Mercoledì, 03 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Napoli di misura a Perugia con la rete di Cameron

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Un gol al 15’ del primo tempo dell’americana Mariah Cameron, alla prima rete in maglia azzurra, ha deciso il testacoda tra Perugia e Napoli Femminile con la formazione del presidente Carlino che si conferma così in vetta alla classifica di Serie B con due punti di vantaggio sulla Lazio (che ha una gara in più) e quattro sul San Marino. Una vittoria meritata quella ottenuta in Umbria con un punteggio che sta stretto a Nencioni e company perché le ragazze di Marino hanno colpito tre “legni” con Gelmetti, Cafferata (nel primo tempo) e Beil.


Tante le occasioni non concretizzate, ridotti invece al minimo i rischi come si conviene alla capolista. Buone risposte anche da chi è stata chiamata in campo al posto delle squalificate Groff e Kubassova, da segnalare nel finale l’esordio della polacca di passaporto svedese Pato Jerzak. Ora, dopo due settimane di sosta, in calendario c’è il match contro la Riozzese (22 marzo) ma il Napoli Femminile aspetta di sapere quando recupererà la gara casalinga con il Cittadella.

“Abbiamo creato molto senza concretizzare quanto avremmo dovuto - ha detto mister Marino - e di questo sono rammaricato perché la qualità delle nostre calciatrici deve portarle ad essere più ciniche, nel contempo sono soddisfatto della solidità dimostrata che rappresenta un ulteriore passo in avanti perché in partite simili avevamo poi subito la classica beffa. Sono soddisfatto di come abbiamo tenuto il campo, guardiamo al futuro con fiducia”.

Ufficio Stampa Napoli Femminile

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.