Sabato, 30 Maggio 2020
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Cossato - Romagnano Coppa Piemonte

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


AntoniettiE

 

COSSATO-ROMAGNANO 1-1
Verdetto rimandato alla gara di ritorno di domenica per quanto riguarda Cossato e Romagnano, semifinaliste nella Coppa Piemonte di serie C. A Cossato la gara d'andata è finita 1-1 soprattutto per merito delle padrone di casa, più in palla nella prima ora di gioco e capaci di mettere in difficoltà un Romagnano apparso molle nell'approccio. Le granata si sono svegliate nel finale grazie ai cambi azzeccati da Decaroli, sfiorando addirittura una vittoria che però non sarebbe stata meritata.
Primo tempo di netta supremazia laniera, soprattutto grazie alla migliore predisposizione al sacrificio delle ragazze di Calta che si battono come leoni e corrono come gazzelle. Un intervento in scivolata di Scalcon su Gennari lanciata a rete e una punizione di Morello sventata a mano aperta da Marabelli sono le occasioni migliori di un primo tempo in cui le ospiti si fanno vedere solo con una discesa di Orgiu, il cui invito per Franco viene respinto in corner da Faudella.
Anche nella ripresa le cose non cambiano. Il Romagnano è raffazzonato, con Franco riciclata punta centrale e un centrocampo che appare privo di idee. Marabelli evita la frittata con una parata eccezionale all'8' sulla girata di Morello, ma nulla può sul tocco ravvicinato della stessa attaccante cossatese che al 10' raccoglie un filtrante della scatenata Gennari (migliore in campo delle locali) e segna a porta praticamente spalancata. Anche dopo l'1-0 il Romagnano fatica ad imbastire una reazione, ma in soccorso di Decaroli arrivano i rinforzi della panchina: l'ingresso di Nidasio consente a Buccella di liberarsi di compiti di copertura e i due tiri centrali di Orgiu prima e Buccella poi suonano come un campanello d'allarme. Poco dopo entrano Veronese e Antonietti e l'ossolana entra subito in partita, sradicando palloni a centrocampo e insaccando di testa al 38' un corner di Franco su cui è complice anche il pasticcio della difesa biellese. Il Cossato, calato nettamente da metà secondo tempo in poi, rischia poi la beffa in due circostanze: al 41' Veronese timbra il palo con una cannonata dai 25 metri e al 46' Sartore imbecca Franco che scatta in posizione regolare, ma si vede negare il gol dalla prodigiosa respinta di Gallo.



 

Cossato: Gallo, Bonifacio, Toniolo, Faudella (40'st Gullace), Fanton, Di Bitonto (32'st Negri), Gennari (46'st Salussolia), Sala (40'st Borello), Morello, Giordano, Demargherita. A disposizione: Brancaglion, Cerruti, Tosi. All.: Calta.

 

Romagnano: Marabelli, Lomazzi, Giannetti, Buccella, Scalcon, Sartore, Tuberga (20'st Nidasio), Zaretti (28'st Antonietti), Franco, Pella, Orgiu (28'st Veronese). A disposizione: Berghi, Lanza, Zampieron. All.: Decaroli.

 

Reti: 10'st Morello (C), 38'st Antonietti (R).
Arbitro: Balzano di Biella.
Note: campo allentato. Ammonite Zaretti e Scalcon nel Romagnano.

 

Ufficio Stampa Romagnano Femminile

 

Nella fotografia: Erika Antonietti

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.