Venerdì, 19 Aprile 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40

Apulia, ora o mai più: contro il Chieti ti giochi il campionato

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La clamorosa vittoria con il Grifone ha galvanizzato la squadra, che ora prova a raggiungere il podio
L’Apulia Trani non può più nascondersi: dopo le 5 vittorie consecutive raggiunte negli ultimi turni, la squadra allenata da mister Mannatrizio continua a coltivare il sogno di raggiungere il gruppo di testa: nove i punti che separano le pugliesi dalle quattro formazioni al vertice della classifica e, nel prossimo turno, battere il Chieti diventa di vitale importanza per accorciare le distanze.


I 12 punti di distacco dalle due squadre potrebbero sembrare un’enormità, ma le abruzzesi vantano una gara disputata in più e già nella gara di andata si trovarono in svantaggio contro le biancazzurre, salvo poi acchiappare una rocambolesca vittoria nella parte finale di gara.

Le tranesi si presenteranno al match decisivo al gran completo, con il recupero di Volpe e anche di Maknoun, uscita acciaccata dalla scorsa partita. Il maltempo non ha rallentato la preparazione dell’importante sfida, grazie alla struttura coperta dell’Apulia Center le atlete sono riuscite ad allenarsi con costanza e determinazione.



Unico neo nel percorso d’avvicinamento all’incontro, l’inattesa e pesante squalifica comminata al vice-allenatore Massimo Strippoli, punito con 4 turni di squalifica con l’accusa di aver rivolto insulti, anche di carattere sessista, alla panchina avversaria. Fatti che appaiono nuovi a tutti i presenti all’ultima gara e il cui commento è stato affidato al presidente Alessio Scarcella: «Non è nostro costume commentare, contestare o stigmatizzare le decisioni arbitrali, sia quelle favorevoli che quelle contrarie. Gli arbitri sono uomini e donne che possono sbagliare come tutti noi. Ma questa volta non si tratta di un rigore non dato o di un fuorigioco non fischiato, si tratta di accuse gravi ed infamanti verso un nostro tesserato del settore tecnico. L'amico Massimo Strippoli è stato squalificato per aver presuntivamente pronunciato gravi offese nei confronti della panchina avversaria. Orbene, a parte la nostra conoscenza personale che ci permette di affermare l'assoluta infondatezza delle affermazioni probabilmente contenute nel referto, quello che stupisce è che l'arbitro ed il guardalinee fossero lontani dell'accaduto. Di conseguenza presumiamo si siano basati su quanto riferito dalla panchina ospite. Per la serie tutti contro uno e presunzione di colpevolezza senza aver nemmeno sentito l'interessato. Riflessione: è possibile che un arbitro possa riportare nel referto tali gravi accuse solo sul riferito e senza alcuna prova concreta? Se così fosse, nella nostra esperienza diretta, ci aspetteremo 200 giornate di squalifica a settimana a carico di dirigenti ed allenatori. Dirigere una gara non è facile, si può sbagliare ma suggeriremo agli arbitri di prestare attenzione quando si tratta di ledere la dignità e la professionalità di una persona con profili di responsabilità, che trascendono da quelli sportivi e che potrebbero avere conseguenze pesanti anche sotto il profilo penale».

Continua, inoltre il cammino nelle coppe dell’Apulia Futsal Trani, che domenica 25, alle ore 18, si giocherà la finale di Supercoppa ACSI Calcio a 5 femminile con la squadra vincitrice del campionato, la Gioventù Calcio Foggia. Dopo aver conquistato la Coppa Daunia Acsi, le gemelle foggiane cercheranno l’accesso alle successive fasi nazionali in programma a giugno. All'evento prenderanno parte anche le autorità locali, personalità della storia del calcio locale ed i ragazzi di alcune scuole scuole calcio foggiane che daranno vita a partite-esibizione.


Infine, capitolo giovanili. Under15: appena iniziato il girone di ritorno del campionato, in questa settimana si è disputato l’incontro Apuli trani - Fc Bari che ha visto le padroni di casa vincere di misura (2-1) sulla selezione femminile barese. La prima classificata del torneo a livello regionale accederà alla fase interregionale e allo stato attuale l’Apulia Trani si colloca al secondo posto, dietro la Pink Bari.

In questo torneo, l’Apulia ha collaborato con le vicine formazioni dell’Asd Minerva di Minervino Murge e della scuola calcio d’elite Asso Potenza, con i prestiti delle atlete D’Angella e Gallo.

La prossima settimana, poi, saranno le più piccole calciatrici dell’Apulia ad essere protagoniste, con l’inizio del torneo Under 12 femminile “Danone Cup”. Manifestazione prestigiosa, a cui partecipano le selezioni femminili anche dei club professionistici maschili. Nel girone regionale, oltre l’Apulia Trani e la Pink, vi è anche FC Bari e Foggia. Il primo raggruppamento si terrà a Bari il 28 marzo e vedrà la discesa in campo nuovamente anche dell’atleta Irene Divittorio proveniente dalla Polisportiva 2Ettore Fieramosca” di Barletta. Si ringraziano tutte le scuole calcio che collaborano con l’Apulia Trani per la piena disponibilità accordata.

Domenica 25 marzo, ore 15.00, Stadio “Angelini” di Chieti,
Chieti - Apulia Trani. INGRESSO LIBERO

Author: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found
Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!