Lunedì, 05 Dicembre 2022
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
appstore googleplay
windows store
empoli40.png fiorentina.jpg hellas int.png juve.jpg laz.png milan40 napo.png pomi.png roma40.jpg samp.png sassuolo.jpg

Campionato Primavera: Roma troppo forte per l'esordiente Parma

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La differenza di valori tra chi vince con frequenza la Competizione e chi vi si affaccia per la prima volta è evidente fin dai primi minuti, anche se la squadra di Mister Ilenia Nicoli, come vedremo, avrà il merito di restare a lungo in gara, tenendola in bilico: una rete annullata alle Crociate, su quello che avrebbe potuto essere il 2-1, lascia qualche rammarico, pur nella consapevolezza di un gap che si sarebbe poi ampiamente manifestato soprattutto nell’ultima parte di gara.



Resta positiva, comunque, la prestazione, per la qualità di gioco espressa prima, pur a casa di avversarie davvero forti.

Al 6’ prima ripartenza del Parma con Marta Sicuri che porta palla da metà campo fino all’area di rigore, servizio per Sara Iardino che prova un tiro dal limite deviato dalla difesa. Al 15’ primi pericoli per il Parma: all’interno dei sedici metri ci prova dapprima Giada Pellegrino Cimo che salta Camilla Cini e centra il palo, la palla arriva su Arianna Pieri il cui tiro viene intercettato proprio sulla linea da Martina Randazzo che salva.

Al 21’ la Roma la sblocca: lancio perfetto di Capitan Mariagrazia Petrara a saltare la difesa, per Giada Pellegrino Cimo, il cui gran tiro ad incrociare termina in rete (1-0). Al 28′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, nuovo salvataggio sulla linea delle Crociate. Esattamente alla mezzora, la Roma raddoppia: Mariagrazia Petrara ringrazia per un errore in costruzione delle gialloblù e non perdona Matilde Ravanetti (2-0).

Il Parma reagisce, e al 37′, dopo una bella azione corale, nessuna concretizza con il tiro. Al 40′ Sofia Orsenigo guadagna un calcio di punizione al limite dell’area e lo batte: il portiere Aurora Gilardi respinge sui piedi di Maria Bertone che va a segno con un bel diagonale: tuttavia l’arbitro, il Sig. Luca Vittoria della Sezione A.I.A. di Taranto annulla ritenendola (erroneamente) in fuorigioco. E così anziché su un meritato 2-1 si va al riposo sul più penalizzante 2-0.

Il direttore dell’incontro, poi, e i suoi collaboratori, ad inizio ripresa (1′ st) non si avvedranno di un clamoroso fallo di mani commesso in area giallorossa. Al 5’ st Giada Pellegrino Cimo coglie la traversa, mentre al 13′ st andrà via in velocità, saltando il portiere e depositando in rete (3-0). Due minuti dopo (15′ st), la stessa numero 11, che ieri si è sbloccata, farà la tripletta personale con un bel diagonale rasoterra (4-0).

Pur con sulle spalle il pesante passivo, il Parma trova la forza di rispondere, al 16’ st, con un bel tiro di Zaira Cuciniello e poi, al 24′ st, con la neo entrata Noemi Sansevieri. Al 32′ st nuovo cortocircuito difensivo delle gialloblù, punito, stavolta, da Nina Kajzba (5-0). Al 35′ st bella azione personale di Camilla Cini sulla fascia fascia sinistra, appoggio in mezzo per Sara Iardino che non riesce a piazzarla, Al 40′ st Mariagrazia Petrara chiude i giochi, sfruttando un perfetto cross, stop e gran tiro per il definitivo 6-0.

(foto Fabio Cittardini)

Author: RedazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.