Giovedì, 28 Maggio 2020
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Romagnano - Aosta

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


ROMAGNANO – AOSTA 6-0 zignone

Pur senza incantare il Romagnano mette a segno il terzo set nelle ultime quattro partite e l'impressione è che davvero la gara pareggiata a Cossato sia stata una grande occasione persa, visto il filotto messo a segno dalle ragazze di De Caroli dopo il ko di Luserna (13 punti su 15 nelle ultime cinque gare). In una giornata assolutamente priva di risultati a sensazione (prime della classe tutte a segno tranne il Cavallermaggiore che riposava), il Romagnano ha vinto per 6-0 contro l'Aosta Le Violette, inferiore in tutte le zone del campo ed anche psicologicamente scosso dalla disavventura capitata tra primo e secondo tempo. Ignoti si sono infatti intrufolati nello spogliatoio ospite nel corso del primo tempo, facendo razzia di documenti e cellulari passando dalla finestra sul retro degli spogliatoi, forzata dall'esterno. Tornando alla partita il Romagnano ha impiegato più di un tempo per mettere in discesa la gara, ma una volta segnato il secondo gol, per Aosta è stata notte fonda, complice anche l'espulsione del portiere Mognol per fallo da ultimo uomo su Buccella. Decaroli, privo di Lomazzi, Medina e Graziotto, con Zignone a mezzo servizio (reduce dall'infuenza), punta sul 4-3-3: Notaristefano in porta, Iato, Giannetti, Nidasio e Soncin in difesa, Zaretti, Pella e Mazzei a centrocampo, Tuberga, Soragni e Buccella in attacco. Esattamente come a Cossato, le granata partono forte: al 10' Soragni crossa basso dalla sinistra e Buccella, appostata all'altezza del secondo palo, realizza con un tiro di prima intenzione che non lascia scampo a Mognol. Tuttavia le padrone di casa, nonostante il gol immediato, difettano di lucidità in fase offensiva: Notaristefano resta inoperosa, ma in attacco si fatica e per due volte Tuberga sfiora il raddoppio.

Nel secondo tempo Decaroli opta per due cambi immediati: Piana e Orgiu rilevano Pella e Tuberga, passando dal 4-3-3 al 4-2-3-1 con Buccella, Piana e Orgiu alle spalle di Soragni. Gli effetti si vedono subito: al 5' Zaretti crossa da destra e Soragni realizza sul secondo palo. Aosta crolla, Piana colpisce una clamorosa traversa al 56' e due minuti dopo Mognol atterra Buccella lanciata verso la porta: espulsione inevitabile per l'estremo difensore aostano. E' la mazzata che affonda del tutto le speranze ospiti: al 65' Soragni segna dal limite dell'area, all'81' Orgiu rientra sul destro e piazza il poker in diagonale, mentre all'86' e all'87' la neo entrata Zignone timbra il cartellino con due siluri dalla distanza.

Romagnano: Notaristefano, Buccella, Giannetti, Nidasio, Iato, Soncin, Mazzei, Zaretti (65' Veia), Soragni (80' Zignone), Pella (46' Piana), Tuberga (46' Orgiu). A disposizione: De Nicolò. All.: Decaroli.



Aosta Le Violette: Mognol, Cozza, Fazari, Coccimiglio, Bernetti, Noguera, Bari, Ghersi, Hiscock, Scano, Castellan. A disposizione: Gorret, Pugliesi, Suffredini. All.: Antonini.

Arbitro: Cattaneo di Novara.

Reti: 10' Buccella, 50' e 65' Soragni, 81' Orgiu, 86' e 87' Zignone.

Note: espulsa Mognol al 58' per fallo da ultimo uomo.

Marco Curti

Nella fottografia: Elena Zignone

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.