Lunedì, 16 Dicembre 2019
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Uefa Womens Champions League

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions quarti2016
Il sorteggio dei quarti di finale: Wolfsburg-Brescia, FFC Frankfurt-Rosengård, Lyon-Slavia Praha e Barcelona-Paris Saint-Germain, con potenzialmente due semifinali tra sole squadre tedesche e francesi.

Le campionesse in carica della UEFA Women's Champions League del FFC Frankfurt hanno pescato il Rosengård nel sorteggio dei quarti di finale, mentre le semifinali potrebbero essere tra un affare tra club esclusivamenti francesi e tedeschi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ros vr squadre schierate
Cinquina svedese dopo il vantaggio veronese. Termina a Malmo l'avventura in Champions League.
Malmö (Svezia). Scendono in campo a Malmö nel match di ritorno degli ottavi di finale di UEFA Women's Champions League Rosengård e Agsm Verona al cospetto di oltre 3.000 paganti.

Si parte dal tre a uno per le campionesse svedesi maturato sette giorni prima al Bentegodi. Mister Longega recupera Gabbiadini e Di Criscio ma perde la squalificata Pirone e anche la nazionale svizzera Maendly che dà forfait nel riscaldamento.
Le gialloblù, nonostante le defezioni, giocano a viso aperto e rispondono colpo su colpo a Marta e compagne.
Andonova ci prova di testa ben controllata da Ohrstrom, e subito dopo capitan Gabbiadini impegna Langert.
Verona in vantaggio al 19' Tatiana Bonetti pennella il passaggio filtrante per Melania Gabbiadini che entra in area, osserva il portiere, e piazza il rasoterra vincente.
Le scaligere tengono bene il campo ed impensieriscono spesso la gigantesca retroguardia scandinava, fino al 37' quando Belanger dal limite calcia un pallone ad effetto che si insacca a fil di palo riportando in parità l'incontro.
Prima del riposo Andonova spara alle stelle da buona posizione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia boattin fortuna
Con una bella prestazione in terra danese e il gol di Boattin le bresciane passano con merito ai quarti di finale della Champions League.
Le rondinelle si presentano al Hjorring Stadio in un clima nordico e teso dall'importanza della posta in palio. Le ragazze di Bertolini però non sono intimorite dalle pur forti avversarie e da subito mettono in pratica un bel gioco corale e alcune incursioni senza esito ma degne di rilievo. Le danesi mettono ordine al loro gioco e cercano varchi nella difesa avversaria sempre ben attenta a non farsi sorprendere e pronta a rilanciare l'offensiva. La prima frazione di gioco termina a reti inviolate con le bresciane che riescono a gestire la gara, contenere le avversarie, pronte a colpire per la rete di una maggiore tranquillità.
La ripresa, come prevedibile, vede il Fortuna alzare i ritmi di gioco e farsi subito minaccioso.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona rosengard uefa
Agsm Verona in campo in Svezia nella gara di ritorno degli ottavi di finale della UEFA Women's Champions League. Si parte dal 3 a 1 dell'andata per le svedesi. Rientrano Gabbiadini e Di Criscio, fuori la squalificata Pirone.
Questo giovedì 19 novembre alle ore 19,00 le ragazze di Agsm Verona scenderanno in campo allo stadio Idrottsplats di Malmö per affrontare le campionesse svedesi del Rosengård nella gara di ritorno degli ottavi di finale di UEFA Women's Champions League. Si parte dal 3 a 1 per la formazione svedese maturato sette giorni prima al Bentegodi. Un risultato che lascia poche speranze di qualificazione per le scaligere, costrette a tentare l'impresa contro Marta & C. per proseguire l'avventura nella massima competizione europea.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia bertolini1015
Partirà domani mattina all’alba la spedizione del Brescia verso la Danimarca per disputare la gara di ritorno degli ottavi di finale della Women’s Champions League contro il Fortuna Hjorring. Il tecnico Bertolini, in ripresa dopo un lieve attacco influenzale, nonostante l’infortunio porta con sé il portiere Marchitelli, elemento cardine nello spogliatoio biancoblu, oltre le diciotto convocate per la partita. Novanta minuti separano difatti il Brescia dalla storia con le biancoblu attese da una partita che si preannuncia ancor più difficile di quella d’andata.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

