Domenica, 23 Gennaio 2022
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40

Impresa San Miniato, le neroverdi fermano Ulivieri

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Il Pontedera, guidato dall'Ex Parma e Napoli, si ferma a Siena dopo 12 vittorie su 12
Un pareggio che sa d'impresa. Perché a far notizia non è tanto il risultato, un classico 1-1 che divide la posta in palio fra le due contendenti. Ma bensì, l'avversario a cui il San Miniato ha strappato quel prezioso punto.
Un avversario che vestiva i panni del Pontedera, autentico rullo compressore, sin qui, del campionato di C, che aveva dominato in lungo e in largo con dodici successi in altrettante giornate del torneo, 50 gol fatti e solamente sei subiti. Un gruppo costruito per vincere, ed affidato alle sapienti mani di un certo Renzo Ulivieri, reduce da una carriera nelle migliori squadre di calcio italiane – Parma, Sampdoria, Torino, Napoli, Cagliari, Bologna, solo per citarne alcune – che da alcuni anni ha deciso di abbracciare la causa del calcio femminile.





La corazzata amaranto, malgrado l'evidente divario in classifica nei confronti delle neroverdi, non arriva certo a Siena per una scampagnata pomeridiana: così, nelle prime fasi di partita la pressione della squadra ospite è incessante, e culmina al 25' col vantaggio siglato da Maffei. La rete della capolista, tuttavia, scuote le ragazze di Pacciani in una reazione rabbiosa, e al 33' Carniani trova la zampata giusta al termine di una mischia in area ristabilendo la parità con cui si giunge all'intervallo.

Nella ripresa, la compagine amaranto riprende a spingere il piede sull'acceleratore, creando numerose occasioni, ma la numero uno senese Mazzola appare in giornata di grazia, abbassando la saracinesca e sventando tre nitide palle gol. D'altro canto, Meattini e compagne non stanno a guardare, e sfiorano addirittura più volte il clamoroso gol vittoria.
L'1-1 che matura al fischio finale, pertanto, può senza dubbio ritenersi giusto, fra una squadra attrezzata per vincere ed un grande San Miniato che, con grinta e determinazione, ha saputo tenerle testa. Il
contemporaneo KO della Carrarese a Rignano, peraltro, permette al Pontedera, malgrado il mezzo passo falso, di allungare in vetta alla classifica a +7 sulle apuane. Per il San Miniato, invece, un altro punto – d'oro – messo nei confronti del Livorno, con otto punti di margine sulla zona retrocessione.

Battuta d'arresto invece per le Juniores, che cadono al cospetto del forte Arezzo.
Mister Fambrini è tuttavia soddisfatta di come le sue ragazze hanno affrontato la gara, rimasta in equilibrio per un tempo e combattuta fino ai minuti conclusivi. "Risultato a parte, le ragazze si sono ben comportate, giocando una buona partita e dando filo da torcere all'avversario. Ho notato un netto miglioramento, rispetto alla gara di andata."


Mickey Balducci

Author: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.