Venerdì, 27 Novembre 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Mozzanica Primavera sprecona affonda con le Milan Ladies

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Sesta giornata di campionato con il Mozzanica ospite in casa delle Milan Ladies. Entrambe le squadre reduci da una vittoria nel turno precedente si sfidano per dare continuità di risultato e di gioco.
La partita si apre con le bergamasche determinate e in controllo della partita, con buone manovre e occasioni importanti; il Milan più guardingo cerca di chiudere e combattere sfruttando palle lunghe e la corsa dei propri attaccanti.



Passano solo 3 minuti e la prima palla goal del Mozzanica capita nei piedi di Mandelli che, dopo un buon fraseggio a centrocampo, viene servita da Martella in profondità, ma l’attaccante sola davanti al portiere le tira addosso permettendo la respinta con i piedi. Un minuto più tardi è Martella che servita al limite tira ma l’estremo difensore rossonero devia in angolo. Il Milan cerca qualche lancio lungo tenendo alta la tensione sui difensori mozzanichesi senza però riuscire ad andare alla conclusione. E’ ancora il Mozzanica al 13’ ad avere una clamorosa palla goal ancora con Mandelli che su azione fotocopia dell’occasione precedente, viene liberata da Martella, ma ancora una volta il portiere ipnotizza l’attaccante bergamasca che le tira debolmente addosso. Il Mozzanica fa la partita, ma è poco preciso negli ultimi passaggi e spreca potenziali occasioni. Al contrario il Milan si affaccia dalle parte di Giroletti con meno frequenza ma comincia a creare qualche grattacapo ai difensori biancocelesti con la velocità delle proprie punte.

 

Al 25’ grande occasione per le Milan Ladies con Cataldo che, sull’esito di un cross e spizzata di testa, si ritrova libera sul secondo palo, controllo di petto e tiro a botta sicura ma la palla esce a fil di palo con Giroletti che tira un sospiro di sollievo. Il Mozzanica rialza la testa e prima con Cremonesi al 31’ e al 41’ con Martella va alla conclusione, rispettivamente su tiro cross la prima e tiro alto da fuori area la seconda. Il Milan ci prova nel finale e crea qualche mischia in area con la difesa del Mozzanica che, un po’ in confusione, soffre ma riesce in extremis a rimediare. Al 47’, a conclusione di un primo tempo in cui il Mozzanica ha sprecato troppo, arriva il goal del Milan; punizione in posizione apparentemente innocua, sulla trequarti defilata, che Cantoni calcia alta a palombella verso la porta: il tiro cross si impenna e scende proprio sotto l’incrocio dei pali dove Giroletti non riesce ad arrivare.

La ripresa si apre con un Mozzanica molto aggressivo e determinato a ribaltare un risultato bugiardo. Ma la giornata non è purtroppo tra le più fortunate e agli errori in conclusione si sommano anche quelli in copertura. Al 5’ st. fotocopia del primo goal del Milan. Punizione ancora molto distante dalla porta e solita parabola a palombella che questa volta sembra facile presa di Giroletti, ma l’estremo difensore biancoceleste si lascia sfuggire la palla dalle mani e nonostante un disperato tentativo non riesce a fermarla prima che superi la linea di porta. Il Mozzanica prova a reagire con Salvi che combatte a centrocampo e con un lungo lancio a tagliare la difesa di casa serve Marchesi che a tu per tu con il portiere lo dribbla e, probabilmente toccata, perde l’attimo dell’appoggio nella porta sguarnita. All’ennesima palla goal “sbagliata” segue invece il cinismo del Milan che approfitta di una dormita difensiva e realizza il terzo goal con Menozzi che raccoglie indisturbata una respinta di Giroletti su tiro in diagonale di Spinelli. Il Mozzanica reagisce in maniera confusa e con nervosismo, continua a sbagliare passaggi negli ultimi metri che potrebbero riaprire la gara. Il Milan dal canto suo, forte del triplo vantaggio, si chiude bene e riparte in contropiede e al 35’ st., con un’azione del tutto simile al terzo goal, fugge in fascia, crossa rasoterra in area e ancora sola a pochi metri dalla porta Spinelli ringrazia e insacca il poker. Da segnalare al 36’ st. ancora un’occasione clamorosa per il Mozzanica con Marchesi che a porta spalancata sbaglia la conclusione tirando alto. Al 43’ il goal della bandiera di Campana che su incursione centrale a tu per tu con il portiere tira rasoterra e realizza, anche se non rende meno amara la sconfitta.

Sconfitta bruciante per le giovani bergamasche che sprecano troppo sotto porta e concedono per errori e distrazioni i goal alle avversarie. Un primo tempo di netta superiorità andava chiuso con un rassicurante vantaggio. Da rivedere la fase difensiva che ha portato a prendere troppi goal in questa prima fase di campionato.

Risultato finale: Milan Ladies - Mozzanica 4 - 1.

MILAN LADIES: Locatelli (39’ st. Lovison), Formento, Daddario, Innella (18’ st. Conti), Zangara, Cantoni, Damato (31’ st. Palmieri), Perelli, Menozzi (36’ st. Magnago), Spinelli, Cataldo (25’ st. Cassi). A disposizione: Bianchini. All.: Re.

MOZZANICA: Giroletti, Vezzoli (18’ st. Moioli), Marchesi, Salvi, Verzeletti, Magni , Cremonesi (24’ st. Rossetti), Martella, Mandelli, Campana, Baldi (26’ pt. Vicini). All.: Ceroni.

MARCATRICI: 47’ pt. Cantoni, 5’ st. Cantoni, 16’ st. Menozzi, 35’ st. Spinelli, 43’ st. Campana

AMMONITE: Locatelli, Formento, Daddario, Vezzoli, Mandelli, Campana

Le foto della gara: http://www.asdmozzanica.eu/albums/188-primavera-milan-ladies-mozzanica.html

Author: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.