETI: Tortarolo (M) su rigore al 16 pt; Mazzucchetti al 24 pt; Barbieri al 5 st; Favole Annalisa al 27 st; Curcio al 48 st
AMMONITE : Falbo 16 pt; Manconi (M) 35 pt; De Biasi (M) 7 st.

 

Ufficio stampa Luserna

 

Nella fotografia in alto: Serena Curcio
Nella fotografia in basso: Annalisa Favole

 

07FavoleA

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.