Lunedì, 17 Febbraio 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Stati Uniti

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

portland-thorns-nwsl13
Come già detto nel precedente articolo, per chi se lo fosse perso ecco il link http://www.calciodonne.it/it/campionati/calcio-estero/stati-uniti-news/14011-nwsl-alla-scoperta-del-nuovo-mondo, la squadra uscita vincente dal primo anno di NWSL è stata quella dei Portland Thorns, che grazie alle sue stelle è riuscita prima a conquistarsi un posto per i play off e poi ad ottenere il successo finale contro i Western New York Flash; tutto questo però, seppur gli addetti ai lavori scommisero fortemente sui Thorns, è stato raggiunto dopo un campionato lungo e pieno di alti e bassi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

nwsl2014Seguendo quelle che furono le orme dell’esploratore Cristoforo Colombo, anche la redazione di calciodonne.it ha deciso di sbarcare in America è di raccontarvi uno dei campionati più emozionanti e pieni di talenti nel panorama del calcio femminile: la National Women’s Soccer League. La nostra intenzione è quella di fornirvi i resoconti e le statistiche di tutte le partite e farvi gustare alcune delle migliori giocate delle campionesse militanti nella lega Americana, cercando inoltre, seppur con un po’ di amarezza, di evidenziare quelle che sono le differenze purtroppo abissali tra la nostra serie A e la NWSL, presentare le squadre e intervistare le calciatrici; ma andiamo con ordine, partendo dalla brevissima storia di questa lega.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

usa canada4-0Gli Stati Uniti battono il Canada nella finalissima della Concacaf con le doppiette di Morgan, la bella dal sinistro micidiale, e dell'esperta Wambach. Le vice campionesse del Mondo alzano al cielo la prestigiosa Coppa che vale la qualificazione alle Olimpiadi 2012 di Londra. 
Entrambe le squadre hanno conquistato il loro posto ai Giochi di Londra con le rispettive vittorie nelle semifinali. Gli Stati Uniti hanno battuto Costa Rica 3-0, mentre il Canada ha battuto il Messico 3-1. E' stata la prima sconfitta in cinque partite del Canada, mentre gli Stati Uniti sono state l'unica nazionale a vincere ogni partita.
Alex Morgan ha segnato due volte e ha contribuito a entrambi le reti della 31enne Wambach, che ha aumentato il suo totale di realizzazioni a 131 e si è prefissata l'obiettivo di superare l'altra Americana Mia Hamm, che si è ritirata dal gioco internazionale nel 2004, e detiene il record con 158 goal. 

Walter Pettinati
Notizia fornita da "GazzettaRosa" Luca Palumbo 

Link al sito ufficiale della manifestazione

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Conferme, balzi in avanti e scivoloni in basso...questo è quello che ci mostra il nuovo ranking FIFA che in data 18 Marzo è stato aggiornato.
Il podio non cambia e sono sempre gli Stati Uniti a farla da padrona seguiti dalla Germania e da un Brasile che da Novembre 2010 ha si mantenuto la stessa posizione in classifica, ma ha anche perso 18 punti nonostante il successo nel Sudamericano Feminino.
Subito ai piedi del podio, Giappone e Svezia si scambiano le posizioni con le asiatiche con conquistano la quarta piazza ai danni delle scandinave. Le prime sorprese arrivano dalla sesta posizione con il Canada, che anche grazie alla vittoria nella Gold Cup, scala la graduatoria di ben tre posizioni andando ad insidiare l'ormai vicina e abbordabile 5^ piazza. Subito dietro troviamo la Francia, che anche grazie alla qualificazione al mondiale ha ottenuto un 7° posto davvero risicato ai danni di Corea del Nord e Norvegia che con questo aggiornamento della graduatoria hanno rispettivamente perso 2 posizioni mantenedosi comunque davvero vicine alle francesi.

Purtroppo, per trovare la nostra Italia dobbiamo scendere sino in 12° posizione. Le azzurre infatti, anche a causa della mancata qualificazione al mondiale hanno perso una posizione a favore dell'Australia che resta comunque a breve distanza. Una notizia non certo entusiasmante per i nostri colori, ma tutto sommato restiamo sempre al 6° posto nella classifica UEFA con un buon margine sulle inseguitrici.

Andando spulciare la classifica troviamo un Camerun in grande spolvero con il miglior avanzamento (6 posizioni guadagnate, dalla 72esima all 66esima) mentre le Isole Faroe sono la nazione che annovera la peggior perdita (10 posizioni perse, dalla 69esima alla 79esima).

