Lunedì, 26 Ottobre 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

IL DERBY DI COPPA VA AL TAVAGNACCO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


pordenone tavagnacco ci06




Netta affermazione delle gialloblu sul campo del Pordenone, 6 a 0. A segno Clelland (2), Parisi, De Val, Zuliani, Lotto (a)

E’ stato un derby senza storia quello giocato tra Upc Tavagnacco e Acfd Pordenone. Le gialloblu vincono 6 a 0 e convincono sul campo di Villa d’Arco di Cordenons, portando a casa i primi 3 punti di stagione in Coppa Italia.
Dominio gialloblu nella prima frazione di gioco. Quattro gol, una serie di azioni pericolose, un possesso palla nettamente superiore.
Il 4-3-1-2 messo in campo da Di Filippo funziona e dopo pochi minuti il Tavagnacco è già dalle parti di Belgrado. Prima Brumana poi Paroni impegnano il portiere del Pordenone, costretto a rifugiarsi in angolo.

 

Al 14’ bella punizione di Brumana dal limite dell’area, parata senza problemi da Belgrado. Al 16’ si vede per la prima volta in avanti il Pordenone, con Paoletti fermata in fuorigioco. Al 18’ fallo di mano in area di Schiavo su tiro di Brumana. Dal dischetto si presenta Parisi che non sbaglia.
Le gialloblu continuano a premere e dopo i tentativi di Clelland, Paroni e Zuliani, al 28’ ci prova Paroni da fuori area, con un tiro a girare. Belgrado non trattiene e De Val si avventa sulla palla raddoppiando. Passano due minuti e questa volta tocca a Clelland festeggiare: il suo tiro dal cuore dell’area centra la trasversa e finisce sulla schiena di Belgrado prima di oltrepassare la linea di porta. Il 4 a 0 arriva al 37’ con Zuliani che appoggia in rete dopo un lancio al millimetro di una compagna. Il primo tempo si chiude con il Pordenone in avanti, al 45’, con la solita Paoletti che tira di poco a lato.
Il Tavagnacco non si accontenta e riparte in attacco anche nella ripresa. Al 5’ doppietta personale di Clelland lanciata a rete da Paroni. La scozzese non si accontenta e si rivede dalle parti di Belgrado anche al 7’ e al 13’. Gialloblu ancora pericolose al 15’ con Brumana, che impegna il portiere del Pordenone dal vertice sinistro dell’area. Dopo una traversa colpita da Sardu, al 35’ ecco il 6 a 0 grazie a un autogol di Lotto su cross da calcio d’angolo.

Da segnalare il ritorno in una gara ufficiale, dopo un anno, di Sara Penzo, portiere dell’Upc Tavagnacco, e la protesta delle giocatrici al termine della gara. Le giocatrici hanno esposto lo striscione con la scritta ‘Ci sono punti da conquistare più importanti di quelli in classifica’, lo stesso che è costato la squalifica durante la partita di Supercoppa a Brescia e Verona. Per evitare sanzioni, lo striscione è stato esposto fuori dall’impianto di Cordenons.

UPC TAVAGNACCO – ACFD PORDENONE 6-0
RETI: 19’ pt Parisi (r), 28’ pt De Val, 30’ pt Clelland, 37’ pt Zuliani. 5’ st Clelland, 35’ Lotto (a),
ACFD PORDENONE: Belgrado, Padoan (Desinano), Piazza, Pugnetti, Schiavo (Tomasi), Cencig, Paoletti, Tommasella, Zanetti, Lotto, Bellan. All. Toffolo
UPC TAVAGNACCO: Penzo, De Val (Frizza), Blasoni (Dri), Brumana, Parisi, Clelland, Sardu, Zuliani, Paroni (Del Stabile), Tuttino, Piai. All. Di Filippo
ARBITRO: Matteo Della Santa (Trieste)

Ufficio stampa UPC Tavagnacco
Alessandro Cesare cell: 3483731430 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Fondatore e Autore di calciodonne.it

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.