agsm verona 2015 2016
Giovedì in Svezia contro il Rosengard, domenica in via Sogare contro la Res Roma. Settimana molto impegnativa per Gabbiadini e compagne!
Inizia questo lunedì 16 novembre una settimana particolarmente impegnativa per le ragazze di Agsm Verona chiamate ad affrontare un doppio impegno ravvicinato tra Champions League e Campionato di Serie A.
Lunedì le gialloblù si ritroveranno alle 15,00 sul sintetico di via Sogare per iniziare la settimana con un allenamento di preparazione al match che vedrà protagoniste le veronesi giovedì in Svezia sul campo del Rosengard.
Martedì ancora una seduta pomeridiana, mentre mercoledì le scaligere si alleneranno ad ora di pranzo e successivamente partiranno in pullman per raggiungere l'aeroporto di Bergamo Orio al Serio dove si imbarcheranno sul volo diretto a Copenaghen. Dalla capitale danese ancora un trasferimento in pullman attraverso il ponte marittimo che collega Danimarca e Svezia per raggiungere la vicina Malmo ad ora di cena.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions verona brescia
Le rondinelle fanno la partita e solo la sfortuna nega loro un risultato più consono al gioco e alle occasioni prodotte. Il 2 a 0 sarebbe stato il giusto risultato e avrebbe dato più sicurezza nella gara di ritorno. Il tecnico Bertolini è consapevole delle difficoltà nell'affrontare le avversarie sul loro terreno di gioco e tiene i piedi ben saldi sul terreno della concentrazione e determinazione con un po di giusta modestia e scaramanzia.
Il brescia si è dimostrata più squadra, forse timida all'inizio, ma con il passare dei minuti, grazie alla rete di Sabatino, ha trovato maggiore fiducia nei propri mezzi che in questa gare si sono rivelati superiori alle più esperte avversarie. Una gara che ha dimostrato sul campo che il livello tecnico/atletico italiano si è avvicinato alla grandi squadre che praticano calcio a livello professionale.
Per le rondinelle il passaggio del turno è a portata di mano, non solo per la rete di vantaggio ma per la superiorità del gioco corale espresso.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona pirone rosengard
UEFA Women's Champions League, andata degli ottavi di finale: Verona con tante assenze cede al Bentegodi alle campionesse svedesi.

Si accendono le luci del Bentegodi per la gara di andata degli ottavi di finale di UEFA Women's Champions League tra le ragazze di Agsm Verona e le campionesse svedesi del Rosengard Malmo, una delle più forti compagini d'Europa.
Verona ancora in emergenza: fuori Di Criscio squalificata, Kur Larsen, Marconi e Gabbiadini infortunate. Svedesi praticamente al completo con la stella brasiliana Marta a guidare l'attacco stratosferico.
Le svedesi passano alla prima opportunità: discesa di Belanger, palla rasoterra in mezzo per Van de Ven, apertura sulla sinistra per Marta che non ci pensa due volte e conclude con palla deviata da Fuselli che spiazza Ohrstrom.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Verona Rosengard4AGSM VERONA-ROSENGARD-1-3

Reti: Marta (R) al 6’, Pirone (V) al 30’ e Pedersen (R) al 36’ p.t; Gunnarsdottir (R) al 31’ s.t.

Verona (5-2-3): 1 OHRSTROM; 11 FUSELLI, 3 LEDRI, 23 SALVAI, 20 SQUIZZATO, 25 BELFANTI (dal 43’ s.t. BALDO); 4 CARISSIMI, 22 MAENDLY; 15 RAMERA, 7 PIRONE, 10 BONETTI. All. Renato Longega. A disposizione: 12 Harrison, 2 Dal Molin, 24 Pavana; 17 Ambrosi, 18 Zangari, 21 Baldo; 8 Gabbiadini.

Rosengard (4-3-3): 1 LANGERT; 16 NILSSON, 3 ILESTED, 4 BERGLUND, 5 RILEY; 27 PEDERSEN, 6 ASANTE (dal 27’ s.t. ANDONOVA), 7 GUNNARSDOTTIR; 20 BELANGER, 8 VAN DER VEN; 10 MARTA (dal 6’ s.t. PERSSON). All. Jack Majgaard. A disposizione: 30 Musovic, 2 Roddik, 9 Andonova, 23 Persson, 24 Wieder, 25 Pennsater, 28 Gunnarson.

Arbitro: Jana Adamkova (CZE); assistenti: Gabriela Hanakova (CZE) e Jana Zaplatilova (CZE); quarto ufficiale: Giulia Borromeo (ITA).

Ammonite: Pirone (V) e Berglund (R) al 46’ per reciproche scorrettezze, Carissimi (V) al 9’ s.t. per gioco scorretto.

Note: Serata umida, ma serena. Campo di gioco in perfette condizioni.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona rosengard1115
Le ragazze di Agsm Verona, prive di alcune pedine importanti, affrontano le campionesse svedesi del Rosengård di Malmö dove milita la stella brasiliana Marta. Appuntamento giovedì alle 20,30 allo Stadio Bentegodi.
Torna la Champions League femminile allo Stadio Bentegodi di Verona. Questo giovedì con inizio alle ore 20,30 si affronteranno sul prato verde dello stadio veronese l'Agsm Verona e il Rosengård Malmö nella gara valida per l'andata degli ottavi di finale.
Un match difficilissimo quello che dovranno affrontare le gialloblù contro una delle squadre di club più forti d'Europa che può schierare stelle di caratura mondiale. Un nome su tutti: Marta Vieira da Silva. L'attaccante brasiliana ha ricevuto per ben cinque volte il FIFA World Player e si può tranquillamente definire la più forte calciatrice mondiale di tutti i tempi.

Pagina 13 di 37

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!