Giovedì, 21 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Coppa Italia news 2015-16

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria 15ci
Ferma la Serie A, che tornerà direttamente il 12 marzo, torna l'appuntamento con la Coppa Italia. Archiviato il 5-0 inflitto al Bari, per il San Zaccaria è dunque subito gara secca: al Massimo Soprani arriva il Valpolicella, ostica formazione di Serie B che ambisce alla promozione in massima serie. Ma per le ravennati è l'appuntamento con la storia: mai prima d'ora le biancorosse sono arrivate fino ai quarti di finale della Coppa Italia, dove incrocerebbero la vincente della sfida tra Res Roma e Verona. Per il calcio femminile dell'Emilia-Romagna, regione che vanta ben sei Coppe Italia vinta dalle proprie squadre (3 dalla Reggiana, 2 dal Modena, 1 dal Lugo), sarà una sfida nella sfida: il San Zaccaria è infatti l'ultima squadra della regione ancora in corsa, e desiderosa di arrivare per la prima volta ai quarti. L'ultima volta che una formazione dell'Emilia-Romagna arrivò ai quarti di finale fu nella stagione 2009/2010: si trattava della Reggiana, che proprio quell'anno vinse il suo terzo titolo nella competizione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco camporese brumana
L'Upc Tavagnacco supera agevolmente il Südtirol Damen Bolzano. Doppietta per Clelland, in rete vanno anche Parisi e Camporese
Vittoria sul velluto per l’Upc Tavagnacco, che negli Ottavi di Coppa Italia supera agevolmente il Südtirol Damen Bolzano per 4 a 0. In rete la trentina Parisi, Camporese e Clelland (doppietta per lei).
Il primo tempo comincia subito bene per le friulane, che al 12’ sono già in vantaggio. Il merito è di Parisi, abile a beffare il portiere avversario con un bel tiro dall'interno dell’area.
Il Tavagnacco preme e si presenta dalle parti di Valzogher prima con Camporese, poi con Clelland. Al 20’ è la numero 9 del Tavagnacco, Camporese, a firmare il raddoppio su assist della scozzese, al termine di un’azione manovrata.
Gli ospiti si vedono in avanti al 24’ con Dalla Giacoma che impegna Copetti (galvanizzata dall’incontro, mercoledì sera, con il portiere dell’Atalanda Marco Sportiello).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco riscaldamento15
Sabato 5 dicembre, alle 14.30, il Tavagnacco ospita le altotesine. Diretta streaming della partita
Due settimane fa, in Campionato, l’Upc Tavagnacco si è imposto sul campo del Bolzano per 4 a 1. Sabato 5 dicembre alle 14.30 (anzichè il 6 gennaio), il Südtirol Damen sbarcherà in Friuli per il terzo turno di Coppa Italia (l'anticipo è stato richiesto dalla società altotesina).
Una partita che l’allenatrice gialloblu Sara di Filippo invita a non sottovalutare: «Non dobbiamo assolutamente prendere sottogamba questo impegno – spiega –. L’avversario lo conosciamo, a Bolzano abbiamo vinto e ci siamo dimostrate superiori a loro, ma in una partita da dentro o fuori qual è la Coppa Italia serve comunque attenzione. Per noi sarà un match importante – aggiunge – perché abbiamo intenzione di mantenere l’imbattibilità in Coppa e di passare il turno».

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

azzurra tava commenti

 

Cinque gol, 61% di possesso palla, 31 tiri (19 dei quali nello specchio della porta) per l'Upc Tavagnacco contro l'Azzurra San Bartolomeo. Le parole di Di Filippo, Sardu e Dri
La vittoria in Coppa Italia contro l’Azzurra San Bartolomeo, a Trento, ci voleva proprio. Perché è arrivata dopo la pesante sconfitta in Campionato contro la capolista Verona, e perché ha fatto riemergere le buone cose fatte vedere dall’Upc Tavagnacco a inizio stagione. Con il 61% di possesso palla e con 31 tiri, 19 dei quali nello specchio della porta, le gialloblu hanno ampiamente meritato di accedere al terzo turno di Coppa.
Nonostante il risultato tondo, 5 a 0, l’allenatrice Sara Di Filippo non è del tutto soddisfatta. «Sono contenta a metà - afferma - perché il nostro primo tempo è stato sottotono. Avevo chiesto alle ragazze di giocare a un ritmo elevato e di imporre il nostro gioco, e questo non avvenuto. Ecco perché sono soddisfatta solo a metà».

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!