Giovedì, 03 Dicembre 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Dulcis in fundo, il capitano delle leonessine: Mara Stella Pizzetti

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Non poteva mancare la sua conferma: 18 anni, classe e temperamento da leader "Sono contenta, lavoreremo sodo per tornare in alto Non vedo l'ora di ritrovare tutte le mie compagne"
L'ultima, ma solo come annuncio, conferma in casa Brescia Calcio Femminile che si appresta ad iniziare la stagione (giovedì 16 il raduno, dal 18 al 20 ritiro a Temù) non poteva che essere quella del capitano delle Leonessine della Primavera: Maria Stella Pizzetti.



18 anni compiuti lo scorso 22 aprile, difensore carismatico, per lei il salto in Prima Squadra è stata cosa naturale: "L'anno scorso ho fatto la preparazione con le più grandi, sono stata nominata capitano della squadra Primavera dalle mie compagne. Non voglio sembrare immodesta, però me lo sentivo che questa chiamata sarebbe arrivata. E non posso essere più felice".

Dopo cinque anni nelle giovanili, ora la grande occasioni di cimentarsi in un campionato molto competitivo: "Sì, sarà dura. Soprattutto perché ci saranno squadre con molte ragazze più grandi di noi e quindi con molta più esperienza. Dovremo stare attente soprattutto a loro e sotto questo aspetto, perché dal punto di vista tecnico credo che non abbiamo da invidiare nessuna delle nostre avversarie, anzi. Quindi più che dal punto di vista calcistico dovremo fare del temperamento e della voglia di tornare in alto la nostra caratteristica principale, anche perché tutte le squadre quando ci affronteranno metteranno in campo qualcosa in più perché giocano contro il Brescia".

C'è un asso nella manica però per mister Alessandro Oro: Maria guida un drappello nutrito di Leonessine che si conoscono benissimo e che hanno affrontato tante battaglie l'una di fianco all'altra
negli ultimi anni: "Non iniziare da zero, dovendo anche costruire i rapporti tra le giocatrici secondo me è un grosso punto a nostro favore. Credo che il conoscerci bene fra di noi, magari quando anche
solo uno sguardo basta, o una parola, in campo sia molto importante. Questo mi rende molto felice e mi dà uno stimolo in più per ricominciare ad allenarmi insieme a loro".

Anche a lei chiediamo un "appello" ai tifosi, che in queste settimane hanno dimostrato se possibile ancora più affetto e attaccamento verso la squadra: "Ai nostri splendidi supporters non posso che
chiedere di starci vicino e seguirci sempre. Loro sono importanti, il loro tifo è importante tanto quanto quello che facciamo in campo, perché il loro incitamento continuo ci dà la forza di dare quel qualcosa in più che in questi anni è stata la forza delle Leonesse. Il mio augurio è che continuino ad accompagnarci in questo cammino che stiamo per intraprendere, per tornare in alto. Dove merita di stare questa società fantastica".

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.