Giovedì, 28 Maggio 2020
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Cossato - Romagnano

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Cossato – Romagnano 2-2

Occasione sprecata per il Romagnano che all'Ezio Abate di Cossato non va oltre il 2-2 contro le padrone di casa e sciupa una grande possibilità per avvicinarsi alla vetta della classifica, visti i risultati delle dirette concorrenti (in primis le sconfitte di Luserna, Casale e Cavallermaggiore).

Un punto arrivato dopo un secondo tempo brutto ed incolore, in cui le granata non sono riuscite ad incidere una volta trovata la rete del nuovo vantaggio. Lode invece al Cossato che non ha creato grandi pericoli a Notaristefano, ma soprattutto nel secondo tempo ha provato a giocare sempre la palla. Decaroli, senza Piana e Zignone, opta per il 4-2-3-1 che ha lasciato di stucco Cavallermaggiore una settimana prima: Notaristefano in porta, Giannetti, Nidasio, De Nicolò e Soncin in difesa, Zaretti e Pella a centrocampo, Buccella, Veia e Graziotto sulla tre quarti a sostegno di Soragni. L'avvio è incoraggiante: dopo 10' il Romagnano ha già sprecato due chances con Veia e Buccella, poi proprio al 10' si porta in vantaggio con la stessa Buccella, lanciata in profondità da Veia. Ma l'infortunio al ginocchio di Graziotto costringe subito Decaroli ad un cambio forzato (entra Tuberga). Intorno a metà tempo Tuberga e Veia cercano la via del raddoppio senza fortuna e quando ormai sta per scadere il secondo dei due minuti di recupero conceessi da Dametto di Ivrea, il Cossato pareggia: Zampieri ruba palla a Veia e si inventa una parabola a lunga gittata che si insacca dopo aver colpito il palo più lontano. Nel secondo tempo il Romagnano ha la fortuna di passare subito in vantaggio con Soragni che raddoppia sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Tuttavia, invece di gettare nello sconforto le avversarie, il gol dell'1-2 risulta essere una sveglia per il Cossato che senza paura schiaccia le sesiane nella propria tre quarti. Dopo una lunga fase di sofferenza il gol arriva ed è propiziato da un dubbio rigore concesso per fallo di Zaretti: dal dischetto Fanton trasforma. E' il 68', ci sarebbe metà tempo per reagire, invece il Romagnano si innervosisce e non riesce più a creare pericoli, sancendo di fatto il 2-2 finale.



Cossato: Brancaglion, Machieraldo, Bonifacio, Anselmo, Guardia, Pozzo, Zampieri, Pitzalis, Martinoli, Levis, Fanton. A disposizione: Boscaro, De Margherita, Giordano, Milazzo, Romito, Toniolo, Zanetta. All.: Viglione.

Romagnano: Notaristefano, Buccella, Giannetti, Nidasio, De Nicolò, Soncin, Veia (65' Medina), Zaretti, Soragni, Pella, Graziotto (10' Tuberga). A disposizione: Iato, Mazzei, Lomazzi. All.: Decaroli.

Arbitro: Dametto di Ivrea.

Reti: 10' Buccella, 47' pt Zampieri, 50' Soragni, 68' Fanton su rig.

Marco Curti

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.