Mercoledì, 26 Giugno 2019
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Uefa Womens Champions League

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia gama fortuna
Deve vincere il Brescia, sconfitto di misura al Rigamonti per 0-1, per poter sperare di riconquistare per il secondo anno di fila i quarti di finale di Champions League: uno 0-1 spedirebbe la gara ai supplementari, una vittoria con un qualunque altro risultato significherebbe passaggio del turno. Al contrario, il Fortuna Hjørring passerebbe con un pareggio o con una vittoria raggiungendo i quarti di finale per la prima volta nella storia e compiendo la vendetta per l'eliminazione subita l'anno scorso proprio ad opera delle bresciane.
Le padrone di casa si schierano per l'occasione con il classico 4-4-2 con Christensen tra i pali; Hyyrynen, Gewitz, Damjanović e Tamires a formare il quartetto difensivo; Thøgersen, Heroum, Cordia e Capitan Olar a centrocampo e la coppia Hansen-Kur Larsen in attacco. Risponde Milena Bertolini con il consueto 3-4-1-2 con Marchitelli in porta; Gama, D'Adda e Salvai in difesa; Bonansea, Mele, Capitan Cernoia e Fuselli in mezzo al campo e Girelli ad agire tra le linee in supporto a Tarenzi e Sabatino.

Tags:

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

2421571 w2
La gara sarà trasmessa in diretta da Professione Sport sul canale 61 dt dalle ore 18.55 e in streaming su www.calciodonne.tv
Il Brescia ha tutte le carte in regola per ribaltare il risultato. Sabatino e compagne dovranno sfoderare una prestazione eccelsa per sconfiggere le danesi che porterebbero a otto le eliminazioni consecutive agli ottavi di Champions.
Lione, Wolfsburg, Bayern Monaco e Paris Saint-Germain sono a un passo dai quarti di finale, mentre Manchester City e Barcellona arrivano da due vittorie con il minimo scarto e il Brescia deve ribaltare l'1-0 dell'andata contro il Fortuna.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia bonansea fortuna
Il Brescia, dopo aver rimontato e superato il Medyk Konin, affronta un Fortuna Hjørring, giustiziere agli ottavi di finale dell'Athletic Bilbao dopo i tempi supplementari, assetato di sangue e in cerca di vendetta per l'eliminazione subita la scorsa stagione. Le biancoblù che furono in grado di vincere tra le mura amiche con un gol immediato di Sabatino e di pareggiare in Danimarca con Boattin, oggi al Verona, che rispose al vantaggio iniziale del Fortuna ad opera di Nadim. Milena Bertolini schiera il consueto 3-4-1-2 con Marchitelli in porta, Gama, D'Adda e Salvai a comporre il terzetto difensivo, Mele e Capitan Cernoia centrocampisti centrali con Bonansea e Manieri sugli esterni e Girelli a inventare dietro le due punte Fuselli e Sabatino. Mister Brian Sørensen risponde con un 4-4-2 optando per Christensen tra i pali, Hyyrynen, Gewitz, Damjanović e Tamires a formare la difesa da destra verso sinistra; Thøgersen, Cordia, Heroum e Capitan Olar a centrocampo e Larsen e Čonč coppia offensiva.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia champ bertolini
A distanza di un anno è ancora il Fortuna Hjorring l’ostacolo da superare per il Brescia in Champions League per accedere ai quarti di finale. Al Rigamonti mercoledì alle 20:30 si affronteranno nuovamente le campionesse d’Italia e le campionesse danesi per l’andata degli ottavi con la squadra di Bertolini chiamata ad una nuova impresa europea per bissare il cammino compiuto nella passata stagione nonostante le assenze ed il cammino in salita.