Queste le top 20:

1) USA _ 2191 pt. 
2) Germania _ 2153 pt.
3) Brasile _ 2098 pt.
4) Giappone _ 2062 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
5) Svezia _ 2043 pt. (1 posizione persa da Nov. 2010)
6) Canada _ 2028 pt. (3 posizioni guadagnate da Nov. 2010)
7) Francia _ 1997 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
8 ) Corea del Nord _ 1995 pt. (2 posizioni perse da Nov. 2010)
9) Norvegia _ 1989 pt. (2 posizioni perse da Nov. 2010)
10) Inghilterra _ 1962 pt.
11) Australia _ 1945 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
12) ITALIA _ 1936 pt. (1 posizione persa da Nov. 2010)
13) Danimarca _ 1891 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
14) Olanda _ 1890 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
15) Cina _ 1874 pt. (2 posizioni perse da Nov. 2010)
16) Corea del Sud _ 1846 pt. (2 posizioni guadagnate da Nov. 2010)
16) Islanda _ 1846 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
18) Spagna _ 1816 pt. (1 posizione guadagnata da Nov. 2010)
19) Finlandia _ 1813 pt. (3 posizioni perse da Nov. 2010)
20) Russia _ 1811 pt.

La classifica completa è consultabile dal sito della FIFA (www.fifa.com)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Sudamericano Feminino 2010 si conclude con una più che meritata vittoria del Brasile che mette a segno il quinto successo nella manifestazione. Nulla da fare per le avversarie del secondo turno, tutte schiacciate dalla troppa classe e fame di successo delle verdeoro che hanno così potuto dare il via alla festa.
Delusione di questo campionato sudamericano è certamente l'Argentina, presentatasi in Ecuador da campionessa in carica e che ha terminato davvero in modo opaco la sua avventura, autoeliminandosi anche dal Mondiale 2011, dove invece si presenterà una Colombia che senza entusiasmare riesce ad ottenere un risultato, alla vigilia, inaspettato.

Come detto Brasile campione che volerà in Germania insieme alle colombiane dopo un torneo in cui le verdeoro hanno davvero brillato di luce propria con una superlativa Marta sempre al centro della scena e protagonista indiscussa del torneo. Per la fantasista brasiliana 9 reti in 7 gare con assist e giocate che hanno strappato applausi a scena aperta; il giusto tributo per una tra le giocatrici più forti di tutti i tempi (se non la più forte). 

Dopo un primo turno dove Argentina, Brasile, Cile e Colombia avevano ottenuto il pass per la seconda fase, le quattro contendenti si sono affrontate in un ulteriore girone dove le brasiliane hanno dominato la scena vincendo tutte e tre le gare, strapazzando prima l'Argentina (4 a 0), poi la Colombia (5 a 0) per poi chiudere con un meno altisonante 3 a 1 sul Cile, che alla fine dei giochi si è classificato terzo.
Colombia e Cile si sono giocate alla pari le chance per il secondo posto con le 'cafeteras' che battendo l'Argentina nell'ultima gara, hanno ottenuto tre punti d'oro che hanno permesso alle ragazze di Bogotà di chiudere seconde, ma soprattutto di qualificarsi per la Coppa del Mondo 2011.

Termina così il Sudamericano Feminino con uno straripante Brasile che lancia la sfida alle padrone di casa della Germania e attende impazientemente di sapere se gli USA (impegnati contro l'Italia nella finale dei playoff) saranno anche loro in gioco. Per le verdeoro obiettivo più che dichiarato: dopo il quinto titolo continentale ora è caccia aperta alla prima affermazione nella Coppa del Mondo. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Direttamente dall'Ecuador, Argentina, Brasile, Cile e Colombia sono le quattro squadre ancora in corsa nel Sudamericano Feminino, che il 21 Novembre svelerà quali saranno le due compagini che potranno preparare le valigie per il mondiale 2011.
Il Sudamericano Feminino ha preso il via il 4 Novembre con le gare dei due gironi, dove le dieci squadre presenti si sono date battaglia con gare davvero avvincenti e ricche di gol. Dai due ragruppamenti, solamente le prime due classificate di ogni girone hanno avuto accesso alla seconda fase, che prevede un nuovo girone a quattro squadre dal quale solo le prime due classificate parteciperanno alla Coppa del mondo tedesca.
Brasile e Argentina si sono presentate in Ecuador come super favorite, con le Albicelestes che affrontano la trasferta in Ecuador da campioni in carica dopo la vittoria del 2006, ottenuta proprio tra le mura amiche. Prosegue dunque la sfida tra Argentina e Brasile, con le verdeoro determinate a riscattarsi e a mettere a segno la vittoria numero cinque nella manifestazione sudamericana.

Il gruppo A, composto da Argentina, Bolivia, Cile, Ecuador e Perù, ha visto delle sfide equilibrate con Cile e Argentina che hanno avuto la meglio sulle avversarie, nonostante proprio le biancoazzurre abbiano subito una sconfitta nell'ultima gara contro le padrone di casa dell'Ecuador che nonostante abbiano terminato il girone a pari punti con le due capoliste, hanno dovuto salutare la manifestazione a causa della peggior differenza reti.
Bolivia e Perù si sono giocate l'ultimo posto del girone e la sfida è stata vinta dalle boliviane grazie ad una doppietta di Palmira Loayza.

