Venerdì, 13 Dicembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

MONTORFANO PUOI SORRIDERE, A CONCESIO UN PUNTO "VERO..."!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


 

LUMEZZANE-MONTORFANO-0-0

Lumezzane: GASPARINI, FILOTTI, CAREDDU Greta, BERTAZZOLI, CAREDDU Gloria, ZAMARRA, BROCCHETTI, FORELLI, MORASCHI, BRAMBILLA, MAFFI. All. Chiesa. A disposizione: Piccioni, Gandelli, Caramella, Rosa, Calistri, Castoldi e Borelli.

Montorfano: FAVA, RECENTI, GANDOSSI, PIETTA (BELOTTI dal 38’ s.t.), POLONINI, DRERA, LUSOLI (VERZELLETTI dal 4’ s.t.), SERLINI, MAFFEZZONI, SPINONI (NEGRETTI dal 28’ s.t.), SBARDELLATI. All. Corioni. A disposizione: Cippini, Belotti, Mometti, Negretti, Verzelletti, Valtulini e Mingardi.

Arbitro: Sig.ra Chiara Fusari di Brescia.

Note: Giornata di pioggia, campo in erba sintetica. Presenti circa 50 spettatori. Recupero 1’+4’. Ammonite: Pietta, Drera e Serlini per il Montorfano, Forelli per il Lumezzane.

 

LUME MONT SARAPer il Montorfano arriva il primo sorriso stagionale sul campo del Comunale di Concesio, cornice di una gara combattuta dalle prime battute fino al 94’. Un punto strappato con i denti e la forza di voler finalmente cancellare quello “0” a fianco delle franciacortine nello score del girone B, ottenuto contro una squadra di buon livello che poteva contare al suo interno di ottime individualità, specialmente nel pacchetto avanzato.

Per mister Corioni arriva così la prima gioia di questo torneo di cui buona parte del merito va a Veronica Fava, l’estremo difensore formato tascabile delle ospiti che a una statura non proprio titanica sopperisce ogni domenica con una forza esplosiva da far invidia a colleghe di un paio di categorie più sopra. Contro la n. 1 rovatese si sono infrante a più riprese le folate offensive delle padrone di casa, come una tempesta si infrange sugli scogli. E così, anche con un po’ di fortuna arriva finalmente questo primo punto per il Montorfano.

La gara era iniziata anche con buon appiglio da parte delle ospiti, brave a creare qualche situazione interessante, non sfruttata a dovere da Sbardellati e Lusoli. Le padrone di casa però non sono state a guardare di certo, con Brocchetti a destra e Brambilla in cabina di regia pronte a innescare le compagne e a creare di volta in volta seri grattacapi alla difesa avversaria. Locali anche sfortunate quando proprio Brocchetti, nella migliore delle sue occasioni, scavalca con uno scavetto Fava, ma coglie un clamoroso palo, dopodiché Recenti spazza in corner. Le triumpline alla mezzora colgono un secondo legno, quando Fava si salva sulla botta da fuori area di Brambilla con l’aiuto della traversa e successivamente fa sua la sfera. L’estrema ospite è brava a neutralizzare a più riprese gli inserimenti di Brocchetti e compagne e si va così a riposo con il risultato a reti inviolate.

Nella ripresa mister Corioni cerca di tenere più alta possibile la squadra e inserisce a questo scopo prima Verzelletti e più tardi Belotti. Sono però le locali a condurre le danze e a pressare le rovatesi nella propria metà campo, ma Brocchetti e compagne sbagliano molto in avanti, sprecando alcune ghiotte palle goal con Moraschi e dove non è la precisione a difettare, ci pensa Fava a edificare un muro invisibile sulla linea di porta e a vanificare gli attacchi avversari. Nella seconda parte di frazione si materializza un vero assalto, le padrone di casa trovano ancora sulla loro strada la barra trasversale alla mezzora, mentre Fava da par suo vola a deviare in angolo le raffiche di mitragliatrice sventagliate dalle avversarie. La stanchezza si fa sentire nelle gambe delle padrone di casa, ne fanno le spese prima Spinoni e poi Pietta, costrette ad uscire, mentre in mediana sale in cattedra Sara Polonini che recupera una quantità industriale di palloni e sbroglia la matassa innumerevoli volte. Nel finale Belotti riesce a costruirsi un paio di opportunità, ma anche Gasparini è attenta e non si fa sorprendere. Dopo novantaquattro minuti di battaglia incessante la giovanissima direttrice di gara Chiara Fusari della sezione di Brescia (direzione sicura e buona personalità, un elemento di ottime prospettive per la categoria) dice che così può bastare. Un punto che per il morale vale come e più di una vittoria per le ragazze in maglia biancoceleste. Un auspicio che questa possa essere una svolta per la compagine di mister Corioni, sfortunata in altre occasioni e oggi finalmente con il sorriso sul volto.

franzbaresi
Author: franzbaresiEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!