Lunedì, 05 Dicembre 2022
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
appstore googleplay
windows store
empoli40.png fiorentina.jpg hellas int.png juve.jpg laz.png milan40 napo.png pomi.png roma40.jpg samp.png sassuolo.jpg

Campionato Primavera 1: il Parma batte il Tavagnacco 0-1 e sale a 9 punti in classifica

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La 7ª giornata del girone di andata del Campionato Primavera 1 Femminile, il Parma batte il Tavagnacco 0-1 e sale a 9 punti in classifica, al fianco della Fiorentina, in testa al gruppo delle squadre di seconda fascia della graduatoria.



La gara parte con il Parma abbastanza aggressivo in fase di non possesso, soprattutto subito dopo aver perso palla: questo atteggiamento costringe l’avversario a scegliere velocemente e spesso a cercare di risolvere questa difficoltà giocando lungo. Il Tavagnacco, infatti, è una una squadra che palleggia molto poco e che cerca sempre la soluzione verticale su Alice Guizzo, giocatrice con le maggiore qualità, soprattutto nell’uno contro uno.
Il Parma porta spesso il proprio attaccante centrale a ricevere palla da una parte o dall’altra del campo, ma manca il supporto per andare ad occupare lo spazio lasciato libero, specie le tre zone dentro l’area.
Durante la prima frazione al Parma sarebbe servita maggiore pazienza nel muovere palla, evitando di andare troppe volte in verticale come ha fatto, visto che le padrone di casa erano molto chiuse e basse, quindi lo spazio per andare in profondità, in effetti, non c’era.

Nella parte iniziale della gara scarse occasioni da entrambe le parti: pochi tiri e tanto gioco a centrocampo su un terreno pesantissimo (al 24′ Capitan Alessia Marchetti si infortuna al ginocchio ed è costretta a lasciare il suo posto a Matilda Imperiale e la fascia di Capitano alla vice Martina Randazzo).
La prima vera e propria occasione è del Tavagnacco al 21′ con Alice Guizzo che va via in velocità, scagliando un bel diagonale ben parato dalla esordiente Giulia Zaghini (classe 2005). Il Parma risponde al 36′ con un tentativo di Sara Iardino. Al 41’ Sofia Orsenigo, dal limite, batte una punizione perfetta a giro che però prende il palo. Le due squadre, così, tornano negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0-0 che ben rispecchia l’equilibrio del match

Nella ripresa il Parma appare in difficoltà nel creare e trovare linee di passaggio per poter progredire insieme. Le friulane si rendono pericolose in ripartenza: fondamentale, dunque, le preventive e i duelli.

Ad inizio secondo tempo, ecco subito due occasioni per Noemi Sansevieri (appena entrata al posto di Camilla Cini) che va via bene in velocità ma non conclude con adeguata potenza o precisione, favorendo le parate di Chiara Gangi.

Al 20’ st il Parma passa in vantaggio: cross perfetto dalla destra di Carlotta Vasirani per Sofia Orsenigo che di testa non sbaglia e segna. La rete è stata favorita da un’uscita in pressione in ritardo sulla numero 18 Crociata che ha effettuato l’assist, mentre dentro l’area è stata persa la marcatura sulla numero 10.

Pochi minuti dopo quello che si rivelerà essere il gol-partita, la match winner viene sostituita da Marta Sicuri, che ci metterà la consueta verve e qualità, tenendo alta l’attenzione della retroguardia di casa. Le Crociate, non paghe del vantaggio minimo si fanno sempre più pericolose in avanti: al 34′ st Noemi Sansevieri centrerà, con una sua conclusione a seguito di un calcio di punizione, il palo.

Nei minuti finali e nei 5′ di recupero il Tavagnacco cerca di raggiungere il pari, soprattutto con le azioni in velocità della solita guizzante Alice Guizzo, ma le Crociate si chiudono bene (decisive le preziose parate da applausi di Giulia Zaghini), provando, viceversa, alcune ripartenze che però non si concretizzano.

La partita è stata caratterizzata da tante transizioni: chi ha saputo meglio riconoscere quello che bisognava fare ha potuto cogliere i vantaggi. Ci sono stati tanti errori tecnici e di comprensione del gioco. E’ stato un match equilibrato, nel quale si sono visti tanti tentativi individuali e poco collettivi per provare a risolverla. Il Parma, con tenacia, coraggio ed ordine è riuscita a farla sua, conquistando tre punti preziosissimi, alla fine molto festeggiati da calciatrici e staff.

 

Questo, al termine, il commento di Coach Ilenia Nicoli: clicca qui

 

 

Author: RedazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.