Martedì, 01 Dicembre 2020
iten

Brescia cuor di leonesse: in 10 per 87 minuti conquista un bel 3 a 3 in casa della SS Lazio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Una partita incredibile, difficilmente descrivibile per quantità di emozioni, un vero e proprio ottovolante di stati d’animo, di situazioni, di ribaltamenti. Con un denominatore comune: il grande cuore, lo spirito di sacrificio, la voglia di aiutarsi reciproca, l’abnegazione e il desiderio di non mollare mai delle Leonesse del Brescia Calcio Femminile, che in casa della Lazio escono meritatamente con un punto dopo il 3-3 finale.
In dieci dal 3′ per l’espulsione di Denise Brevi, il Brescia ha tenuto il campo con attenzione, concentrazione e cattiveria agonistica, non abbattendosi mai dopo che la Lazio è andata in vantaggio per tre volte, ribattendo colpo su colpo grazie alla doppietta di Luana Merli (primi gol per lei in maglia biancoblu) e Pasquali.



 

LA GARA – Mister Simone Bragantini schiera il Brescia con il 3-5-2 con Meleddu in porta; Brevi, Locatelli e Galbiati in difesa; Farina, Previtali, Magri, Cristina Merli e Luana Merli a centrocampo; Brayda e Ronca in attacco. Arbitra il signor Tagliente di Brindisi.

La partenza del Brescia è con l’acceleratore pigiato: al 2′ tiro potente di Magri da fuori area con Guidi che si rifugia in corner. Meno di un minuto dopo l’episodio che cambia la partita: errore della stessa Magri che sbaglia un retropassaggio, Visentin ne approfitta e si invola verso l’area contrastata da Brevi che la atterra. Per l’arbitro è rosso diretto e il Brescia rimane in dieci. Sulla punizione seguente, calcia Martin ma Meleddu intercetta e devia sul palo. La Lazio prende il controllo del gioco, ma non sfonda: al 29′ calcia Clemente, nessun problema per Meleddu. Al 30′ tiro dalla distanza di Di Giammarino, Meleddu para a terra. Al 37′ Conclusione da distanza ravvicinata di Visentin, Meleddu strepitosa respinge di piede. Nella ripresa, mister Bragantini cambia due pedine in apertura: fuori Brayda e Ronca, al loro posto Parsani e Lazzari. Al 4′ Tiro al volo in corsa di sinistro di Visentin dal limite dell’area, facile parata di Meleddu. Al 9′ punizione dal limite per la Lazio: calcia Martin, ma è ottima la risposta di Meleddu in corner. Al 10′ passa in vantaggio la Lazio: segna Visentin in spaccata da pochi passi dopo una iniziativa personale sulla destra di Santoro. Il gol incassato non abbatte il Brescia, che continua a giocare con ordine e concentrazione. Al 14′ tiro di Clemente: risponde Meleddu in corner sul primo palo. Al 17′ si fa vedere il Brescia in contropiede: Cristina Merli offre un pallone in profondità a Luana Merli, contrasto con Lipman che devia il tiro in corner. Al 20′ altri due cambi: escono Magri e Farina, al loro posto Barcella e Pasquali. Un minuto dopo il Brescia pareggia: errore di Lipman in disimpegno, Luana Merli ruba palla e si invola verso l’area e di sinistro batte Guidi sul primo palo. Primo gol in maglia Brescia per lei. Al 29′ rigore per la Lazio per atterramento di Visentin: dal dischetto Martin non sbaglia. Passa un minuto e il Brescia pareggia ancora: Pasquali estrae dal cilindro un tiro potentissimo di destro che si infila sotto l’incrocio dei pali. La Lazio insiste: al 34′ Martin calcia di controbalzo dal limite, pallone alto. Al 40′ ultimo cambio per il Brescia: esce Previtali, al suo posto Ghisi. Al 41′ Berarducci calcia dalla distanza, pallone fuori di poco. Nel recupero succede di tutto: al 49′ Parsani e Lazzari si scontrano in area e lasciano lì il pallone che Cianci deposita in rete; un minuto dopo cross di Cristina Merli sul quale Luana Merli si avventa e col destro trova una parabola imprendibile per Guidi, facendo esplodere tutta la panchina del Brescia che si riversa in campo.

Finisce 3-3: un risultato che, svolgimento della gara alla mano, è giusto e meritato per il Brescia che ha avuto la forza, la bravura e la capacità di essere sempre dentro la partita con grinta, concentrazione e applicazione tattica, non mollando un centimetro e fornendo una risposta squillante e di grande spessore dopo la sconfitta di sette giorni fa col Chievo. Prossimo turno, trasferta in casa del Ravenna.

Per leggere le interviste, clicca qui

LAZIO-BRESCIA 3-3
Reti st 10′ Visentin, 21′ Merli Luana, 29′ Martin su rigore, 31′ Pasquali, 49′ Cianci, 50′ Merli Luana

Lazio: Guidi, Colini, Pezzotti (30′ st Berarducci), Lipman, Martin, Santoro (20′ st Cianci), Castiello, Clemente, Di Giammarino (40′ st Mattei), Gambarotta, Visentin. (Natalucci, Savini, Falloni, Protietti).
Allenatore Seleman

Brescia: Meleddu, Brevi, Locatelli, Galbiati, Farina (20′ st Pasquali), Previtali (40′ st Ghisi), Magri (20′ st Barcella), Merli Cristina, Merli Luana, Brayda (1′ st Parsani), Ronca (1′ st Lazzari). (Cogoli, Verzeletti, Martino,
Capelloni).
Allenatore Bragantini

Arbitro Tagliente di Brindisi

Note Ammonite Merli Luana, Merli Cristina. Al 3′ pt espulsa Brevi per fallo da ultimo uomo

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.