Nel gruppo B, equilibri più definiti col Brasile che vince il girone a punteggio pieno seguito dalla Colombia che proprio nell'ultima giornata ha dilagato contro il malcapitato Uruguay, che chiude così ultimo nel gruppo. Terzo posto nel girone per il Paraguay col Venezuela che termina quarto.
Prima fase piuttosto abbordabile per Brasile e Colombia, che non hanno avuto grossi problemi a fare loro la qualificazione, con le verdoro che hanno trovato una Cristiane (militante nel Santos) in gran forma che è andata a segno per 6 volte nelle quattro gare, ispirata anche da una Marta in grande spolvero...insomma una coppia che avanza al secondo turno con ambizioni di vittoria, ma soprattutto con voglia di segnare e dare spettacolo.

Il Sudamericano Feminino ora continua con il secondo turno dove Argentina, Brasile, Cile e Colombia dal 17 al 21 Novembre si sfideranno per provare a diventare 'regine del Sudamerica'.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Canada non sbaglia e grazie alle rete di Sinclair fa sua la Gold Cup 2010, la prima della sua storia dopo il titolo CONCACAF del 1998.
Nella vittoria canadese c'è anche una nostra conoscenza che esulta per il trionfo conseguito ai danni di un positivo Messico; il personaggio in questione è Carolina Morace, goleador e poi ct azzurro che ora vive il suo momento di gloria oltreoceano.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

82494216_10Semifinali della Gold Cup archiviate e a sopresa sono le padrone di casa del Messico a piazzare il colpo grosso eliminando le favorite statunitensi in una sfida al cardiopalma. Nell'altra semifinale, il Canada agguanta la finale e la partecipazione sicura alla prossima Coppa del Mondo con una rotonda vittoria sul Costa Rica.

Nella sfida tra Messico e USA, le 'tricolor' trovano un successo inaspettato ma allo stesso tempo davvero superlativo e meritato ottenuto di fronte alle oltre 8mila persone presenti sugli spalti.
Una sfida calda sin da subito con le messicane che dopo 3' trovano il vantaggio con Dominguez e con le statunintesi che prima accusano il colpo, poi si scuotono e al 25' Lloyd riporta in equilibrio la gara. Il Messico non ci sta e dopo solo un minuto ritorna sopra con Perez che fa letteralmente esplodere lo stadio "Béisbol Beto Ávila" di Cancún.
La gara prosegue tra equilibrio e tanta sofferenza sia in campo che tra il pubblico messicano che accompagna calorosamente la propria selezione sino al fischio finale dove dopo una partita davvero intensa e ricca di emozioni, sono gli Stati Uniti a dover chinare la testa di fronte ad un Messico davvero super!
Per le tricolor una vittoria che vale davvero molto: finale della Gold Cup in casa e qualificazione diretta al mondiale di Germania...insomma, comunque andrà, sarà una gran festa.

Lanciandoci nell'altra semifinale, il Canada sbriga la pratica Costa Rica solo nella ripresa con tredici minuti di fuoco dove le ragazze di Carolina Morace trovano un tris che le proietta alla finale dell'8 Novembre. A segno per le canedesi Belanger (62'), Filigno (72'), Sinclair (75') che anticipano l'autorete finale di Cruz che sigla il definitivo 4 a 0. Il Costa Rica tiene il campo per i primi 45' per poi crollare sotto le avanzate canadesi che non lasciano scampo alla spesso impreparata difesa avversaria.
Per il Canada ora si prospetta la possibilità di vincere la sua prima Gold Cup proprio in casa e contro le padrone. Questa volta niente USA e per le canadesi è certamente un'occasione da sfruttare anche se si troveranno di fronte un Messico che certamente non sarà appagato dalla vittoria contro gli states e vorrà chiudere la rassegna continentale nel migliore dei modi, soprattutto perchè di fronte al proprio pubblico.

Certamente sono gli Stati Uniti ad uscirne doppiamente sconfitti da queste semifinali. Poker nella Gold Cup mancato e qualificazione alla Coppa del Mondo ancora in bilico. La Costa Rica non dovrebbe rappresentare un problema per una formazione così quotata come quella a stelle e strisce ma oltre a dover superare l'ostacolo centro-americano, per le statunitensi ci sarà poi la scocciatura dei play-off dove ad attendere la terza classificata ci sarà l'Italia che ora guarda con tanto interesse a questa inaspettata sfida.

Non resta che attendere l'esito delle due finali per conoscere vincitori, vinti...e per noi italiani le prossime sfidanti.  

GOLD CUP 2010

Finale 1-2 Posto
CANADA - MESSICO

Finale 3-4 Posto
COSTA RICA - USA 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
82494216_10La quarta edizione della Gold Cup, oltre a destare particolare interesse per conoscere quali saranno le formazioni nord e centro americane che otterranno il pass per il prossimo mondiale tedesco, riscuote particolare curiosità proprio in noi italiani, in quanto la terza classificata di questo campionato continentale, sarà il nostro prossimo ed ultimo ostacolo verso Germania 2011.
Difficilmente si andranno a destabilizzare degli equilibri ben definiti con Stati Uniti e Canada probabili finaliste e col Messico che salvo sorprese dovrebbe guadagnarsi il bronzo e dunque la possibilità di giocarsi il tutto per tutto con le nostre azzurre.

Pagina 4 di 5

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!