BRESCIA – Sarà l’undicesima partita europea per il Brescia che per la seconda stagione consecutiva disputa gli ottavi di finale grazie alla vittoria nella gara di ritorno dei sedicesimi contro le polacche del Medyk Konin per 3-2. Dopo la sconfitta dell’andata 4-3, con la squadra di Bertolini che ad inizio ripresa era riuscita a portarsi sul 3-1, l’autorete di Slavcheva nella prima frazione di gioco ed i gol nel secondo tempo di Girelli e Sabatino hanno ribaltato la situazione al Rigamonti dove le polacche si erano portate in vantaggio per ben due volte trascinando la squadra al turno successivo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia bertolini16
E’ un sorteggio che riporta indietro di un anno quello che vede il Brescia accoppiato dall’urna di Nyon al Fortuna Hjorring. La squadra danese è la stessa affrontata nella passata edizione della Champions League ed eliminata dalle biancoblu proprio agli ottavi grazie alla vittoria per 1-0 al Rigamonti firmata Sabatino e al pareggio esterno arrivato all’ultimo minuto sotto il gelo con rete di Boattin. L’andata si giocherà a Brescia o il 9 od il 10 novembre, mentre il ritorno in Danimarca è già stato fissato per mercoledì 16 con calcio d’inizio alle 19.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions ottavi1016
Alle leonesse del Brescia l'avversaria danese del Fortuna Hjørring, eliminata agli ottavi di finale lo scorso anno con il punteggio complessivo di 2-1. Un match che promette scintille con la voglia di rivincita danese e la riconferma del Brescia nell'elitè delle 8 squadre più forti d'Europa.
Le campionesse in carica del Lione affronteranno lo Zurigo, mentre il Wolfsburg incontrerà le esordienti dell'Eskilstuna United.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
brescia konin
Il Brescia deve recuperare lo svantaggio patito in terra polacca quando con un harakiri è passata dal vincere 1-3 a perdere 4-3 nei 15' finali. Per farlo Milena Bertolini si affida a 10/11 della formazione titolare in Polonia con la sola D'Adda, rientrante dalla squalifica, a prendere il posto di Manieri schierando un 3-4-1-2 con Marchitelli in porta, Gama, D'Adda e Salvai a comporre il terzetto difensivo, Capitan Cernoia e Bonansea sugli esterni, Mele e Rosucci mezzali e Girelli alle spalle del tandem d'attacco Fuselli-Sabatino. Il Medyk Konin risponde confermando la squadra titolare una settimana fa: spazio dunque al 5-3-1-1 con Szymańska tra i pali, Sikora, Grad, Slavcheva, Ficzay e Dudek in difesa, Balcerzak, Pakulska e Daleszczyk a centrocampo con Kostova ad agire da trequartista alle spalle dell'unica punta, la Capitana Gawrońska.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona dicriscio
“All’andata hanno avuto più determinazione e più cattiveria di noi. Abbiamo perso questa qualificazione sicuramente all’andata, perché oggi abbiamo dato quello che potevamo e credo che abbiamo avuto la reazione giusta anche nel secondo tempo per poter fare il risultato.
Purtroppo abbiamo preso il gol su una situazione sfortunata in un momento in cui stavamo dominando il campo e loro si erano viste gran poco. Inoltre sono state poco corrette: sono state fatte delle entrate proprio per far male. I calci si prendono e si danno ma ci sono modi e modi di darli. Dispiace anche perché l’arbitraggio non è stato per niente a nostro favore ma questo non può essere una scusante.
Si vede un miglioramento, ma dobbiamo avere più cattiveria e più grinta.”

 

Le foto di Liborio: http://www.calciodonne.it/fun-zone/photo-gallery/80-agsm-verona-biik-kazygurt-foto-liborio

 

Tags:

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona champions gabbiadini
Serata di Champions al Bentegodi, che ospita il ritorno dei sedicesimi di finale tra Verona e Kazygurt.
La formazione di Longega è costretta a inseguire per cercare di ribaltare il risultato dell’andata che ha visto trionfare le kazake per 3-1.

Partono subito bene le gialloblu. Al 7’ c’è la prima occasione per portarsi in vantaggio ma la punizione di Gabbiadini finisce fuori di pochissimo.
Il Kazygurt si limita a far passare il tempo perché si può permettere anche un pareggio; il Verona attacca spesso ma riesce a essere davvero pericoloso in poche situazioni.
Dopo 30’ di gioco arriva la prima vera occasione della squadra kazaka con una punizione di Gabelia dal vertice dell’area; Thalmann vola e devia.

Tags:

Pagina 6 di 36

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!