Martedì, 25 Giugno 2019
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Uefa Womens Champions League

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions17brescia sorteggi
Il Brescia CF rende noti gli orari e le date ufficiali delle due gare contro le polacche del Medyk Konin valide per i sedicesimi di Champions League. La gara di andata si giocherà a Konin mercoledì 5 ottobre alle ore 15:30, mentre la gara di ritorno vedrà le biancoblu impegnate giovedì 13 ottobre allo stadio Rigamonti con calcio d’inizio fissato alle 20:30.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions17brescia sorteggi
Il 6 ottobre quando le Leonesse nella città di Konin affronteranno il Medyk Konin, squadra campione del campionato polacco negli ultimi tre anni. Il Brescia difatti, inserito per la prima volta nella sua storia tra le teste di serie, ha il diritto di giocare in casa la gara di ritorno che è stata fissata nell’incontro della delegazione biancoblu, composta dalla Team Manager Elisa Zizioli e dal responsabile comunicazione Edoardo Brunetti, nella riunione con la dirigenza polacca dopo il sorteggio in mercoledì 12 ottobre alle 20.30 allo stadio Rigamonti.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sorteggia champions17

Sorteggi clementi per le nostre due Italiane in Champions league, impegnate entrambe in trasferta nella gara di andata dei sedicesimi di finale.
Il Brescia va sul campo del Medyk Konin, squadra che ogni anno si presenta ai nastri di partenza senza grandi sogni di gloria ma con una buona esperienza; BIIK-Kazygurt per il Verona. La formazione Kazaka ha sbaragliato le contendendi del gruppo 7 vincendo le tre gare con 3 gol a partita subendo una sola rete.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions17sorteggi
Si è svolto questo giovedì primo settembre presso la sede dell'UEFA a Nyon il sorteggio per i sedicesimi di finale della UEFA Women's Champions League.
Il Verona era rappresentato dal segretario Daniele Perina e dal consulente Mattia Martini.
La squadra veronese dovrà affrontare una lunghissima trasferta in Kazakistan sul campo del WFC Bik-Kazygurt.
Gara di andata è prevista per mercoledì 5 o giovedì 6 ottobre fuori casa, il ritorno la settimana successiva mercoledì 12 o giovedì 13 ottobre al Bentegodi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Verona champions17

Verona testa di serie ma ai sedicesimi potrebbe incontrare club temibili quali Chelsea, Manchester, o l'Atletico Madrid, ex squadra di Marta Carro!
Il Lione campione in carica e il Wolfsburg vice-campione, ma anche le due italiane Verona e Brescia, sono tra le 16 teste di serie che partecipano al sorteggio dei sedicesimi di UEFA Women's Champions League, in programma giovedì alle 13:30 e trasmesso in diretta su UEFA.com.
Le nove squadre che la scorsa settimana hanno superato la fase di qualificazione raggiungono le 23 che accedono direttamente a questo turno.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

champions 2016

 

Ci sono, alla fine, voluti i calci di rigore per designare la vincitrice della Champions League 2016 e questa soluzione “thriller” ha messo a dura prova le coronarie delle due tifoserie accorse in gran numero al Mapei Stadium di Reggio Emilia.
Quasi 20.000 persone hanno accolto le due squadre, mentre le frecce tricolori passavano lasciando una splendida scia tricolore nel cielo azzurro.
In tribuna VIP ho visto le maggiori autorità sportive italiane e internazionali, dal Presidente Tavecchio, all’ex presidente Abete, Il Direttore generale della FIGC Michele Uva, Mister Cabrini, alcuni ex arbitri come Collina e Rosetti e l’arbitro Rizzoli di Bologna, i rappresentanti del Dipartimento con il nuovo Delegato Sandro Morgana ed, infine, il “padrone di casa” che ha ospitato questa finale, il patron del Sassuolo calcio Dott. Squinzi…, solo per citarne alcuni!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

finale champions2016
Mancano ormai poche ore al grande evento di Reggio Emilia. Wolfsburg e Lione si ritrovano in finale dopo quella del 2013, vinta dalla squadra tedesca per 1-0. Entrambe le squadre inseguono il terzo titolo europeo nella sesta finale franco-tedesca in sette anni.
Il Wolfsburg sarà privo di Caroline Graham Hansen, Julia Simic e Noelle Maritz. Rosa al completo per il Lione e ultima partita nel club transalpino per Lotta Schelin, Louisa Necib e Amandine Henry.
Le finaliste hanno travolto una rivale connazionale nella semifinale di andata: il Lione ha battuto il Paris Saint-Germain per 7-0, mentre il Wolfsburg ha sconfitto il Francoforte, campione in carica, per 4-0. Tuttavia, la finale si preannuncia equilibrata: cinque delle ultime sei sono state disputate da una squadra francese e una tedesca, senza mai registrare più di due gol.

Il Wolfsburg è privo delle infortunate Caroline Graham Hansen, Julia Simic e Noelle Maritz. Il Lione ritrova invece Claire Lavogez, che sabato ha preso parte all'1-1 contro il Montpellier mentre la maggior parte delle titolari è rimasta a riposo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

mapei stadium sassuolo freccetrico
Roma, 16 Maggio 2016 - Ad una manciata di giorni dalla finale della UEFA Women’s Champions League tra Wolfsburg e Lione, Reggio Emilia è pronta ad ospitare un evento storico che si disputa per la prima volta in Italia. Ci saranno anche le Frecce Tricolori a celebrare questo appuntamento: la Pattuglia Acrobatica Nazionale, costituente il 313º Gruppo Addestramento Acrobatico, sorvolerà lo stadio “Città del Tricolore” durante la cerimonia di apertura. Con dieci aerei, di cui nove in formazione e uno solista, la PAN dipinge i cieli del mondo con i colori della bandiera italiana, simbolo dei valori del paese e della cultura delle Forze Armate. Uno spettacolo che dal 1961 rappresenta l’orgoglio, la passione e la professionalità dell’Aeronautica Militare, oltre 40 mila uomini e donne che quotidianamente compiono il proprio dovere al servizio dell’Italia.
Reggio Emilia è diventata la capitale europea del calcio femminile in occasione della finale della UEFA Women’s Champions League (“Città del Tricolore” 26 maggio ore 18, diretta su EUROSPORT), evento che rappresenta una grande opportunità per la promozione della componente femminile del calcio in Italia e una delle attività previste nel progetto di sviluppo del movimento avviato dalla FIGC.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

mapei stadium sassuolo
Il Trophy On The Road della UEFA Women’s Champions League non si ferma e a poco più di dieci giorni dall’assegnazione, farà ritorno allo stadio Città del Tricolore di Reggio Emilia, la “casa” della tanto attesa Finale, dove sarà in esposizione sabato 14 maggio, prima, in occasione di “Reggio Narra” e poi, per la partita dell’ultima giornata del campionato di Serie A TIM Sassuolo - Inter.
Nel pomeriggio, dalle ore 15, la coppa sarà esposta in un’area dedicata in Piazza Casotti, nel centro città, dove a partire dalle 16:30 farà da cornice alle letture “Storie di sport senza confini”, tre racconti di sport che fanno da preludio all’imminente Finale.
La coppa, al termine dell’evento in piazza, sarà posizionata a bordo campo all’interno dello stadio per tutto il riscaldamento delle formazioni di Sassuolo e Inter, prima di essere portata nella sala hospitality per dare la possibilità a tutto il pubblico di ammirarla da vicino.

Pagina 8 di 36

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!