Sabato, 22 Luglio 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

spazio donne15
"Sportive e professioniste, senza discriminazioni": questo il titolo dell'iniziativa di ieri sera, organizzata dalla Conferenza Donne PD Provinciale di Bologna alla Festa de L'Unità, che si svolge al Parco Nord dal 26 agosto al 21 settembre.
Ha introdotto il tema Federica Mazzoni, Presidente della Conferenza, ospiti l'assessore allo sport del Comune Luca Rizzo Nervo, la consigliera comunale Marzia Benassi e Simonetta Bortolotti, membro del direttivo della Consulta dello Sport del Comune. Moderatrice l'Avvocato Roberta Li Calzi, responsabile regionale AIC e giocatrice Imolese Calcio Femminile.
Spunto della serata il Disegno di Legge presentato dalle senatrici PD Fedeli e Idem il 30 giugno scorso, sul quale inizierà prossimamente la discussione in Parlamento, "Modifiche alla legge 23 marzo 1981 n. 91, per la promozione dell'equilibrio di genere nei rapporti tra società e sportivi professionisti", che introduce il divieto di discriminazione da parte delle federazioni sportive nazionali per quanto riguarda la classificazione del professiamo sportivo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
INIZIATIVE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA CALCIATORI PER L’ABOLIZIONE DEL VINCOLO NEI DILETTANTI L’Associazione Italiana Calciatori, forte del sostegno della FIFPro (il Sindacato internazionale dei Calciatori) e per conto dei calciatori dilettanti che essa rappresenta in Italia, ha intrapreso il primo passo di un’azione politica e legale, a livello internazionale e nazionale, finalizzata ad ottenere l’abolizione del cosiddetto vincolo sportivo. La FIGC è la sola federazione calcistica nei 27 Paesi membri dell’UE a prevedere ancora oggi l’esistenza di un vincolo contrattuale per i calciatori dilettanti, fino al compimento del 25° anno di età. Sulla base di questa semplice constatazione di fatto ma anche sulla convinzione che il vincolo sportivo è contrario ai principi fondamentali della Costituzione italiana, del diritto del lavoro e del diritto comunitario, l’AIC ha investito della questione della sua legittimità le istituzioni comunitarie. In particolare, il 12 novembre 2009, l’On. Iva Zanicchi, deputato del Parlamento Europeo e membro della Commissione Cultura, ha presentato un’interrogazione parlamentare scritta, richiedendo l’intervento della Commissione europea, affinché essa verifichi la conformità della vigente normativa adottata dalla FIGC alla luce del diritto comunitario, con specifico riguardo alla libera circolazione dei cittadini e dei lavoratori, nonché del diritto della concorrenza.

Search

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search